Social Icons

.

giovedì 15 dicembre 2011

Ruggero Perugini - Deposizione del 15 giugno 1994 - Quinta parte

Segue dalla quarta parte.

Presidente: Prego i signori difensori dell'imputato, avvocato Fioravanti prego.
A.F.: Senta signor Perugini lei ha visto e non l'ha visto solo nel ‘92 ma l'ha visto anche prima, quel paletto o quei paletti, diciamo, no quello no, quei paletti…
R.P.: Quanti fossero non so ma si possono contare…
A.F.: Si, si ha visto quel vialetto con i paletti che lo delimitavano, quel paletto in che posizione era in ordine entrando dal cancelletto verso il vialetto? Era il primo, il secondo, il terzo?
R.P.: Avvocato non sono in grado di rispondere alla sua domanda.
A.F.: Quando i vigili del fuoco l'hanno tolto per…
R.P.: Non sono in grado di rispondere alla sua domanda con estrema esattezza, debbo ritenere, penso di poter dire con una certa attendibilità ma mentirei se dicessi che ne ho la certezza che quel paletto fra i primi, comunque fra i primi all'ingresso dell'orto sulla destra. Comunque voglio dire la cosa è… forse può essere accertata ma sa i paletti furono rimossi volta, volta, le dico perché fra i primi, le spiego il ragionamento che mi induce a dirlo: perché i vigili del fuoco ruppero quasi subito questo paletto tanto che io dissi loro - per piacere facciamo attenzione perché altrimenti l'imputato si inquieta - io non avevo nessuna intenzione di…
P.M.: Di fare danni.
R.P.: Né di fare danni né di avere sottomano un perquisendo nevrotico, devo dire che invece, salvo quella circostanza, non è poi…
A.F.: E’ stato molto calmo e tranquillo.
R.P.: Si.
A.F.: Questo va bene ma quando i vigili del fuoco l'hanno rotto cioè s'è spezzato per caso…
R.P.: Ripeto, ho detto lo hanno rotto o era già rotto, io penso che lo abbiano rotto però poteva anche essere già fessurato per cui la pressione esercitata lo ha spezzato.
A.F.: Ecco ma la posizione di quando era nel vialetto, cioè quando l'avevamo nel vialetto è stata quella di rimetterlo, cioè era la stessa della posizione che ha preso dopo, quando lei ha fatto accantonare questo? Cioè quello che era la parte superiore è rimasta la parte superiore? Cioè il proiettile è stato trovato…
R.P.: Credo proprio di sì perché fra il retro e il fronte c'era una qualche differenza, credo che quello… che la parte in cui abbiamo visto il proiettile fosse quella superiore.
A.F.: Si è rotto subito al primo giorno, ha detto lei…
R.P.: Vede, noi abbiamo iniziato le operazioni di scavo nell'orto e per questo ero meticoloso nel precisare l'attività fatta con le… abbiamo prima tolto tutti gli oggetti metallici che potevano infastidire i metal detector poi ovviamente abbiamo iniziato a cercare nell'orto esattamente nel punto in cui avevamo visto il Pacciani che stava facendo qualche cosa e quel punto corrisponde proprio a quel posto, ha capito? A quel posto, attaccato, vicino alla catasta di tegole, quindi siccome davo io le disposizioni mi ricordo perfettamente che avevamo detto -si comincia da qua- questo era…
P.M.: Perché avevate visto che ci cercava?
R.P.: Perchè c'erano le foto, insomma… Avevamo visto, in base alle fotografie, che lui aveva armeggiato, si chinava, faceva… senza… alcune delle foto mi pare che lui non ha strumenti in mano…
P.M.: E per questo motivo avete cominciato di lì.
R.P.: E’ chiaro se devo cercare una cosa comincia a cercarla dove ho un…
A.F.: Però avete scavato anche vicino al due peschi…
R.P.: Abbiamo scavato ovunque. Avvocato siamo andati un metro e mezzo sotto terra per tutta la lunghezza dell'orto, abbiamo scavato le aiuole, abbiamo scavato i vasi, abbiamo scavato i muri, i soffitti e i pavimenti, abbiamo verificato tutti i punti che in base alla precedente operazione di vaglio…  Premetto il termovisore in  ad azoto liquido funziona male sui terreni e funziona male perché …e soprattutto sui terreni umidi… noi cominciammo a scavare senza applicarlo il termovisore… il termovisore va bene su strutture murarie ma dopo che cominciò a piovere certamente non pensammo più di applicarlo al terreno quindi la ricerca fu fatta esclusivamente con gli altri apparecchi in dotazione quindi i metal detector ed il ferex che è appunto… i ferex che sono questi due particolari metal detector che percepiscono tutto, dalla stagnola al piombo.
A.F.: “Noi della SAM conoscevamo le caratteristiche di quel proiettile” che vuol dire questo?
R.P.: Vuol dire avvocato che quando si fa per tanti anni un'indagine io non credo che sia un'affermazione azzardata da parte mia dire che sono in grado di riconoscere quelle che sono le caratteristiche… i caratteristici segni lasciati dalla pistola dell'assassino, però dico che probabilmente non avrei molte difficoltà, sappiamo anche che queste tracce sono uniche a quella pistola e quando io ho fatto quella osservazione prima l'ho detto per sottolineare il fatto che nessuno di noi… e questo lo dico perché ho letto sui giornali affermazioni temerarie
Presidente: Lasci stare i giornali, i giornali qui non esistono.
P.M.: Lasci… lasci i giornali.
R.P.: Dichiarazioni fatte dalla difesa e fatte dall'imputato… o meglio fatte dalla difesa su cosa dell’imputato…
A.F.: E anche fatte dalla Polizia però eh! Non solo dall’imputato e dalla difesa!
Presidente: Lasciamo stare.
A.F.: Sui giornali ve ne siete serviti abbastanza!
Presidente: Lasciamo stare.
A.F.: Questo non lo può dire.
R.P.: Il dato tecnico è questo: non è possibile riprodurre quelle caratteristiche su un proiettile, bossolo che sia se non avendo in mano la pistola dell'assassino.
P.M.: Va be’ ce lo diranno i periti.
A.B.: Sui bossoli, sui bossoli.
P.M.: Sul bossolo ovviamente.
R.P.: Io parlo della cartuccia.
P.M.: Cartuccia.
A.F.: Cartuccia
P.M.: La cartuccia, quella sparata.
R.P.: Insomma avvocato se io col temperino… i segni non ce la posso fare, capito?
A.F.: Ma nessuno ha detto questo.
R.P.: No glielo dico per chiarire bene, per chiarire bene il concetto, lo voglio dire, lo voglio dire perché il suo assistito è prono… è propenso a…
A.B.: Che sia prono non c’è dubbio!
A.F.: E questo è un giudizio no… E’ prono perché è anziano, è stanco…
Presidente: Fate silenzio, dottor Perugini, dottor Perugini…
A.F.: Prono no.
Presidente: Basta, basta, basta con questo argomento, basta con le considerazioni che non vi spettano.
R.P.: Chiedo scusa.
Presidente: Benissimo, domande solo su fatti.
A.F.: Su fatti. Proiettile, cartuccia diciamo, ecco sono state trovate altre cartucce, altri proiettili: Ospedale di Ponte a Niccheri, trenta a Poggio a Caiano, con le stesse caratteristiche…
R.P.: Signorno.
A.F.: Signorno, voi quindi avete studiato quel proiettile soltanto perché è uscito da quella pistola?
R.P.: Io non ho studiato quel proiettile.
A.F.: No, no, no lei ha osservato….
R.P.: Io non ho studio proiettili…
A.F.: Quello era lì.
R.P.: Ci sono tecnici in grado di farlo con apposite e sofisticate apparecchiature che costano milioni…
Presidente: No dottor Perugini, dottor Perugini… basta, basta, ritorniamo al punto di prima… e scusate… allora lei ha detto, ha domandato una circostanza precisa, lui ha risposto di no, domandiamo un altro fatto preciso, non diciamo se era quello, se non era quello.
A.F.: Ecco, quanto tempo ha impiegato lei a far pervenire un meglio a reperire il paio di pinze…
R.P.: Le avevo con me.
A.F.:  Erano pronte.
R.P.: In que… non sono… avvoca…
A.F.: Sto scherzando.
R.P.: Io avevo quei giorni… avevo un coltello svizzero multiuso, una delle cui dotazioni è un paio di pinzette incorporate, ce le avevo e quindi me ne servii.
A.F.: Ecco un paio di pinze, delle bustine per mettere…
R.P.: Le bustine erano in dotazione della polizia scientifica, bustine da reperti, e la polizia scientifica quando si muove viaggia sempre con una valigetta che contiene un certo numero cose che possono essere utili: dai guanti di gomma fino alle buste per reperti.
A.F.: Si ma io dico le telecamere, per esempio, ce n'erano due in quel momento ed erano presenti, erano sempre presenti?
R.P.: Le telecamere erano sempre presenti fin dall'inizio della perquisizione.
A.F.: E riprendevano ogni operazione che facevate sempre?
R.P.: Riprendevano ogni operazione che facevamo, che facevano i vigili del fuoco sotto la nostra guida.
A.F.: Io voglio sapere questo paletto… io non l'ho visto bene, dopo che voi l'avete tolto dalla terra, che i vigili del fuoco l'hanno tolto l'hanno posizionato sempre adagiato? Mi sembra un avvocato abbia detto questo…
R.P.: Io penso avvocato che se lei vuole una risposta esauriente può essere data dalla riproiezione del filmato, comunque tutte le cassette sono a vostra disposizione, credo che non ci siano difficoltà perché voi…
P.M.: Anche della Corte se lo ritiene, chiunque le vuol vedere…
R.P.: Sempre che la Corte lo ritenga.
A.F.: Cioè io dico…
P.M.: Sono quattordici giorni o quattordici cassette…
A.F.: 29 aprile…
R.P.: Non avrei, mi scusi…
A.F.: Prego.
R.P.: Quei tronconi furono adagiati su quel tavolino nella stessa identica posizione in cui erano, nel senso che li presero… ma credo che dal fermato si veda…
P.M.: Si vede bene si, si vede bene.
R.P.: Li presero il poggiarlo stando attenti a non girarli, a non invertirne la posizione, oltretutto veniva anche…
A.F.: No lei prima ha affermato che quel paletto… c'era stato tanto camminato sopra… cioè s'è rotto il primo giorno, l'avete messo da una parte, com’è che ci avete camminato tanto sopra?
R.P.: Perché il giorno in cui troviamo il proiettile era venuto a piovere e c'era una parte scoperta… ecco, termine della tettoia… c'è una parte scoperta che usavamo per mettere la terra di scavo, terra soffice, siccome dovevamo per forza passare di lì facemmo… mettemmo… si misero questi due pezzi di paletto come un ponticello su questa terra soffice gli per evitare di girare… di infangarci… è un dato pratico.
Presidente: Sprofondare via… per non sprofondare nel fango.
A.F.: Si, no ma io gli posso contestare ma non contesto niente…
R.P.: Ma la prego contesti.
A.F.: Quel giorno sono cadute tre gocce d'acqua non è che ha piovuto e dovevano mettere il paletto per traverso per passare…
R.P.: Avvocato…
A.F.: Non ho nessun’altra domanda.
R.P.: Se non fosse venuto a piovere non avremmo fatto mettere la tettoia.
P.M.: La tettoia.
A.F.: Si  ma la tettoia l'hanno messa per salvare qualche altra cosa, poi lo vedremo.
A.B.: Nooo, no.
P.M.: Come no...
R.P.: Avvocato, avvocato…
A.F.: E si invece!
R.P.: Avvocato questa è un’illazione che lei dovrà provare.
A.F.: Io la proverò.
Presidente: Comunque dobbiamo… dottor Perugini lei non risponda.
A.B.: Dottor Perugini…
Presidente: Signori contestiamo circostanze precise, non facciamo discorsi così, vaghi. Avvocato Bevacqua… sono le 2:00…
Segue..

Nessun commento:

 
Blogger Templates