Social Icons

.

martedì 9 novembre 2010

Maria Antonia Sperduto - Deposizione del 24 maggio 1994 - Prima parte

Maria Antonia Sperduto fu ascoltata il 24 maggio 1994 nel processo a Pietro Pacciani. Quelle che seguono sono le sue dichiarazioni.

P.M.: Sperduto Maria Antonia.
Presidente: (Fuori microfono) Interessante.
Avvocato Bevacqua: (Fuori microfono) Chi?
P.M.: Sperduto.
Avvocato Bevacqua:  (Fuori microfono) Ahhhhh
Presidente: Ecco signora, venga, si accomodi qui per piacere.
A.B.:  (Fuori microfono) E' questa qua? La sua amante!
Presidente: Sieda signora, buongiorno, si accomodi lì per piacere.
M.A.S: Giornalisti non ne voglio.
Presidente: Allora niente riprese per cortesia. La signora non vuole essere ripresa. Sieda pure. Stia tranquilla. Nè fotografata eh naturalmente, quindi lei stia tranquilla, guardi verso la corte piuttosto non guardi nessun altro.
Voce fuori microfono: Gli ci vuole gli occhiali o no?
M.A.S: Non so nemmeno leggere io
Voce fuori microfono: Non sa leggere?
M.A.S: No
Presidente: Allora legga lei.
Voce fuori microfono: Consapevole delle responsabilità
M.A.S: Consapevole delle responsabilità
Voce fuori microfono: ...morale e giuridica
M.A.S: Morale e giurica
Voce fuori microfono: ...che assumo con la mia deposizione
M.A.S: ..sione
Voce fuori microfono: ...mi impegno
M.A.S: mi impegno
Voce fuori microfono: ...a dire tutta la verità
M.A.S: a dire tutta la verità
Voce fuori microfono: ...e a non nascondere nulla
M.A.S: ndre nulla
Voce fuori microfono: ...di quanto è a mia conoscenza
M.A.S: ...scenza
Presidente: Va be', quindi lei deve dire la verità, sostanzialmente il discorso è questo.
M.A.S: Si.
Presidente: Bene signora. Il pubblico Ministero le farà ora delle domande, ecco, risponda per quanto lei sa o ricorda. Prego. Le generalità piuttosto? Ce le abbiamo?
P.M.: Si, certo.
Presidente: Benissimo.
P.M.: Si, ci sono due, tre verbali di deposizioni.
Presidente: Benissimo.
P.M.: Signora lei conosce il Pacciani?
M.A.S: Si.
P.M.: Come l'ha conosciuto e quando?
M.A.S: Lui veniva a caccia laggiù a Via Chiantigiana Val di Pesa mi disse che era un cacciatore e unna viva moglie unna viva nessuno. E così si prese un pò a confidenza
Presidente: Quanto tempo fa?
M.A.S: Bah ora non mi ricordi preciso.
P.M.: Su per giù? In che anni siamo? Suo marito era vivo, proviamo così...
M.A.S: Si. Avevo i figlioli tutti piccini.
P.M.: Aveva i bimbi piccoli lei. I suoi figlioli che età hanno?
M.A.S: L'ultima l'ha 23 anni.
P.M.: Ora ha 23 anni.
M.A.S: Si.
P.M.: E all'epoca in cui conobbe Pacciani quanti anni aveva?
M.A.S: Tre anni.
P.M.: Quindi una ventina d'anni fa.
Presidente: Una ventina d'anni fa, all'ingrosso.
P.M.:  '74, così.
M.A.S: Non mi ricordo preciso, non è che io, ora son passati degli anni.
P.M.: Lei dice signora, mi perdoni, che l'ha conosciuto lì in Via Chiantigiana, veniva lui perchè era cacciatore ho capito...
M.A.S: Si.
P.M.: E lei abitava lì, veniva a trovarla a casa?
M.A.S: Si.
P.M.: E lei ha detto è nata una confidenza.
M.A.S: Si.
P.M.: Che tipo di confidenza signora?
M.A.S: ...
P.M.: Lei l'ha già detto, stia tranquilla, non ci sono telecamere..
M.A.S: Un tipo di confidenza morale. Cioè, come si può dire, tipo di confidenza morale.
Presidente: Insomma...
P.M.: Cioè signora avete avuto una relazione?
M.A.S: Si.
Avvocato Bevacqua: Noooo, non gliela può dire così.
Presidente: Un rapporto affettivo.
A.B.: Confidenze morali!
P.M.: Io chiedo se ha avuto una relazione, questa è una domanda, la signora
M.A.S: Si.
P.M.: Ha detto di si, abbiamo superato il problema del morale. Facevate l'amore insieme signora?
M.A.S: Si.
P.M.: Dove?
M.A.S: A casa mia.
Presidente: A casa sua, benissimo.
P.M.: Anche in macchina a volte?
M.A.S: Si.
P.M.: Anche in macchina. Che macchina aveva il Pacciani?
M.A.S: Una cinquecente
P.M.: Una Fiat 500.
M.A.S: Si
P.M.: Senta ricorda di che colore era questa Fiat 500?
M.A.S: Mi ricordo che era, mi sembra che era colore pisello
A.B.: (Fuori microfono) : Pisello!
M.A.S: ..bianc.. cioè
P.M.: Bianca, va be' bianca signora, chiara.
M.A.S: Si.
P.M.: Senta una cosa e vi appartavate da qualche parte?
M.A.S: Eh?
P.M.: Dove la portava con questa macchina?
M.A.S: Non tanto lontano da casa.
P.M.: Cioè? Lei ci ha portato la Polizia, ha detto che ci andava anche con altre persone, si ricorda dov'è questo posto?
M.A.S: Si.
P.M.: Come si chiama?
M.A.S: Si.
P.M.: Come si chiama signora questo posto?
M.A.S: Mhmm, via dello Scopeti.
P.M.: Ricorda il punto esatto?
M.A.S: Nhnn, si.
P.M.: E' quello dove c'è venuto poi un omicidio?
M.A.S: No.
P.M.: E' vicino?
M.A.S: E' vicino ma non è là.
P.M.: Quanto vicino signora?
M.A.S: O un mi ricordo, saranno mhmmm un paio di chilometri da lì.
P.M.: C'è una piazzola?
M.A.S: ...
P.M.: Un posto appartato vicino alla strada, signora è questo...
M.A.S: Si.
P.M.: Senta una cosa in macchina lei ha mai visto se il Pacciani aveva una pistola?
M.A.S: No io ho detto sempre che ho visto qualche cosa ma che mettia nascosto su i seggiolino per, un mi riesce a dirlo, scusateme...
P.M.: Lo nascondeva sotto il seggiolino?
M.A.S: Qualche cosa ma non so che... cosa, io...
P.M.: E lei ha avuto la possibilità di capire che cos'era o come mai lo nascondeva?
M.A.S: No, non ho avuto la possibilità soltanto che lui si rivoltava qualche volt male.
P.M.: Prego, si...?
M.A.S: Si rivoltava qualche volta male
P.M.: Si comportava male. Come si comportava signora?
M.A.S: Di, si comportava male di, di stringimi forte, a modo suo.
P.M.: Cioè? Ci vuole spiegare? Capisco che per lei non è facile raccontarlo ma l'ha già raccontato se vuole le leggo il verbale di quello che ha raccontato, nel modo...
M.A.S: Si.
Presidente: Forse è meglio almeno su questi punti leggere che cosa ha detto la signora...
Presidente: Ce lo dica signora, sennò a questo punto ricorreremo alla contestazione..
P.M.: Si, si, certo. Lei ha detto mi faceva male, si comportava male, vediamo...
Presidente: Ce lo può dire? Se crede.
M.A.S: Si, si compurtaiv male.
Presidente: Perchè?
P.M.: Come signora? Eravate lì a far l'amore, per intendersi, no? Quindi uno che è lì come mai si comporta male? Cos'ha fatto?
M.A.S: Pecchè strincef forte a me. Si comportava male a modo suo.
Presidente: La stringeva forte.
M.A.S: Eh!
A.B.: (fuori microfono)C'è gente che può..
Presidente: E basta?
M.A.S: E poi un modo di... cioè... come si dice? Modo di reagire... perchè mi fec male
P.M.: Ma male dove signora? Via, facciamo prima
M.A.S: Vicino...
Presidente: Era violento, era violento, diciamo, a fare l'amore.
M.A.S: Ovviamente, a modo suo.
P.M.: Ci vuole spiegare in che modo signora? Sennò bisogna leggere i verbali, perchè sono talmente chiari...
A.B.: Se se lo ricorda, una violenza così  si ricorda!
P.M.: Certo, certo.
Presidente (fuori microfono): Lo so ma lo deve raccontare...
P.M.: Ricorda lei signora quando dice che le faceva male... ...Va be', insomma...
Presidente: Facciamo domande più specifiche
A.B.: Mi oppongo presidente
P.M.: In che modo le faceva male?
M.A.S: Bhe perchè mi sentiv graffiare
P.M.: Da qualche parte in particolare?
M.A.S: Si.
P.M.: Dove?
M.A.S: Parte della m... Della mammella
A.B.: Sinistra.
M.A.S: Sinistra.
Presidente: La mammella sinistra. Cioè le graffiava...
M.A.S: Si
Presidente: La mammella sinistra. Ci vuole spiegare Pubblico Ministero? Specifichiamo però, graffiare, con cosa, con le mani?
M.A.S: Si picchi volev str, non lo so chi volev... strincere forte... se voleva.. non so... Ho visto che lui graffiava, cioè, com si dic violente, a modo suo.
P.M.: Era violento nei confronti suoi particolarmente al seno sinistro. E' questo il concetto?
M.A.S: E'.
P.M.: Questo è quello che ha raccontato.
M.A.S: Si.
P.M.: Senta in questi rapporti in macchina aveva anche qualche oggetto, aveva un vibratore?
M.A.S: Noo.
A.B.: L'ha graffiata al seno sinistro.
P.M.: Questa è un'altra domanda
Avvocato Fioravanti: Presidente, scusi ma non ha detto che era violento, non l'ha detta questa parola, questa la aggiunge il Pubblico Ministero.
Presidente: Avvocato, l'ho detta io, per riassumere
P.M.: Non l'ho detta io
Presidente: Per riassumere il senso delle dichiarazioni del teste. Signora, permette Pubblico Ministero?
P.M.: Perbacco Presidente così evitiamo che aggiungo qualcosa io.
Presidente: Non vorrei aver travisato il senso delle sue affermazioni
M.A.S: Si.
Presidente: Io le avevo detto per riassumere, si comportava in maniera violenta...
M.A.S: Si, io ho detto questo.

Nessun commento:

 
Blogger Templates