Social Icons

.

mercoledì 10 novembre 2010

Maria Antonia Sperduto - Deposizione del 24 maggio 1994 - Seconda parte

Segue dalla prima parte.

Presidente: Ecco, proseguiamo, via...
P.M.: Aveva un vibratore in macchina?
M.A.S: Non l'ho mai visto. Non mi ricordo questo.
P.M.: Signora lei, glielo contesto, ha detto. "Il Pietro aveva un vibratore".
M.A.S: Si, si, ora, qualcosa non è che me lo ricordo..
Presidente: Lei non è tenuta a ricordarsi tutto, specie in questa condizione emotiva
M.A.S: Aviva un quarche cosa, un... Questo... Vibratore, come se, si dice, un mi riesce neanche a dillo, faceva dei gesti, un pò che mhm... Cose non mi garbava a me.
P.M.: E cosa faceva signora?
M.A.S: Dei gesti a modo suo.
P.M.: Cioè?
Avvocato Bevacqua: Io mi oppongo a queste domande perchè...
P.M.: Faceva dei gesti
A.B.: Non hanno nulla a che vedere con questa causa, nella quale si discute di prove, che ancora non ne ho visto, nè ho sentite, su diciotto omicidi, non c'entra nulla fra i rapporti "morali" o amorali della signora con... Mi scusi signor Presidente, io mi permetto di fare, di rivolgere una vibrata protesta, ai sensi dell'articolo 187 del codice di procedura penale, oggetto della prova è nient'altro che la inputazione, qua non stiamo discutendo nè...
P.M.: Oggetto della prova è anche la personalità dell'imputato.
A.B.: Nè di atti osceni in luogo pubblico, nè, articolo 519, nè articolo 523 del codice penale, sono tutte altre cose...
P.M.: La Corte deve valutare, a qualsiasi fine, anche la personalità dell'imputato
A.B.: La personalità è già valutata, mi scusi signor Pubblico Ministero
P.M.: No, no, no.
A.B.: Ai sensi dell'articolo 236 e 38.
Presidente: Bene signori basta così.
A.B.: Io faccio vibrata protesta.
Presidente: Siccome qui si tratta di ricostruire determinati delitti che hanno una precisa matrice, un preciso sfondo, anche questi particolari, certamente scabrosi, disdicevoli, fastidiosi anche per chi...
P.M.: Vediamo che la signora ha le difficoltà che ha a dirle...
Presidente: ...O possono avere una loro rilevanza, se poi quando tireremo le somme, non ce l'hanno? Pazienza.
P.M.: Grazie Presidente, grazie Presidente, l'importante è non nascondere nulla. Senta signora, aveva anche dei giornaletti pornografici in macchina?
M.A.S: Si.
P.M.: Ecco, ora ci vuole allora dire, che cosa faceva con questo vibratore?
M.A.S: Mi faceiva vedere... come... mhm... si fa l'amore, cioè faciva vedere...
P.M.: A lei?
M.A.S: Mhm
P.M.: Lo usava su di lei, signora, o su se stesso?
M.A.S: No, non lo usai
Presidente: Lo usava su lei, signora? Si, lo usava su di lei.
P.M.: Senta signora, lei in quella o in altra piazzola degli Scopeti, c'è andata anche con altre persone?
M.A.S: ...
P.M.: In quella o in una vicina?
Presidente: Non ci importa che ci dica il nome.
P.M.: No, no, no, non l'ha mai detto, nè glielo chiediamo.
M.A.S: ...
P.M.: Signora lei ha detto chiaramente che ci andava con altri e in quelle occasioni succedeva qualcosa, lo ricorda?
M.A.S: Si.
P.M.: Ecco, indipendentemente dal fatto che ci andava con altri, cosa succedeva di particolare? E in quale piazzola era quando...
M.A.S: Sempre la stessa piazzola.
P.M.: Cosa succedeva?
Presidente: Dove andava col Pacciani
M.A.S: Mhm
Presidente: Cosa succedeva?
M.A.S: Niente, guardava.
Presidente: Guardava chi?
M.A.S: Mhm, quelli che si stava facendo. Chi era a vedervi?
Presidente: Il Pacciani
M.A.S: Mhm.
Presidente: Veniva a vedere cosa lei stava facendo con gli altri?
M.A.S: Mhm.
P.M.: E lei l'ha riconosciuto più volte?
M.A.S: ...
P.M.: Ha detto anche quante e in che modo vi guardava e che cosa aveva per guardarvi
M.A.S: Ss... Guardava.
P.M.: Si, ma era buio signora
Presidente: Era buio
M.A.S: No, proprio buio no.
Presidente: Prego?
M.A.S: Mhmm, non era proprio buio
Presidente: Non era buio
Avvocato Bevacqua: Non era buio.
Presidente: Era di giorno? O all'imbrunire?
M.A.S: Mhm, verso, ora di preciso non lo so, non mi ricordo, ma non era proprio buio
Presidente: Non era proprio buio, ma non era neanche giorno pieno
M.A.S: No.
Presidente: Allora le domando, scusi Pubblico Ministero
P.M.: Si, no c'è la contestazione da fare sul punto, signora innanzitutto lei dice non era quella piazzola, la piazzola in cui lei era mentre vi veniva a guardare il Pacciani quale piazzola era? Lei ha detto quella a due chilometri da quella dell'omicidio, ho capito bene o ho capito male?
M.A.S: Si.
P.M.: Io le contesto signora che lei ha detto: "Con lui", con questa persona che lei descrive, è un terzo, non è Pacciani, "andavamo a fare all'amore nella piazzola di Scopeti dove nell'85 verranno assassinati" cioè sono stati assassinati, "due cittadini francesi dal cosiddetto mostro di Firenze. Spesse volte eravamo costretti a scappare da quella piazzola perchè c'era sempre un guardone" poi lei dice che è Pacciani, "che veniva a spiarci con la pila". E' così?
M.A.S: Si.
P.M.: Bene, grazie. Lei ha detto "4 o 5 volte" vero?
M.A.S: Si.
P.M.: Senta, torniamo a quell'oggetto che lui nascondeva sotto il sedile, lei ha descritto che questo oggetto le faceva paura e ha detto qualcosa di più, ora ricorda? Che oggetto era? Almeno che cosa le sembrava che fosse?
M.A.S: Ma io non lo so che cosa.. cioè non lo so perchè teneva nn giacchetta.
P.M.: Ma lei ha capito che era un oggetto che lei non doveva vedere?
M.A.S: Ma io questo se era qualche oggett che non poteva vedere, io ho visto quest giacchetto, nascosto questo giacchetto, ho dett io.
P.M.: Lei signora ha detto qualcosa di più, non lo ricorda, alla polizia?
M.A.S: Nn, bhe, c'era forse qualcosa che non mi ricordo
P.M.: Che era forse una pistola, l'ha detto?
M.A.S: Fors ma io cioè nn è che l'ho...
P.M.: Le è sembrato a lei però lei non l'ha vista...
M.A.S: No. Io vist sol...
P.M.: Nessun'altra domanda. Grazie
Presidente: La contestazione era quindi che era qualcosa che "sembrava una pistola"
P.M.: "Sembrava", certo, questa è la contestazione.
M.A.S: E', io questo è che io mhm...
P.M.: Si, si, la signora ha detto sempre che non ha visto, s'è immaginato...
M.A.S: No, io posso dire
P.M.: Prego, prego signora se ha qualcosa da aggiungere...
M.A.S: Posso di' niente, nn posso di' altre cose perchè io... quell che ho vist, non posso di' una cosa pe' un'altra.
P.M.: Forse, scusi, ho interrotto qualche altra domanda ce l'ho. Signora, lei conosceva anche il Vanni Mario?
M.A.S: E venia a fa' i postino.
Presidente: Il postino, si.
P.M.: Anche con il vanni ha avuto occasione di comportarsi come con il Pacciani? O meglio, il Vanni si è comportato con lei come il Pacciani? Avete avuto qualche rapporto?
Presidente: Qualche volta è andata anche col Vanni? Dice il Pubblico Ministero, le domanda..
P.M.: L'ha già detto signora.
M.A.S: Si.
Presidente: Si, va bene.
P.M.: Senta una cosa signora, nei confronti di suo marito, il Pacciani ha tenuto qualche comportamento che lei ricorda?
M.A.S: Di mi' marito?
P.M.: L'ha minacciato qualche volta suo marito?
M.A.S: Lui? A lui?
P.M.: No, Pacciani ha minacciato qualche volta suo marito?
M.A.S: Ma io nonn... Cioè io nn ho mai vist.
P.M.: Non si ricorda o non ha mai visto.
M.A.S: Non nn ho mai vist.
P.M.: Il Vanni? Ha mai minacciato suo marito?
M.A.S: No.
P.M.: Hanno mai, allora anzichè minacciato, litigato suo marito, il vanni e il Pacciani?
M.A.S: I' mi marito co' i Pacciano?
P.M.: Prego?
M.A.S: Un mi ricordo.
Presidente: Non lo ricorda?
M.A.S: No.
P.M.: Glielo contesto signora "A tale proposito posso riferire che tale Andriaccio era amico di Pacciani Pietro e spesso li ho visti litigare, loro due insieme, contro mio marito Renato".
-Ahh, si
P.M.: Lo ricorda ora?
M.A.S: Si.
P.M.: Questo litigi si sono fermati ai litigi o c'è stato qualcosa di più?
M.A.S: E leticavano.
P.M.: Come mai litigavano signora?
M.A.S: Io nonn.. nhnnn... Cioè non lo so. Non mi ricord...
P.M.: Senta una cosa, suo marito è morto?
M.A.S: Si.
P.M.: Come mai è morto?
M.A.S: ...
P.M.: Com'è morto?
Presidente: Com'è morto suo marito signora? Ce lo può dire?
M.A.S: ...
Presidente: Non risponde quindi Pubblico Ministero...
P.M.: Si è impiccato signora.
Presidente: Si è ucciso.
P.M.: Come mai? Lei lo sa? Lo ha pensato?
M.A.S: Come?
P.M.: Lo ha mai saputo perchè si è impiccato?
Presidente: Come mai suo marito si suicidò?
M.A.S: ...
Presidente: Non ce lo può dire, e allora?
P.M.: Senta signora, ancora qualche altra domanda, questo argomento per ora l'abbandoniamo. Quando voi eravate in macchina, lei e Pacciani, a fare le cose che ci ha detto, senta una cosa... Presidente chiedo scusa, bisognerebbe chiedere all'imputato se...
Presidente: Pacciani per cortesia, guardi...
P.M.: Credo sia difficile per chiunque
Avvocato Bevacqua: Non sente! Sente solo il Pubblico...
P.M.: Comunque è difficile per me. No, sente benissimo, sente.
Presidente: Più che altro è noi che sentiamo lei, capito? Disturba.
P.M.: Quindi
Avvocato Bevacqua: Ecco perchè lui non sente, perchè sennò...
Presidente: Prego.
P.M.: Dicevo, quando voi eravate in macchina, nella piazzola che sappiamo, c'erano a volte altre coppie?
M.A.S: C'erano delle coppie poco lontana
P.M.: E lui...
M.A.S: E lui guardava
P.M.: Le altre coppie
M.A.S: Mhm.
P.M.: In che modo?
M.A.S: Li guardava in modo de...
Presidente: Quando eravate insieme al Pacciani andava a guardare altre coppie?
M.A.S: Si.
Presidente: Dopo aver fatto l'amore con lei o prima?
M.A.S: Dopo
Presidente: E era a Scopeti?
M.A.S: Si.
P.M.: Che comportamenti aveva, oltre che guardare? Faceva qualche commento?
M.A.S: ...
P.M.: Signora, è difficile, lo sappiamo, lei mi sembra che dimostra da sola le difficoltà che ha nel raccontare, il tema è quello che è... Lui a Scopeti dopo aver fatto l'amore con lei andava a vedere le altre coppie, e poi che faceva? Si arrabbiava...
M.A.S: Si arrabbiava da se
P.M.: Si arrabbiava da se perchè? Da se contro gli altri?
M.A.S: Si.
P.M.: Perchè si arrabbiava?
M.A.S: Si arrabbiava, era arrabbiato. Si arrabbiava da solo. Era lì, non lo so perchè si arrabbiava. Si arrabbiava.
P.M.: Non ho altre domande. Grazie.

Nessun commento:

 
Blogger Templates