Social Icons

.

martedì 21 luglio 2009

Udienza del 18 maggio 1999 - 2

Quella che segue è una sintesi dell'udienza del 18 maggio 1999 relativa al Processo d'appello per i delitti del "mostro di Firenze" davanti alla prima sezione della Corte d'Assise d'Appello di Firenze.

Segue dalla parte 1
Dopo uno scambio di battute tra l'avvocato Mazzeo ed il presidente, in merito alle modalità di conduzione dell'interrogatorio del teste, viene introdotto Bartoli Alberto, responsabile della Axa assicurazioni.
Presidente: Questa Axa Assicurazioni è subentrata alla All Secures Preservatrice. Ha con se la polizza di cui ha acquisito copia il Procuratore Generale presso la sua sede?
Alberto Bartoli: Si, si ce l'ho.
Presidente: La può consegnare a questa Corte?
Alberto Bartoli: Non è cosa mia, questa è proprietà della compagnia di assicurazione, non mia...
Presidente: Come preferisce...
Alberto Bartoli: Per me fate quello che volete, a me...
Presidente: Preferisce che la Corte ordini il sequestro? Glielo notifichiamo subito...
Alberto Bartoli: Io ve lo posso anche consegnare... Le procedure, quello che volete, non lo so... Voi dite quello che volete, quello che ordinate...
Presidente: Le possiamo rilasciare una copia autentica al posto dell'originale e lei la inserisce negli atti.
Alberto Bartoli: A me basta una dichiarazione che avete ritirato questo documento.
Presidente: Allora, lei produce questo originale, noi le rilasciamo una copia dicendo che l'originale è stato prodotto presso la Corte di Assise di Firenze in data tot...
Alberto Bartoli: Va bene, io voglio di questo, io sono agente della compagnia dall'ottobre del '92, questa è una polizza, son documenti, che io ho trovato in un fascicolo fra i contratti annullati all'epoca, dell'85, io non c'ero per cui per me questo è il contratto di assicurazione, però come documenti non è che li conosca perchè a quell'epoca io rappresentavo un'altra società.
Presidente: Siamo d'accordo, non l'ho chiamata per riferirmi sulla modalità del contratto, l'ho chiamata soltanto perchè mi depositi questi documenti.
Alberto Bartoli: Bene
Presidente: C'è anche una richiesta di acquisire la pratica assicurativa relativa al danno denunciato in data 31/07/85 nei confronti di Tartogli Federico.
Alberto Bartoli: Ho anche quello.
Presidente: Questo ce lo può consegnare o ...?
Alberto Bartoli: Stessa cosa.
Presidente: Ne facciamo la copia e le rilasciamo una copia autentica. Bene. Ci sono domande?
Procuratore Generale: Quando lei dice contratti annullati che vuol dire?
Alberto Bartoli: Questo contratto ha avuto una certa storia, è partito dal maggio dell'85 per il 124 ed ha proseguito fino all'86/87, poi è stato annullato perchè il cliente non ha più pagato la rata. Noi lo abbiamo annullato nel settembre del '92, però già dall'88 riguardava un veicolo diverso.
Procuratore Generale: Questa polizza è un trasferimento, una sostituzione, una rinnovazione, un passaggio da una vettura all'altra...
Alberto Bartoli: E' un passaggio. Alle ore 10,00 del 25 maggio '85 fu assicurato al posto di un'altra autovettura, una Fiat 124.
Procuratore Generale: Quando un cliente viene dall'assicuratore e vuol fare questa operazione, l'assicuratore che documentazione richiede?
Alberto Bartoli: Richiedo i documenti della vecchia vettura e faccio una sostituzione, contrassegno e certificato di assicurazione, dopodichè effettuo la voltura e il cliente mi dovrebbe portare il libretto della nuova autovettura da assicurare.
Procuratore Generale: Il Presidente le ha chiesto la pratica dell'incidente del 30 luglio '85 ce n'è stato uno precedente, guardando le sue carte, ci può dire il nome dell'altro col quale c'è stato l'incidente? Giugno...
Alberto Bertoli: Primo sinistro è avvenuto il 22 giugno '85 alle ore 21,45 e la parte avversa era un certo Giuliani Settimio, abitante a Impruneta in Via xxxxxxxxxx n.xx.
Procuratore Generale: Sa l'entità di questo incidente?
Alberto Bertoli: Di questo no, dell'altro si. L'incidente è avvenuto il 31 luglio 1985, quello con il signor Tartagli ed è stato pagato il primo aprile '86 in 590.000 lire.
Procuratore Generale: Parliamo di quello di giugno, c'è tale Giuliani, questo è stato denunziato da Lotti? Ci può dire cosa dice?
Alberto Bertoli: Il sottoscritto Lotti Giancarlo, abitante a San Casciano Val di Pesa, Via Lucciano, 20, proprietario dell'autovettura Fiat 124, targata FI E42432 e assicurata con la vostra polizza n.68731, dichiara che il giorno 22 giugno '85 alle ore 21,45 immettendomi in Via del Poggio Imperiale, urtavo nella parte anteriore sinistra, danneggiando il parafango di una Fiat 127 targata FI 814964 del signor Giuliani Settimio, abitante a Impruneta in Via xxxxxxxxxx n.xx, assicurato con Lloyd Adriatico spa, polizza 3613299-09 distintamente salutiamo e questa è diretta all'allora Preservatrice assicurazioni e sembra abbia la firma di Lotti ed è datata 27/6/85.
Procuratore Generale: Passiamo all'incidente del 30 luglio. L'incidente è stato denunziato dalla conroparte?
Alberto Bertoli: Si c'è una lettera di richiesta danni qui in fotocopia con il mittente, Tartagli Federico, Via xxxxxxxxxx n.xx, La Romola ed è diretta al signor Giancarlo Lotti, Via Lucciano, 20 San Casciano Val di Pesa epc alla All Secures Preservatrice, ispettorato sinistri, Via Orti Oricellari, 32 -Firenze. La data è 31 luglio '85 e dice, in riferimento al sinistro causato dall'autovettura Fiat 124, targata FI E42432, di sua proprietà e da lei guidata, informo che è mia intenzione chiedere risarcimento del danno subito dalla mia Ford Fiesta targata B59183, sulla fiancata, la prego, quindi di voler periziare il danno o personalmente o a mezzo assicurazione, contattandomi precedentemente al numero telefonico xxxxxx, preferibilmente dopo le 20,30. Informo che non ricevendo comunicazioni, provvederò alla riparazione del danno girandole poi la fattura relativa. Distinti saluti. C'è un timbro, Federico Tartagli e una sigla.
Presidente: Grazie. Chi vuole porre domande?
Avvocato Filastò: La data che lei ha su quella polizza è impressa con un datario, ci possono essere dei dubbi sul fatto che l'operazione è avvenuta quel giorno oppure quello è proprio il vostro timbro datario con cui si protocollano in senso cronologico le varie polizze?
Alberto Bertoli: Questo dovreste chiederlo all'agente che ha fatto questa operazione, dovrebbe essere così, cioè quando si appone un timbro dovrebbe risultare questo nella registrazione contabile del giornale-cassa.
Avvocato Filastò: Quel timbro risulta in uso all'agenzia?
Alberto Bertoli: Ho visto altri timbri uguali a questo, più o meno identici.
Avvocato Filastò: Per quanto riguarda il sinistro del 31 luglio '85, il Lotti vi ha fatto richiesta di danni?
Alberto Bertoli: Non lo so, ho letto quello che ho, la dinamica del sinistro non viene specificata, non sono riportati i danni alla macchina del signor Lotti, gli unici che possono saperlo sono quelli dell'ufficio sinistri della compagnia.
L'avvocato Mazzeo chiede quindi l'acquisizione della denuncia di sinistro del 22 giugno '85 e la lettera inviata dal Tartagli. La parola passa all'avvocato di Lotti, Sefano Bertini. Questi chiede dettagli in merito alla durata del contratto di assicurazione, la parola passa quindi al Procuratore generale che chiede nuovamente di ascoltare il signor Longo, titolare dell'agenzia assicurativa ai tempi in cui Giancarlo Lotti stipulò la polizza, il Presidente gli ricorda che è stata fatta un'ordinanza e che verrà ascoltato.
Segue...

2 commenti:

Omar Quatar ha detto...

spero di farti cosa utile avvertendoti che il collegamento a questa parte dalla parte 3 non funziona perché è scritto male.
ancora grazie per il tuo lavoro prezioso

Flanz ha detto...

Modificato. Grazie. Ciao!

 
Blogger Templates