Social Icons

.

giovedì 14 aprile 2016

Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 18 marzo 1998 - Settima parte

Segue dalla sesta parte.

Presidente: Prego, avvocato Colao.
Avvocato Colao: Era quello che gli volevo chiedere, cioè, il Lotti le chiedeva il permesso per muoversi?
Presidente: No...
Roberto Scherma: Ci mancherebbe altro.
Avvocato Colao: Appunto, basta.
Presidente: Bene.
Avvocato Filastò: Senta, scusi,per chiudere questo discorso, ma a lei risulta che questa 128 era rotta... signor Scherma? Signor Scherma?
Roberto Scherma: Sì.
Avvocato Filastò: A lei risulta che questa 128 era rotta;, vero? Da un certo momento in poi era rotta, da quando è ferma era ferma perché era rotta.
Roberto Scherma: Da quando era ferma, che sappia io era rotta.
Avvocato Filastò: Era rotta.
Roberto Scherma: Eh.
Avvocato Filastò: Tant' è che per portarla via non fu... non se ne andò con le sue gambe, diciamo cosi, questa macchina, ma venne presa da un carro attrezzi, è così?
Roberto Scherma: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Grazie, signor Scherma.
Roberto Scherma: Da un demolitore.
Avvocato Filastò: Grazie, signor Scherma.
Presidente: Ma rotta prima di acquistare la macchina, prima di ricevere la 124?
Roberto Scherma: Eh, per forza.
Presidente: Come...
Roberto Scherma: Lui se non la rompeva, un'altra non l'andava a cercare.
Presidente: Va be'.
Roberto Scherma: Quello garantito. Lui quando la rompeva, o che magari batteva e ci voleva troppo per il carrozziere, allora dice: 'ne compro un'altra'.
Presidente: Cioè, la teneva finché non andava più.
Roberto Scherma: O si rompeva il motore, dice: 'qui ci vuole un sacco dì soldi e allora ne compro un'altra'.
Presidente: Va bene. Bene.
Avvocato Colao: No, scusi, Presidente, allora, a questo punto, ma era una rottura di parti meccaniche. (voci sovrapposte)
Avvocato Colao: ...stai tranquillo, scusa, fammi finire. Era una rottura di parti meccaniche o di parti di carrozzeria?
Roberto Scherma: Di quello e quell'altro.
(voci sovrapposte)
Roberto Scherma: Sì. Perché una volta mi ricordo il carrozziere gli disse che ci voleva troppo, un milione e mezzo, due...
(voce fuori microfono)
Avvocato Colao: E io questo volevo sapere, se era la carrozzeria rotta o le parti meccaniche. Lei è sicuro che fosse la carrozzeria o le parti meccaniche?
Roberto Scherma: Una volta era la carrozzeria, un’altra volta doveva essere la parte meccanica. In un'altra macchina o in quella… un me lo ricordo ora.
Avvocato Colao: D'accordo, grazie, basta così.
Presidente: Bene, può andare, grazie.
Avvocato Mazzeo: Presidente, scusi, l'ultima, l'ultima, l'ultimissima. Ma quanto tempo è stata rotta questa 128, prima che lui viaggiasse tranquillo sulla 124 nuova?
Presidente: Cosa? Non ho capito io.
Avvocato Mazzeo: Questa 128 s'è rotta?
Presidente: Eh.
Avvocato Mazzeo: L'ha detto.
Presidente: Sì.
Avvocato Mazzeo: E dopo quanto l'ha visto tutto contento viaggiare sulla macchina nuova? Dopo quanto tempo? Un mesotto ha detto?
Roberto Scherma: No, che... lui un ci stava un mese senza macchina.
Avvocato Mazzeo: Ah, va be'.
Roberto Scherma: Lui se l'ha rotta oggi, stasera stessa andava a girare San Casciano e chi c'aveva qualche macchina.
Presidente: Bene. Grazie.
Roberto Scherma: Grazie.
Presidente: Suo fratello... che è suo fratello o suo figliolo, l'altro?
Roberto Scherma: Il mi' figliolo ora torna, perché che vuole, sta al cantiere, vengono questi camioncini...
Presidente: Ecco, allora ce lo mandi di corsa.
Roberto Scherma: ...per dieci quintali di rena e non trovano nessuno...
Presidente: Va bene.
Roberto Scherma: ...e si fa ridere.
Presidente: In quanto tempo sarà qui?
Roberto Scherma: Allora si è detto: ritorno io e viene lui.
Presidente: Vi interessa questo teste o no?
Avvocato Filastò: A noi sì, Presidente.
Presidente: Allora aspettiamo...
P.M.: Presidente, possiamo rinunciare, no?
Presidente: No, non...
P.M.: Qual è il teste, scusate?
Avvocato Filastò: Luigi Scherma, il figliolo del...
Presidente: É quello delle ruote.
P.M.: (voce fuori microfono)
Presidente: Ce lo mandi subito. Ce lo mandi subito.
Avvocato Filastò: E se nel frattempo, Presidente, si acquisisse questa documentazione per intero.
Presidente: Come?
Avvocato Filastò: Io insisto, eh.
P.M.: Presidente, due parole su questo perché sia...
Presidente: Allora, lei può andare, ci mandi suo fra.... suo coso, va bene?
Roberto Scherma: Sì.
Presidente: Siamo qui a aspettare lui, eh. Bene.
P.M.: Sia ben chiaro che in atti c/è un decreto di perquisizione e sequestro, l'esito di quella perquisizione e sequestro è in quei documenti che sono stati depositati alla Corte come verbale di sequestro e materialmente forniti stamani insieme al verbale di sequestro. Se nel momento della perquisizione e del sequestro è stato preso quei documenti, quelli sono stati trovati e quelli si ritenevano pertinenti alle indagini, perché, fino a prova contraria...
Presidente: Signori, per piacere.
P.M.: ...è il Pubblico Ministero che emette un decreto di sequestro e cita nel suo decreto - andatelo a vedere io non ce l'ho qua in questo momento, si tratta di vedere negli atti — che cosa sia stato. Quello è stato sequestrato. Se poi il signor Lotti abbia altre cose che non sono state ritenute utili alle indagini, è un suo diritto tenerle quanto gli pare. Se poi il signor Lotti li vuole depositare, io non vedo perché non abbia diritto di depositarli o non depositarli, perché quello è stato sequestrato, a quel momento è stato sequestrato - quello che è elencato nel verbale di sequestro, io credo che non ci sia assolutamente nessun mistero in questo. Volevo comunque far presente, per correttezza, che la Allsecures Preservatrice, è stata invitata ieri a fornire anche i documenti relativi a quelle polizze che poi, per fortuna o sfortuna oppure... questo tipo di meccanismo ha messo in moto, aveva il Lotti per conto suo. O comunque, non gli è stato sequestrato e secondo me non c'era motivo nel momento in cui venivano sequestrati documenti in relazione a un omicidio rende... se non sbaglio ci sono agende, c'è tutto quello che gli è stato trovato. Volevo solo accennare che la Allsecures si è riservata di mandare gli originali, o comunque le copie che ha la Compagnia di quelle polizze, e mi stava dicendo il dottor Giuttari, che stanno mandando un fax, perché hanno trovato loro anche il corrispondente. Quindi, se ci fosse dubbio che quelle cose che aveva Lotti non siano autentiche o ci sia qualche problema grossissimo, la Assicurazione ha fatto sapere che ha trovato qualcosa nei famosi magazzini e ce li sta mandando. Sta facendo un fax e il dottor Giuttari lo produrrà alla Corte. Cosi è risolto anche questo dilemma sulla autenticità o meno di quei documenti che aveva Lotti. Allsecures Preservatrice è la Compagnia che ha emesso quelle polizze di cui ai documenti che ha fornito, stamani l'avvocato Bertini, tramite il suo cliente. Questo è materialmente... Se poi la Corte decide di emettere un decreto di sequestro, un. decreto di...
Presidente: Non ho capito di che cosa? Decreto di sequestro di che cosa?
P.M.: Bravo. Presidente, ci siamo già capiti, benissimo. (voci sovrapposte)
Avvocato Filastò: Ecco, Presidente, vorrei essere allora più chiaro io. Quello... Da quello che ho ca...
P.M.: Si può perquisire ex novo il Lotti, per carità, non...
Avvocato Filastò: No...
Presidente: Ora lasciamo parlare l'avvocato Filastò.
Avvocato Filastò: Ha finito?
P.M.: Finitissimo.
Avvocato Filastò: Ovvia. Io ho appreso stamani che il signor Lotti è in possesso o di un'agenda o di un portadocumenti o di...
(voce fuori microfono)
Avvocato Filastò: ...o di tutto quello che si vuole, contenente alcuni documenti,, tra i quali questi certificati assicurativi, risalenti al periodo del 1985, un periodo di grande rilevanza per questo processo. Ora, io ho espresso le mie perplessità per il fatto che questi documenti arrivino all'attenzione di questa Corte solamente in questo momento e che non siano stati sequestrati. Perché, secondo me - documenti riguardanti il 1985 — avrebbero dovuti essere sequestrati al Lotti tutti i fogli di carta che riguardava quel periodo. Non si può mai sapere, vero? Siccome, lo stesso processo, con riferimento alla posizione di Faggi, dà la dimostrazione dell'importanza a sentire addirittura il Pubblico Ministero del prelevamento e del mettere da parte tutta la documentazione relativa ad un determinato periodo. Ora, comunque, è inutile piangere sul latte versato. Stamattina l'avvocato Bertini, difensore di Lotti, dice: 'io ho tirato fuori questi documenti da...' Ce lo vuol dire l'avvocato. Bertini che cos'è? Se è una borsa, un portadocumenti, un'agenda, una qualsiasi... un calzino, va bene?
P.M.: É il suo cliente.
Avvocato Filastò: Sì...
Avvocato Bertini: (voce fuori microfono)
P.M.: (voce fuori microfono)
Avvocato Filastò: Insomma... E lo so che è il suo cliente. Lo so benissimo. Qualunque cosa sia, io chiedo che questa cosa contenente questi, questi documenti, quali essi siano, magari non serviranno a nulla, ci sarà, che lo so io, il Sesto Caio Baccelli del 1985, pubblicazione campagnola, per altro abbastanza attigua agli "amici di merende", qualunque cosa ci sia io desi... io, faccio istanza perché questa cosa venga acquisita dalla Corte: il suo contenente e il suo contenitore, va bene? Non mi sembra di fare un'istanza assurda...
P.M.: In pratica è la perquisizione e il sequestro.
Presidente: No, no, non so... non lo so.
(voce fuori micròfono)Non'ho espresso parere io.
Avvocato Filastò: Facciamo la perquisizione e il sequestro, io non so cosa vuol fare la Corte.
(voce fuori microfono) Non ho espresso parere io.
Avvocato Filastò: Cosa vuol fare il Pubblico Ministero a me io non so, io...
(voce fuori microfono) Io non ho espresso il mio parere, eh.
Avvocato Filastò: Io ho espresso la... ho espresso, semplicemente dal punto di vista della difesa di Mario Vanni, la opportunità, o meglio, la necessità che questo contenitore con il suo contenuto venga acquisito agli atti. Oh, perbacco!
Avvocato Curandai: Presidente, mi perdoni, io non ho ancora espresso il mio parere... Io chiedo la parola per esprimere il parere.
Presidente: Qui dimenticate le regole processuali. Qui si fa: il Pubblico Ministero, le parti civili e il Pubblico Ministero. Per carità, io non ho nulla in contrario, perché Si può anche invertire l'ordine con l'accordo delle parti. Però...
Avvocato Curandai: Ma non mi è stata data la parola, ecco.
Presidente: Non le ho dato la parola? Ho domandato chi vuol parlare, nessuno vuol parlare. Parla per ultimo il difensore. Comunque. . .
Avvocato Curandai: Io l'ho lasciato parlare cortesemente, l'avvocato Filastò, però...
Avvocato Filastò: No cortesemente, mi hai lasciato parlare, perché io ho il diritto di parlare con... Avvocato Curandai: (voce fuori microfono)
(voci sovrapposte e fuori microfono)
Presidente: Avvocato Bertini vuole dare quel contenitore lei? Se...
Avvocato Curandai: Posso esprimere la mia opinione o no, su questo punto?
Presidente: Mi dica.
Avvocato Curandai: Presidente per poter disporre una perquisizione occorrono fondate ragioni per ritenere che l'imputato, in quel momento, sia in possesso di documenti o di cose utili, in questo caso, per il giudizio - si dice in genere per le indagini — e in questo caso addirittura per il giudizio. Ci mancherebbe altro!
P.M.: Ci mancherebbe !
Avvocato Curandai: Quindi, ci sono queste fondate ragioni? Ce le ha spiegate, illustrate, l'avvocato Filastò, queste fondate ragioni, sì o no? Sennò si. commette un abuso in. atti. Ecco, questo è il punto. Ci sono queste fondate ragioni, sì o no? Ecco.
P.M.: L'imputato è già stato perquisito nel corso della perqui...
Avvocato Curandai: Questa è la mia opinione. Però, Presidente, questo è un aspetto delicatissimo.
P.M.: Sennò...
Presidente: Pubblico Ministero, non si può parlare contemporaneamente. Qui si sta facendo, veramente, peggio del mercato. É la prima volta che mi trovo...
Avvocato Curandai: Presidente, io chiedo all'avvocato Filastò in che cosa consisterebbe.
PRESIDENTE: Lei non chiede nulla, lei parla con la Corte. Lei non può parlare con l'avvocato Filastò. Avvocato Curandai: No. L'avvocato... No, io ho chiesto, lo chiedo, voglio sapere.
Avvocato Filastò: Posso?
Avvocato Curandai: Grazie.
Avvocato Filastò: Gli rispondo subito all'avvocato Curandai. Ci si può trovare il tagliando di una assicurazione precedente, relativo alla 124. In quell'inserto, in questo contenitore, può trovarsi, per esempio, un tagliando con una assicurazione precedente: la Zurigo, per esempio. Vale a dire con quella assicurazione accesa da quel signore, che era il precedente proprietario. Per fare un esempio.
Avvocato Curandai: (voce fuori microfono)
Presidente: (voce fuori microfono)
Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates