Social Icons

.

mercoledì 22 aprile 2015

Renzo Rontini - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 27 gennaio 1998 - Seconda parte

Segue dalla prima parte.

Presidente: E di quel affossamento che c'era lì alla piazzola, cosa può dire lei?
Renzo Rontini: Affossamento...
Presidente: Non so, fossa, mi dica lei, non lo so.
Renzo Rontini: Allora le spiego. Io da Livorno tornai subito per vedere...
Presidente: Sì.
Renzo Rontini: Arrivato lì sul posto chiesi l'intervento dei cani. Ai Carabinieri.
Presidente: Ai Carabinieri, sì.
Renzo Rontini: Mi fu risposto che un uomo come me che ho girato il mondo è assurdo far venire dei cani lì. E di quello me lo presi un po' a male.
Presidente: Sì.
Renzo Rontini: E... passo un periodo di circa un mese e mezzo, due. Che io non volli più andarci in quel posto lì, lì alla boschetta...
Presidente: Sì, sì, alla piazzola, sì.
Renzo Rontini: Però mia moglie si organizzò con delle amichette di Pia che andavano tutti i giorni a pulire, a levare dell'erbaccia perché non era certamente... per tenere un pochino pulito.
Presidente: Sì.
Renzo Rontini: In uno di questi giorni dove stava pulendo, scorse una pietra, la alzò e vide che c'era una buca ben fatta, con della paglia. Lì per lì si impressionò, potendo pensare... non so, cosa può venire nella testa...
Presidente: Sì.
Renzo Rontini: E a me non mi confessò subito di questa buca che aveva visto ma me lo disse circa un mese dopo. Nel frattempo, con un'altra signora, fu tirata su questa pietra, sempre da mia moglie, però quando mi fu detto a me era ben visibile la buca fatta molto bene... 
(voce fuori microfono)
Presidente: La pietra.
Renzo Rontini: La pietra copriva.
Presidente: ...copriva la buca. Dica.
Renzo Rontini: Anzi, se voi avete delle fotografie sono pronto a dirvi, esattamente, anche se mi fa... dove era la buca. Se c'è le fotografie coi pali della luce, mi pare ci...
Presidente: Io... secondo me si possono vedere, dov'è la...
Renzo Rontini: Le foto del... va benissimo.
(voce fuori microfono) Tonini da una mano lei?
Presidente: Andrea, chiama Elisabetta, va'. Elisabetta?
Segr. d'udienza: Sì.
Presidente: Prenda il volume Vicchio.
Segr. d'udienza: Sì.
Presidente: Vicchio, quello... Mi dica, mi dica.
Renzo Rontini: Allora, tornai lì, non mi ricordo se mi feci accompagnare da mia moglie, mi pare ma non sono sicuro, e poi ci andai da solo e mi feci dire esattamente dove era la buca, perché nel frattempo un po' di terra, sassi erano entrati lì dentro e era una buca di circa 40 centimetri per 25-30 - non avevo il metro in mano ma centimetro più o meno - fatta bene. Si vedeva le striature della paletta e c'era ancora della paglia. A questo punto, noi...
Presidente: E la pietra che fine aveva fatto?
Renzo Rontini: La pietra è sempre lì.
Presidente: Era sempre lì accanto alla buca.
Renzo Rontini: Anzi, la volevo perfino portare. Ho detto: che porto la pietra...
Presidente: C'è tuttora adesso la pietra?
Renzo Rontini: Sì, sì, sì.
(voce fuori microfono)
Presidente: E allora?
(voce fuori microfono)
Presidente: No, no, no, no.
(voce fuori microfono)
Presidente: Non è qui, non è qui.
(voce fuori microfono)
Presidente: Questo è gli Scopeti, questo è il Vanni, no. Quella di Vicchio, quello di Vicchio.
P.M.: Erano divisi per faldoni...
Presidente: Quelli di Vicchio, quelli di Vicchio. Sì, di Vicchio, Scopeti, Baccaiano, che so io... ecco,
(voce fuori microfono)
Presidente: No, queste sono quelle... ora non servono a nulla,
(voce fuori microfono) Questi?
Presidente: E domandiamo, domandiamo se c'è.
P.M.: Ci sono le foto di allora, Presidente.
Presidente: Sì, sì, infatti, quello stiamo facendo.
Renzo Rontini: Dove ci sono i pali della luce.
Presidente: Esatto. Lei fa riferimento ai pali della luce. Eh, mi dispiace signor Rontini, ma...
P.M.: Sennò ci sono foto di sopralluoghi successivi, Presidente, fatti con altri.
Presidente: L'unico che si vede i pali della luce è questa, però non credo che lei riesca... non sfogli le altre pagine perché sennò...
P.M.: Ci sono foto di sopralluoghi successivi a colori.
Presidente: Eh, vediamo un po' i successivi...
P.M.: Anche più recenti se si tratta,,,
Renzo Rontini: I pali della luce dove sono?
(voce fuori microfono) Questi.
Renzo Rontini: Sono questi. La buca era qui.
(voce fuori microfono) Bene.
Renzo Rontini: La macchina... Le dispiace se vengo lì da lei o…?
Presidente: Mi dica, mi dica.
Avvocato Filastò: Presidente, si potrebbe proiettare e vedere…
Presidente: Sì, sì, ora ora, intanto voglio capire cosa dice.
P.M.: Ci sono anche foto recenti, nel caso le abbiamo... le possiamo mettere sul monitor.
Presidente: Questa è la macchina di sua figlia... di suo... del giovanotto.
Renzo Rontini: È un'automobile questa.
Presidente: Sì, sì, questa è un'automobile. Sì, questa è come fu trovata la zona allora. Questa è come venne trovata allora... allora, questa qui. Questa è un po' da così, da... Però non abbiamo altra...
Renzo Rontini: La macchina è qui, i pali della luce sono qui…
Presidente: Eh.
Renzo Rontini: La buca era qui. Esattamente qui.
P.M.: Guardi... Prendiamo questo...
Presidente: Accanto al palo.
Renzo Rontini: Sì, fra il palo e la macchina.
P.M.: Che pagina è? Prende la pagina, Antonini, 578 quater, del sopralluogo?
Presidente: Ora la situazione è diversa, qui la situazione è diversa. 
(voci sovrapposte)
Renzo Rontini: La situazione è diversa, però si vede sempre... la macchina doveva essere qui...
Presidente: Eh, lo so. Qui è...
(voci sovrapposte)
Presidente: Allora, si dà atto che viene mostrato al teste...
P.M.: (voce fuori microfono)
Presidente: Qui la foto non c'è il numero.
(voce fuori microfono)
Presidente: Foto, foto, foto...
(voce fuori microfono)
Presidente: La foto a pagina numero 4 dell'inserto fotografico... cioè, la foto numero 4 dell'inserto fotografico a suo tempo trasmesso dalla Polizia Scientifica di Firenze. Il teste indica il punto dove sarebbe stata la buca, quasi ai piedi del palo della luce, esattamente il palo destro per chi guarda la foto. Allora, quella è la foto, avvocato Filastò.
Avvocato Filastò: Ah, sì.
Presidente: Quella è la foto.
Renzo Rontini: Questa è la foto, questa è la macchina e c'è una distanza di circa mezzo metro, forse 80 centimetri dalla macchina ai pali e la buca era qui, esattamente qui.
Presidente: No, non veda la fotografia, quella distanza che c'era allora, lei la vide la macchina allora?
Renzo Rontini: Sì.
Presidente: E quindi dove era questa buca, ai piedi del palo, vicino al palo?
Renzo Rontini: Fra mezzo alla macchina e il palo, più vicina al palo che alla macchina.
Presidente: Va bene. E il palo è quello di destra o quello di sinistra?
Renzo Rontini: Quello di destra.
Presidente: Quello di destra. Bene. Può tornare a sedere, signor Va... signor Rontini. Io non ho altre domande. Prego, Pubblico Ministero.
P.M.: Nessuna il P.M., grazie.
Presidente: Come? Altre domande, le parti?
Avvocato: Forse voleva aggiungere...
Presidente: Ah, sì, mi dica, mi dica. Si metta a sedere.
Avvocato: Cosa successe dopo il ritrovamento della buca?
Presidente: Ah, ecco.
Renzo Rontini: Io volevo far presente che all'epoca erano i Carabinieri che indagavano e noi facemmo presente dell'esistenza di questa buca ai Carabinieri di Borgo Ognissanti, dove c'era, mi sembra, il tenente colonnello Rosati, se ben ricordo. E mi pare, non è che mi ricordi, che ci fu un sopralluogo. In un secondo tempo, nel 1990, ci fu un summit alla Tenenza dei Carabinieri di Borgo, dove erano presenti il dottor Vigna, il dottor Canessa, il dottor Perugini, il maresciallo Frillici, mi pare, e non ricordo bene se c'era anche l'avvocato Pellegrini, mi sembra, ora... mi sembra. Parlammo di varie cose e fu stato ridetto in quella occasione dell'esistenza di quella buca fatta bene con della paglia sotto. Poi noi non possiamo sindacare cosa hanno fatto i nostri indagato... investigatori.
Presidente: Senta, e sua moglie quando gli parlò della buca...
Renzo Rontini: Si.
Presidente: Parlò della buca e parlò del sasso...
Renzo Rontini: Sì.
Presidente: ...che loro spostarono, lei e le sue amiche spostarono, eccetera.
Renzo Rontini: Sì.
Presidente: Ecco, uno che andava sul posto e vedeva quel sasso, si accorgeva dell'esistenza della buca o no?
Renzo Rontini: Io direi di no, perché quel sasso c'era antecedentemente perciò aveva formato la sua base solida, insomma, non fu facile smuovere quel sasso.
Presidente: Va bene. Domande?
P.M.: Nessuna, Presidente.
Avvocato: Nessuna, grazie.
Presidente: Avvocato Filastò?
Avvocato Filastò: Signor Rontini, volevo sapere questo: lei quando ne parlò per la prima volta ai Carabinieri di Borgo Ognissanti, verbalizzaste questo particolare?
Renzo Rontini: No. Non mi fu chiesto, non verbalizzai perché non mi fu chiesto.
Avvocato Filastò: Certo. E nemmeno fu fatto un verbale quando ne parlò nel corso di questo summit. Oppure quando lei ne ha parlato nel corso di questo summit, cioè il dottor Vigna e gli altri...
Renzo Rontini: Di questa buca non esiste verbale firmato da noi.
Avvocato Filastò: Non esiste nessun verbale. A parte che con i Carabinieri e durante questo summit, di questa buca, di questo particolare della buca, lei ne ha parlato con qualcun altro?
Renzo Rontini: Qualche altro...
Avvocato Filastò: Persona, sì.
Renzo Rontini: Persone, può darsi che ne abbia parlato. L'esistenza della buca può darsi che con qualcheduno...
Avvocato Filastò: Certo. In particolare lei ne ha parlato con una signora che si chiama Torresani Enrica Laura?
Renzo Rontini: Torresani...
Avvocato Filastò: Che sta vicino a Milano, a Segrate.
Renzo Rontini: Non mi... non mi ricordo.
Avvocato Filastò: Allora, per ricordarglielo meglio: per caso volevo sapere se questa signora, intorno ai primi del '90, '93, ‘92, ha preso contatto con lei?
Renzo Rontini: Sì, ce la trovammo in giardino con suo marito...
Avvocato Filastò: Con suo marito. E questa signora diceva di essere una medium, vero?
Renzo Rontini: Sa, io non ho mai cercato...
Avvocato Filastò: Va be', insomma, lei disse che era una medium e che aveva fatto una seduta spiritica evocando... mi scusi eh, mi dispiace di dover parlare di queste cose a lei, ma comunque è un fatto che inerisce alla genesi di una prova e quindi mi interessa. Le disse di avere fatto una seduta spiritica e di avere, diciamo così, parlato, evocato la sua povera figlia. È vero questo?
Renzo Rontini: Con me non ha mai parlato.
Avvocato Filastò: No, va be', ma insomma questa signora disse che aveva fatto questa seduta spiritica...
Renzo Rontini: Di questa seduta fatta con me non ne ha mai parlato.
Avvocato Filastò: Non le disse questa signora che durante questa seduta lei aveva saputo che gli uccisori di sua figlia avevano nascosto le armi in una buca? È pacifico che è stato fatto l'esame, però dobbiamo pure ricavarlo da qualche parte.
P.M.: Sono state fatte... Presidente, è stata fatta una perizia conclusiva e...
Presidente: Eh, quella conclusiva, sì.
P.M.: Sarà depositata quella, compreso il verbale relativo alle dichiarazioni, l'esame dei periti in dibattimento.
Presidente: Va bene. Bene, allora venga l'altro teste.
Avvocato Filastò: Io chiedo che vengano acquisite tutte le perizie, non solo quella conclusiva, sul punto. 

Nessun commento:

 
Blogger Templates