Social Icons

.

mercoledì 17 dicembre 2014

Marcello Fantoni - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 19 dicembre 1997 - Ventiquattresima parte

Segue dalla ventitreesima parte.

Presidente: Fantoni? Come si chiama? Fantoni Marcello?
Marcello Fantoni: Sì.
Presidente: Vuole essere ripreso dalle telecamere?
Marcello Fantoni: No, se è possibile no.
Presidente: Bene.
Marcello Fantoni: Gradirei.
Presidente: Aspettiamo un attimo, perché deve venire la segretaria, che si è assentata un attimo.
P.M.: Il signor Fantoni è stato sentito tre volte: una dalla P.G., una dal P.M. e una nel processo Pacciani.
Avvocato Filastò: Anche al dibattimento?
P.M.: Se è lo stesso. Lei si...
Marcello Fantoni: Io non sono mai stato...
P.M.: Allora è un altro Fantoni. Come non detto.
Marcello Fantoni: Io, è la prima volta.
P.M.: Chiedo scusa.
Marcello Fantoni: Prego.
Avvocato Filastò: Qui mi fa presente il Pubblico Ministero che posso aver sbagliato a citare un Fantoni per un altro.
P.M.: No, c'è un Fantoni Marcello sentito sia dal P.M. che dalla P.G., che è al processo Pacciani.
Avvocato Filastò: Probabilmente io... Sempre sulla circostanza della festa di Cerbaia?
P.M.: Bravo.
Avvocato Filastò: E allora... va beh. Ho sbagliato Fantoni. Lei si chiama di nome?
Marcello Fantoni: Fantoni Marcello.
Avvocato Filastò: Anche lei.
Marcello Fantoni: Certo.
Avvocato Filastò: Anche lei. Ma ce n'è due di Fantoni Marcello, allora.
Marcello Fantoni: Io non voglio mettere, non voglio dire i nomi che non riguardano; però so che c'è un altro Fantoni Marcello a Mercatale per esempio. Però non ha nulla a che vedere con la Festa de L'Unità a Cerbaia. Per dire che c'è un omonimo uguale al mio nome e cognome guarda caso però, non ha nulla a che vedere...
Avvocato Filastò: Cerchiamo di chiarire le cose.
(voce fuori microfono)
Marcello Fantoni: Il XX/XX del 19XX.
Presidente: Dove?
Marcello Fantoni: A Xxxxx.
(voce fuori microfono)
Marcello Fantoni: A Xxxxxxx.
(voce fuori microfono)
Marcello Fantoni: "Consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione, mi impegno a dire tutta la verità, e a non nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza".
Presidente: Prego.
Avvocato Filastò: Signor Fantoni, lei non è mai stato sentito prima di oggi.
Marcello Fantoni: No.
Avvocato Filastò: Lei svolgeva qualche ruolo alla Festa de L'Unità di Cerbaia?
Marcello Fantoni: Sì, servivo i pasti della Festa all'interno.
Avvocato Filastò: Praticamente lei sarebbe un volontario, diciamo così...
Marcello Fantoni: Esatto.
Avvocato Filastò: ... del Partito per intendersi...
Marcello Fantoni: Certo, certo.
Avvocato Filastò: Lei ebbe occasione di vedere a questa festa, a questo ristorante una coppia, fra quella coppia di ragazzi francesi che poi vennero uccisi?
Marcello Fantoni: Certo. Li ho serviti pure a tavola.
Avvocato Filastò: Ah, sì?
Marcello Fantoni: Sì.
Avvocato Filastò: È sicuro di questo? Li ha riconosciuti come?
Marcello Fantoni: Certo, li ho riconosciuti il giorno dopo che li ho visti sui giornali.
Avvocato Filastò: E vennero a mangiare lì, loro.
Marcello Fantoni: Sì.
Avvocato Filastò: Io vorrei sapere una cosa, lei dovrebbe fare uno sforzo per ricordarsi questa circostanza. Se se la ricorda lo dice, se non se lo rammenta... Io vorrei sapere se il giorno che lei li ha serviti...
Marcello Fantoni: Sì, sì.
Avvocato Filastò: ... era sabato o domenica.
Marcello Fantoni: Cioè, il sabato sera o la domenica sera?
Avvocato Filastò: Sì. Se lo ricorda?
Marcello Fantoni: Io sinceramente... mi sembra la domenica.
Avvocato Filastò: Le sembra la domenica?
Marcello Fantoni: Mi sembra la domenica. Però,... dovessi insistere e appropriare su una data come su altre... su un orario, come si fa? Mi sembra la domenica però...
Avvocato Filastò: Lei ci ha ripensato dopo?
Marcello Fantoni: Cioè, c'ho ripensato a questa cosa, all'accaduto?
Avvocato Filastò: Sì. A questa... all'aver visto questi giovani...
Marcello Fantoni: Cioè, non capisco come vuol dire, se c'ho ripensato...
Avvocato Filastò: Beh, voglio dire, lei apprende che questi ragazzi son stati ammazzati in una situazione... Lei li riconosce in fotografia...
Marcello Fantoni: Certo. Li riconosco il giorno dopo sul giornale, sì, appunto. Cioè, mi venne spontaneo di dire: 'porca miseria, questi l'ho serviti ieri sera a tavola io'.
Avvocato Filastò: Ho capito. Si ricorda cosa mangiarono?
Marcello Fantoni: Io mi ricordo che... per secondo non me lo ricordo, ma il classico: pappardelle alla lepre, questo me lo ricordo bene.
Avvocato Filastò: Ho capito. Chi c'era con lei a servire anche?
Marcello Fantoni: C'erano altri nomi che, diciamo, non fanno parte di questo gruppo che momentaneamente siamo stati...
Avvocato Filastò: Un certo signor Malonchi, no, non c'era? Malonchi.
Marcello Fantoni: Malanchi era in cucina se non sbaglio.
Avvocato Filastò: Cantini?
Marcello Fantoni: Cantini anche lui in cucina.
Avvocato Filastò: Va beh...
Marcello Fantoni: A servire a tavola con me c'erano altri nomi che, al momento, diciamo, non... cioè, al momento, c'erano, però non ebbero l'occasione di servire questa coppia e perciò non ebbero l'occasione di... come si dice?...
Avvocato Filastò: Lei ci parlò con questa coppia?
Marcello Fantoni: Sì, un attimino. Perché a mala pena parlo un attimo di francese e gli chiesi semplicemente se gli piacquero questo...
Avvocato Filastò: Gli erano piaciute queste pappardelle?
Marcello Fantoni: Sì, gli piacquero. Poi, nulla di particolare. Non mi misi a chiedergli poi tante cose, ecco.
Avvocato Filastò: Io non ho altre domande. Comunque sul sabato e la domenica lei non è certo, insomma?
Marcello Fantoni: Mah, come ripeto, mi sembra la domenica. Io...
(voce fuori microfono)
P.M.: Questi li ho serviti a tavola io ieri sera. Non vedo perché si debba di' che un è certo.
Avvocato Filastò: Va beh, perché ieri sera dovrebbe essere ieri l'altro sera...
P.M.: E allora se si sentano e poi un ci va bene...
Avvocato Filastò: No, a me un mi va... Che c'entra un mi va bene? Io ho chiesto se è sicuro e ha detto quello che ha risposto. Basta.
P.M.: Ha detto di sì...
Avvocato Filastò: Io non faccio nessuna forzatura.
Presidente: Pubblico Ministero, lei?
P.M.: Nessuna domanda, Presidente.
Presidente: Gli altri? Prego, può andare. Grazie.
Marcello Fantoni: Grazie a voi.
P.M.: Abbiamo sempre sostenuto questo, quindi... l'ha sempre detto.

1 commento:

Paolo Franceschetti ha detto...

fantastico. questo sito ha veramente materiale interessantissimo. capisco il motivo per cui flanz vinci mi prende spesso per il culo. le mie ricerche in confronto alle sue rivelazioni non sono nulla

 
Blogger Templates