Social Icons

.

martedì 18 novembre 2014

Graziano Marini - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 19 dicembre 1997 - Quinta parte

Segue dalla quarta parte.

Presidente: Altri difensori? Avvocato Filastò.
Avvocato Filastò: Avvocato Filastò. Signor Marini, mi pare che lei qui abbia detto che i due ragazzi erano fianco a fianco?
Graziano Marini: Sì, diciamo, fianco a fia... ora nei particolari... fianco a fianco in che senso intende lei?
Avvocato Filastò: Uno affianco all'altro, la stessa altezza.
Graziano Marini: Voltati sempre...
Avvocato Filastò: Sì.
Graziano Marini: Sì, ma non attacca... insomma, ora...
Avvocato Filastò: No, non attaccati.
Graziano Marini: Ah, sì. Penso...
Avvocato Filastò: Stessa altezza. Lei ha visto le teste, in particolare, dei due ragazzi?
Graziano Marini: Sì, le teste si vedevano abbastanza bene, normali, così.
Avvocato Filastò: Ed erano alla stessa altezza?
Graziano Marini: Ora, il particolare se erano alla stessa altezza, questo non glielo… non lo so, non me ne ricordo neppure.
Avvocato Filastò: Insomma, lei ha avuto l'impressione che fossero tutti e due seduti sui sedili anteriori, è così?
Graziano Marini: Anteriori senz'altro. All'indietro, ora di quanto non me ne ricordo. Comunque sempre davanti.
Avvocato Filastò: Tutti e due nei sedili anteriori.
Graziano Marini: Sì.
Avvocato Filastò: È sicuro di questo?
Graziano Marini: Sì, io penso di sì.
Avvocato Filastò: Sì, va be', ha avuto questa impressione, certo.
Graziano Marini: Senz'altro.
Avvocato Filastò: Molto bene.
Graziano Marini: Ora, se fossero spostati lato accanto, un po' più indietro... però, la posizione, diciamo, era...
Avvocato Filastò: La posizione era quella.
Graziano Marini: Perdinci! Più o meno.
Avvocato Filastò: Senta, lei o la sua attuale moglie, avete aperto gli sportelli della macchina?
Graziano Marini: De...
Avvocato Filastò: Della macchina dei ragazzi.
Graziano Marini: No, assolutamente, niente.
Avvocato Filastò: Ci sa dire in che situazione di illuminazione vi trovavate voi?
Graziano Marini: Quella è una zona abbastanza buia. L'illuminazione è nulla, diciamo. Però la sera, mi sembra no, tanto buia no. Comunque, scura.
Avvocato Filastò: Abbastanza scura.
Graziano Marini: Diciamo scura.
Avvocato Filastò: Perché questa macchina i fari come li aveva, quella...
Graziano Marini: I fari tutti spenti.
Avvocato Filastò: Tutti spenti.
Graziano Marini: Sì.
Avvocato Filastò: E lei lasciò, se non sbaglio, la macchina sul lato opposto della strada?
Graziano Marini: No, noi passammo la parte...
Avvocato Filastò: Quando siete ritornati.
Graziano Marini: No, proprio accanto, ora non mi ricordo se prima o dopo della macchina, ma mi sembra prima, venendo verso Baccaiano. Noi facemmo inversione di marcia, andammo più avanti. Quando passai davanti mi accorsi di questa macchina qui, pensavo a un incidente, roba simile.
Avvocato Filastò: Va bene. Senta... Quindi lei, voi non apriste gli sportelli?
Graziano Marini: No, assolutamente.
Avvocato Filastò: Anche perché vi impauriste vedendo...
Graziano Marini: Ecco, infatti. Quando ci accorgemmo dopo del foro, ci fece impaurire abbastanza.
Avvocato Filastò: Quanti anni aveva lei all'epoca?
Graziano Marini: 15 anni fa ne avevo 28.
Avvocato Filastò: 28. Le chiedevo questo: notaste, nei paraggi, delle macchine ferme, altre macchine ferme?
Graziano Marini: Per dir la verità no. Nel frattempo anche che s'andò a chiedere soccorsi, non è che si stava a guardare per il sottile... Mi ricordo che quando s'andava verso Baccaiano, si incrociò altre macchine che venivan lì. Però macchine ferme, poi anche quando si tornò, non... E' una strada che corre abbastanza.
Avvocato Filastò: Molto trafficata.
Graziano Marini: Sì, abbastanza, diciamo. Case vicine non ci sono, insomma, lì'...
Avvocato Filastò: Sentiste rumori di macchine che partivano da quella zona, a motore un po' imballato?
Graziano Marini: No, no, quello lì no.
Avvocato Filastò: La posizione dei sedili se la ricorda com'è?
Graziano Marini: Questo...
Avvocato Filastò: L'ha già detto prima non lo sa.
Graziano Marini: Eh, non lo so.
Avvocato Filastò: D'altra parte lei, fra l'altro, sulla posizione di questi due giovani, non ha mai parlato.
Graziano Marini: No. Noi andammo a testimoniare dall'avvocatessa Della Monica, insomma, la giudice, e basta.
Avvocato Filastò: Sì, no, ma parlavo della posizione di questi giovani.
Graziano Marini: No, no.
Avvocato Filastò: Quando quindi dichiarò che il Mainardi era ancora vivo, fu una vostra impressione?
Graziano Marini: In effetti, risaputo dopo...
Avvocato Filastò: Non è nessuno di voi che gli toccò il polso...
Graziano Marini: No, no, assolutamente. Noi non aprimmo nemmeno lo sportello, niente.
Avvocato Filastò: Benissimo. Quando arrivò l'ambulanza voi eravate presenti?
Graziano Marini: Sì, eran già ritornati lì. Mi ricordo arrivò prima di noi, o lì, ora di preciso non me ne ricordo. Comunque si ritornò lì.
Avvocato Filastò: Avete assistito, per un po', a quel che avveniva, al recupero di questi...
Graziano Marini: Ora questo particolare non me ne ricordo.
Avvocato Filastò: Ma siete rimasti un po' lì?
Graziano Marini: Sì. E poi arrivò anche i Carabinieri, il maresciallo, sì.
Avvocato Filastò: Benissimo. Ricorda se per caso l'ambulanza, dopo essersi fermata, per procedere all'operazione di prelievo dei corpi, o di un corpo - mi faccia finire la domanda - usò un faro?
Graziano Marini: Questo non glielo so dire. Probabilmente l'avrà usato senz'altro, non lo so. Questo...
Avvocato Filastò: Cerchi di rammentarsi, se per caso, dopo l'arrivo dell'ambulanza, la scena era illuminata.
Graziano Marini: Questa proprio non m'è rimasta per niente. Anche perché c'era abbastanza... comincia a esserci un po' di gente.
Avvocato Filastò: Cominciava a esserci molta gente.
Graziano Marini: Sì.
Avvocato Filastò: Comunque, in ogni caso, ci saranno state altre macchine con fari accesi?
Graziano Marini: Penso senz'altro sì, a quel momento lì, quando poi si cominciava... poi si cominciò a far gente, le macchine cominciarono a fermarsi sulla destra, sulla sinistra, cominciò a essere abbastanza...
Avvocato Filastò: Benissimo. Senta, di una macchina che procedeva in senso inverso alla vostra se ne ricorda lei?
Graziano Marini: No. Ho detto, macchine ne incrociammo, però io il particolare delle macchina, sia nel lato oppo...
Avvocato Filastò: Non se ne ricorda.
Graziano Marini: No, per niente.
Avvocato Filastò: Sto parlando di una macchina incrociata, dopo quei rumori che lei ha sentito, non prima.
Graziano Marini: Sì, ‘ ma purtroppo, mi spiace, ma quello non... Niente.
Avvocato Filastò: Non ne ha poi riparlato, né con sua moglie, per rammentare se, per caso...
Graziano Marini: No, non c'è... Non è stato proprio nel nostro...
Avvocato Filastò: Ma dico, il pensiero che vi siete trovati a poca distanza dall'assassino, questo qui vi è venuto, perché, insomma.
Graziano Marini: Dopo, sì, quello senz'altro, ce l'hanno anche detto.
Avvocato Filastò: Ecco.
Graziano Marini: Tanto, a parte, noi non...
Avvocato Filastò: E avete riflettuto al fatto che avevate visto qualcuno, qualche macchina, qualche persona ferma, ci avete fermato?
Graziano Marini: Ma scherza davvero! Se l'avevo visto a quest'ora penso...
Avvocato Filastò: Invece non l'avete vista.
Graziano Marini: Niente, assolutamente no. Non è che lo dica così, perché non voglio... Non mi pareva il vero se avevo visto qualcosa.
Avvocato Filastò: No, no, per carità, ci mancherebbe altro.
Graziano Marini: Forse era l'unica volta buona che si poteva, diciamo...
Avvocato Filastò: Era...
Graziano Marini: Soltanto... La paura a volte... in quei momenti lì non si pensa sempre a... A rifarlo ora, in un momento calmo, probabilmente si sarebbe agito differente, probabilmente. Cioè a fermare un po' di macchine...
Avvocato Filastò: Lei è pratico della zona?
Graziano Marini: Della zona io sono abbastanza pratico perché ci lavoro, è una vita che lavoro lì.
Avvocato Filastò: Senta...
Graziano Marini: Sono zone battute...
Avvocato Filastò: Mi pare o lei o sua moglie, avete parlato di un sentiero che arriva fino al Virginia, è vero?
Graziano Marini: Sentiero?
Avvocato Filastò: Un sentiero, una specie di stradetta che arriva fino al torrente Virginia.
Graziano Marini: Sentieri in quelle zone lì... Sentieri che intende? Strade...
Avvocato Filastò: Un sentiero si intende una stradetta non percorribile con un'automobile.
Graziano Marini: Ma percorribile con l'automobile, c'è la strada che ritorna verso Montespertoli.
Avvocato Filastò: Non percorribile con l'automobile.
Graziano Marini: Ah.
Avvocato Filastò: Sentiero. Signor Marini, sentieri.
Graziano Marini: Sentieri ci saranno senz'altro. Sentieri ci sono.
Avvocato Filastò: No, volevo sapere se le risultava esistente, che arrivava fino a quella piazzola?
Graziano Marini: Ma la piazzola dove è successo il delitto è proprio sulla strada, praticamente, a cinque metri.
Avvocato Filastò: Sì. Oltre la piazzola c'è un sentiero per cui si arriva al torrente Virginia?
Graziano Marini: Ma dove è successo poi il delitto ...
(voci sovrapposte)
Graziano Marini: Lì finiva la piazzo... Dove è successo il delitto...
Avvocato Filastò: Lei immagini la piazzola...
Graziano Marini: Sì, dove è successo.
Avvocato Filastò: ... dove è successo il delitto. Poi la piazzola in fondo ha degli alberi. Ci sono degli alberi...
Graziano Marini: Sì. Come le ripeto, dove è successo il delitto è vicino alla strada, non prosegue.
Avvocato Filastò: Vicino alla strada, siamo perfettamente d'accordo.
Graziano Marini: Ci sono prima dei sentieri.
Avvocato Filastò: Io sto parlando, fra l'altro, della parte opposta rispetto a dove so trovava la macchina.
Graziano Marini: Diciamo, la macchina gl'è stata, probabilmente è stato ... nella piazzola, poi oltrepassò la strada all'indietro.
Avvocato Filastò: Oltrepasso la strada. Ecco, andiamo alla piazzola dove si trovava...
Graziano Marini: Sì, lì la strada mi sembra non sfondava, era una piazzolina ferma lì, finiva sulla strada.
Avvocato Filastò: E non c'è poi un campo, da cui poi c'è un sentiero che porta...
Graziano Marini: Campi in quella zona lì ci sono, roba abbandonata c'è comunque, è abbastanza di... insomma, distante, dal fiume sarà una ventina di metri, 30.
Avvocato Filastò: Ma lei l'ha mai percorsa quella strada lì a piedi?
Graziano Marini: No, mai.
Avvocato Filastò: E allora che si sta a parlare? E' perfettamente... Le ho chiesto se lei conosceva la zona, ha detto sì perché ci lavorava.
Graziano Marini: Non conosce la zona... La zona...
Avvocato Filastò: Va be', ho capito.
Graziano Marini: La zona la conosco, così, passando, ma no che...
Avvocato Filastò: Lo chiederemo a qualcun altro. Siamo d'accordo, mi scusi. E' colpa mia, avrei dovuto...
Graziano Marini: No, io ecco, pensavo le strade, le piazzole che c'è... ma no che io l'abbi fatte...
Avvocato Filastò: Benissimo. Io non ho altre domande.
Presidente: Bene, può andare, grazie.
Graziano Marini: Buongiorno. 

Nessun commento:

 
Blogger Templates