Social Icons

.

giovedì 23 ottobre 2014

Lorenzo Allegranti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 16 dicembre 1997 - Quinta parte

Segue dalla quarta parte

P.M.: Senta una cosa, però io le contesto che lei, presentandosi ai Carabinieri in questo 18 agosto dell'84, lei dice - glielo leggo testualmente, così vediamo se diceva bene allora - dice:...
Lorenzo Allegranti: '84 ha detto?
P.M.: Lei si presenta, glielo dico io, il 18 agosto del 1984 alle 11, al Comando Stazione di Rimini, ci sono il maresciallo Ravoni, dipendente, presente Allegranti Lorenzo, dovrebbe esser lei, nato a Vicchio il XX/XX/XX, residente a Montespertoli, Xxxxxxx, coniugato, operaio. Lei si presenta, e dice: "Sul luogo" parla del fatto, ma ci veniamo dopo. Dice: "Sul luogo ricordo intervennero i Carabinieri di Montespertoli e di Signa. Per tale fatto, sono stato già interrogato anche dal magistrato". E qui, poi vediamo cosa dice al magistrato. Ma andiamo per ordine, perché parliamo prima delle telefonate. Lei dice: "Inoltre, non essendo all'epoca il primo caso verificatosi nei confronti di coppiette, fu definito anche dai giornali il caso del 'mostro di Firenze'". Dice lei: "Dopo circa 8-10 giorni dal mio intervento, mentre mi trovavo nella sede della Croce d'Oro, una uno sconosciuto : voce alterata". Alterata, dice lei. "Il quale", quindi era alterata, non so cosa serva fare confronti "il- quale, presentandosi come 'il mostro di Firenze', mi avvertiva con la voce: 'Stai attento, che la cosa non finisce qui'. Poi, chiudeva la comunicazione". Poi fa: "Altra", e siamo a due "telefonata veniva ricevuta dopo 20-25 giorni dalla prima. Questa volta in abitazione, più o meno alla stessa ora della precedente, circa alle 3 di notte. Ed anche con questa, dopo essersi assicurato che stava parlando col signor Allegranti di Montespertoli, mi comunicava: 'Sono il mostro di Firenze, è ora di farla finita'. "A seguito della seconda telefonata," dice a seguito della seconda "mi recai al locale Comando Carabinieri, sporgendo regolare denuncia. Da allora non ho più ricevuto altre telefonate". Allora lei, signor Allegranti, si presenta ai Carabinieri, dice di avere ricevuto in tutto, nell'84, due telefonate: una, 8-10 giorni dopo 1'intervento. Una 20-25 giorni dopo la prima. E poi di non averne ricevute altre. Allora ci vuol spiegare oggi perché parla di 10-12? E, invece, ai Carabinieri all'epoca dei fatti parla di due? Non parla di quelle della notte stessa. Poi aggiunge: "I Carabinieri di Montespe...
Avvocato Filastò: Ma "la notte stessa" non l'ha mai detto.
P.M.: Scusi, la notte...
Avvocato Filastò: Del funerale.
P.M.: Del funerale.
Avvocato Filastò: Ecco.
P.M.: Ho sbagliato io, chiedo scusa.
Avvocato Filastò: Il funerale fu fatto diversi giorni dopo, eh.
P.M.: Poi lo vediamo. Dopodiché, signor Allegranti, io le faccio presente che, in una nota dei Carabinieri di Montespertoli - che io fornisco alla Corte - si dice: "Presso la stazione di Montespertoli, ove l'Allegranti ha risieduto fino al 10/03/1987, non è stata trovata copia della querela per minacce che il predetto avrebbe presentato al Comando nell'estate '82. È stata trovata, invece, copia della nota 27/08/84, Carabinieri di Rimini", che è quella che io leggevo. Allora io le dico, a Montespertoli non c'è niente di scritto, eh, si vede o lei o i Carabinieri... Però, a Rimini c'è e si parla, lei, non solo di due sole telefonate, non solo che lei non si ricorda nemmeno quando è avvenuto l'omicidio, ma che lei, dice lei di aver ricevuto la telefonata personalmente alle 24.00. Come mai oggi ci parla di 12 telefonate, se al momento dei fatti parlava di due? Come mai ci dice che una è la sera del funerale, e qui invece dice dieci giorni dopo? Come mai qui dice che la seconda e unica...
Avvocato Filastò: Dice 8-9 giorni dopo il fatto, non dopo il funerale.
P.M.: Posso finire?
Avvocato Filastò: Ma, scusi, beh, faccia le contestazioni per bene, eh! Lui non ha detto 8-9 giorni dopo il fatto...
P.M.: Se è questo il problema...
Avvocato Filastò: ... il funerale, ha detto.
P.M.: Se è questo il problema, io sto contestando che sono: lui vi parla di due, e oggi ci parla di 12.
Avvocato Filastò: Va bene, questa è la contestazione, gliela sta facendo. Benissimo.
P.M.: Eh?
Lorenzo Allegranti: Va be', io gli ho detto anche che io gliel'ho riferito, però che non m'avevan...
P.M.: No, mi scu...
Lorenzo Allegranti: ... sottofirmato nulla, io... E quando gli arrivava una telefonata, li dovevo avvertire. Io li avvertivo, dice ' va bene Allegranti, va bene Allegranti'
P.M.: Io ho capito...
Lorenzo Allegranti: Se poi loro tìo-n hanno messo niente per scritto...
P.M.: Bene.
Lorenzo Allegranti: ... non c'ho mica a che fare io.
P.M.: Bene, perfetto.
Lorenzo Allegranti: Io gli dovevo chiedere il verbale? Eran loro che me lo dovevan fare, no?
P.M.: Sì, certo, certo. Allora io le chiedo: come mai qui parla di sole due telefonate, invece stamani ci ha parlato di 12? Lei: "da allora non ho più ricevuto altre telefonate simili". Qui c'è la sua firma, si è presentato lei, i Carabinieri di Rimini non la conoscono.
Lorenzo Allegranti: Sì, ma no che...ci puole essere stato un errore anche a scriverlo, io non... Che gli abbi detto che io avevo ricevuto due telefonate, mah... Se lei va a Montespertoli e lo chiede tutti gli dicono come minimo che io, gli è dieci anni che non ci sto più, e va a domandarlo, che io ho ricevuto, e gli dicono, ma non lo sanno nemmeno, dice, quante, tante.
P.M.: Ma questo tutti lo sanno sulla base del suo racconto, no?
Lorenzo Allegranti: Sì, sì, diamine.
P.M.: Perché ai Carabinieri l'ha raccontato lei, l'ha detto lei di esserci stato, eh?
Lorenzo Allegranti: Sì, sì.
P.M.: Dice poi: "Dal giorno 18 agosto mi trovo a Rimini presso l'Hotel Eden, e il giorno 17 agosto" cioè il giorno dopo, "verso le 18.45...
Lorenzo Allegranti: Il 18, il giorno dopo 17?
P.M.: 16... 17. Dice: "Ricevevo presso l'Hotel Eden...". Scusi, eh, dal giorno 16/08, dovrebbe essere agosto. Almeno io così l'ho...
Lorenzo Allegranti: Sì, sì.
P.M.: Eh?
Lorenzo Allegranti: Sì.
P.M.: "Mi trovo in Rimini, presso l'Hotel Eden e il giorno verso le 19.45 ricevevo altra telefonata" sarebbe la terza, nel suo racconto "con la quale, dopo aver...", mah "detto 'Pronto?'", ecco "mi veniva detto...". Eh? Va bene, ne ha ricevute due o ne ha ricevute 12? Lei ha detto due, negli unici documenti ufficiali.
Lorenzo Allegranti: No, io gliel'ho detto prima: quante, no. Due, no di certo.
P.M.: L'ha detto lei, signor Allegranti.
Lorenzo Allegranti: Che potevano essere 10, come gli ho detto che potevano essere 12.
P.M.: Va be'.
Lorenzo Allegranti: Due, no.
P.M.: Ho capito.
Lorenzo Allegranti: Se c'è la registrazione di due, qualche sbaglio da qualche parte gli è avvenuto.
P.M.: Ma i Carabinieri di Rimini come fanno a sa…
Lorenzo Allegranti: Comunque,. il processo non l'ho da dire io, non l'ho da avere io perché e viene detto a codesta maniera, dico, sennò...
P.M.: Ha ragione perfettamente. Senta ancora una cosa.
Lorenzo Allegranti: Io, quando sono arrivato sul posto, il fatto gli era già avvenuto; e le telefonate che le ho ricevute io, se poi le sono state scritte in una maniera diversa e io non me ne sono accorto, eh, pazienza. Oh, che gii posso dire?
Avvocato Filastò: A parte che poi la difesa si riserva di documentare il perché avvengono queste telefonate, vero? Perché i giornali pubblicavano qualche cosa che sto cercando di recuperare e che, poi, produrrò.
P.M.: Sì, ha capito? Qui, a parere del P.M. - ovviamente è inutile parlare di parere - era una burla che facevano al signor... Però, è un parere del P.M., che vale quanto la sua convinzione opposta. Allora, vorrei ancora andare avanti, signor...
Avvocato Filastò: Si vedrà se era una burla. Sulla base di quelle produzioni, si vedrà se era una burla.
P.M.: Vedremo, vedremo. E lei non è che si ricorda ora come mai ai Carabinieri parlò solo di due telefonate?
Lorenzo Allegranti: Non me lo ricordo come mai. Io gli dico...
P.M.: Questo era qualcuno che sapeva...
Lorenzo Allegranti: Io non l'ho visto nel verbale, che c'era scritto due. Perché sennò...
P.M.: O come mai l'ha sottoscritto? C'è la firma qui.
Lorenzo Allegranti: Si, sì. Ma, per me---
P.M.: Capisce? i Carabinieri di Rimini non sanno nulla...
Presidente: Va be', Pubblico Ministero, ne prendiamo atto... 
(voci sovrapposte)
Avvocato Filastò: Ma che è la prima volta...
Presidente: E basta, e andiamo ad altre, sennò...
Avvocato Filastò: ... un verbale in cui si sbaglia un numero? No, voglio dire.
P.M.: Dunque, ancora un'altra cosa, signor Allegranti Io vorrei, invece, andare un attimo al discorso di quella notte, indipendentemente dall'orario, vediamo. Lei ricorda che quando arrivaste voi, come Croce d'Oro, sul posto c'erano altre persojae? Lei, mi sembra abbia detto c'erano dei...
Avvocato Filastò: Dei curiosi.
P.M.: Dei curiosi, eh?
Avvocato Filastò: L'ha bell'e detto. Diversi.
P.M.: Diversi curiosi.
Lorenzo Allegranti: C'era la fila di macchine, di qua e di là.
P.M.: Quando arrivò lei, c'era un sacco di macchine.
Lorenzo Allegranti: Sì, ce n'era diverse.
P.M.: Perché lei, mi sembra, dice...
Lorenzo Allegranti: Io non avevo da stare a guardare. Vidi che c'era delle macchine, io ero nel mezzo a della macchine insomma, no?
P.M.: Mmh. Lei ricorda se queste persone le dissero qualcosa, se erano... avevano già visto chi c'era nella macchina?
Lorenzo Allegranti: No, lì no.
P.M.: Se avevano già guardato dentro?
Lorenzo Allegranti: Giorni dopo, me l'hanno riferito. Ma lì, no.
P.M.: Lei ricorda, le è già stato chiesto dall'avvocato Filastò, al di là di quelli della Croce d'Oro, chi erano queste persone? Non se lo ricorda?
Lorenzo Allegranti: No.
P.M.: Però, lei dice, quando arrivò c'erano file di macchine?
Lorenzo Allegranti: Di qua e di là.
P.M.: Eh, diverse macchine.
Lorenzo Allegranti: Diverse.
P.M.: File?
Lorenzo Allegranti: Quante, quante non glielo potrei dire.
P.M.: Ho capito. Intorno alla macchina c'erano delle persone?
Lorenzo Allegranti: Sì, là all'esterno c'erano delle persone.
P.M.: Di queste persone che erano intorno alla macchina, al di là dei ragazzi quattordicenni o sedicenni che l'hanno aiutata, ricorda se qualcuno aiutò lei a tirare fuori il ragazzo?
Lorenzo Allegranti: No, come gli ho detto prima, io di codesto non me lo ricordo. A me mi pare di averlo dato a loro, a uno di quegli che gli era con me. La parte delle gambe, a lui; e io, l'avevo dalla parte delle spalle.
P.M.: Ecco. 

Nessun commento:

 
Blogger Templates