Social Icons

.

martedì 13 maggio 2014

Giancarlo Lotti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 28 novembre 1997 - Ventunesima parte

Segue dalla ventesima parte.

« DOPO LA SOSPENSIONE » 

Presidente: Dicevo prima, no? Prima, quando abbiamo interrotto l'udienza. Se lei ha difficoltà può stare anche un po' all'impiedi.
Giancarlo Lotti: Ma all'impiedi... è bene stia cosi.
Presidente: Va bene.
Giancarlo Lotti: Non so quanto tempo...
Presidente: Prima si finisce questa storia, meglio è. Per lei e per tutti. Bene. Avvocato Zanobini, prego.
Avvocato Zanobini: Senta Lotti, si ricorda di quando la Polizia al Vanni "gli ha cosato tutta la casa", così ha detto lei, e cioè gli ha guardato tutto dentro casa. Se lo ricorda che periodo era?
Giancarlo Lotti: Sarà stato i primi tempi. I primi tempi quando gl'andavano a trovare Mario. Insomma, quelli della Polizia.
Avvocato Zanobini: Sì.
Giancarlo Lotti: Un sopralluo. . . come sarebbe? Non so come spiegarlo.
Avvocato Zanobini: No, io non...
Giancarlo Lotti: Una... Per guardare la roba in casa?
Avvocato Zanobini: Sì. Lei ha detto così: "Gli hanno cosato tutta la casa, insomma, gli hanno guardato tutto dentro casa".
Giancarlo Lotti: Una specie di perquisizione, io non lo so.
Avvocato Zanobini: Eh sì, bravo, qualcosa del genere.
Giancarlo Lotti: Non lo so, se mi sono spiegato bene.
Avvocato Zanobini: Sì, sì, perfetto. Se lo ricorda qual era il periodo? Non le chiedo il giorno, le chiedo l'anno, le chiedo il periodo.
Giancarlo Lotti: Il periodo...
Presidente: Possiamo aiutarlo. Lei ha avuto la perquisizione?
Giancarlo Lotti: Sì, ma gl'è stato ultimamente.
Presidente: No, lei se la ricorda la perquisizione sua?
Giancarlo Lotti: Sì, sì. Sì, me ne ricordo.
Presidente: Quando l'ha avuta questa perquisizione?
Giancarlo Lotti: Mi pare verso il '95.
Presidente: '95. Ecco, quella che dice l'avvocato è venuta prima o dopo la sua?
Giancarlo Lotti: No, prima, prima.
Presidente: Prima.
Giancarlo Lotti: Prima la sua.
Avvocato Zanobini: Eh.
Presidente: Prima quella del Vanni e poi quella sua. Già capiamo qualcosa.
Avvocato Zanobini: Ecco, perfetto. Grazie, Presidente. E all'incirca, quanto tempo prima se lo ricorda?
Giancarlo Lotti: Io come fo a giudicarlo?
Avvocato Zanobini: Per esempio - se lo posso aiutare - il Pacciani era dentro, o era fuori?
Giancarlo Lotti: Il periodo, come fo a ricordarmi per bene? Per quello...
Avvocato Zanobini: No, perché a volte si ricorda la mattina. Si ricorda la mattina, ma non si ricorda l'anno, non si ricorda il periodo. Ci pensi un pochino, è importante.
Giancarlo Lotti: Sì, lo so, ma come fo a giudicallo per bene? Di mattina, non lo che giorno gl'era.
Avvocato Zanobini: No...
Giancarlo Lotti: Se l'era tra settimana. 
Avvocato Zanobini: Le chiedo l'anno.
Giancarlo Lotti: L'anno. L'anno l'è una cosa... Prima, un paio d'anni o tre prima di me, non lo so preciso quanto.
Avvocato Zanobini: Perfetto.
Avvocato Zanobini: Sì, sì.
Giancarlo Lotti: Prima di me di certo.
Avvocato Zanobini: Senta, e, in quel periodo, si ricorda lo stato d'animo - lo capisce vero? - lo stato d'animo del Vanni? Cosa gli diceva a lei? 
Giancarlo Lotti: Lui gl'era...
Avvocato Zanobini: Come lo vedeva lei il Vanni?
Giancarlo Lotti: Un po' impaurito perché gl'avevano cosato tutta la roba in casa, tutta buttata all'aria. Non era tanto... bah. Un po'... Uno s'arrabbia un po', lì per lì l'è una cosa non tanto bella.
Avvocato Zanobini: Giusto. E si ricorda se lui si lamentava di questo fatto?
Giancarlo Lotti: Si lamentava... Suononno alla porta e guardò, c'era la Po... quelli insomma che facevano la perquisizione della casa.
Avvocato Zanobini: Si lamentava soltanto con lei, lo diceva soltanto a lei, oppure si lamentava anche con altri paesani?
Giancarlo Lotti: Paesani non credo, non so. Questo gl'è un fatto l'hanno fatto loro, sicché...
Avvocato Zanobini: Loro...
Giancarlo Lotti: Non so i' che c'ha a vedere quelli della Polizia, non c'ha a che vedere con i paesani. Vanni immagino si sarà espresso così: 'porca miseria, m'hanno cosato... vengono qui, mi cosano la casa, mi fanno la perquisizione', eccetera. Queste lamentele lui, che lei ricordi, le diceva in paese?
Giancarlo Lotti: No, me l'ha detto a me. Però se l'ha detto in paese, come fo a dirglielo, io non lo so.
Avvocato Zanobini: Ecco, non lo sa.
Giancarlo Lotti: Qualche discorso me l'ha fatto a me. Me l'ha fatto così, cosato ... e via.
Avvocato Zanobini: Però lei, per esempio, presente lei, il Vanni in paese con qualche paesano, queste lamentele non le ha mai avute.
Giancarlo Lotti: Mah, un lo so, l'avrà detto di certo. Come fo a saperlo?
Avvocato Zanobini: Ecco.
Giancarlo Lotti: E quello...
Avvocato Zanobini: No, dico, che magari ci fosse anche lei, che fosse presente anche lei quando si lamentava con qualcuno...
Giancarlo Lotti: Qualche volta c'ero insieme, però...
Avvocato Zanobini: ... del paese. Eh?
Giancarlo Lotti: ... l'avrà detto di certo a qualche, a quelli che conosceva. Questo... un son sicuro.
Giancarlo Lotti: Quando m'ha visto, mi ha detto così, gli avevan presentato la ... e tutto.
Avvocato Zanobini: Lei lo conosce...
Giancarlo Lotti: Ma tanto contento unn'era, a dir la verità.
Avvocato Zanobini: Ecco. Lo conosce lei il Vanni Paolo, il nipote del Vanni?
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Zanobini: Lo sa chi è?
Giancarlo Lotti: Sì, gl'è il nipote.
Avvocato Zanobini: Sì. Lei ci ha mai parlato con lui? Ha mai sentito il Vanni parlare con il nipote? Lamentarsi di questo?
Giancarlo Lotti: Ma lui un stava mica a San Casciano, eh.
Avvocato Zanobini: No.
Giancarlo Lotti: Stava a Firenze.
Avvocato Zanobini: Sì, lo so. Perché non veniva mai...
Giancarlo Lotti: Ci avrà parlato con lui. Io, con me...
Avvocato Zanobini: No, io le chiedo se, qualche volta, veniva a San Casciano, il Vanni Paolo.
Giancarlo Lotti: Ci veniva, però...
Avvocato Zanobini: lei lo ha visto in piazza, qualche volta?
Giancarlo Lotti: L'ho visto qualche volta, il nipote, però...
Avvocato Zanobini: Oh, ecco.
Giancarlo Lotti: ... un c'è, è venuto l'osservazione di parlare insieme, fra il Vanni e questo Paolo.
Avvocato Zanobini: Ecco. E lei non sa nemmeno, il Vanni non le ha mai detto che aveva parlato di questo...
Giancarlo Lotti: Gliel'avrà detto di certo a il su' nipote. Questo...
Avvocato Zanobini: Eh, lei non lo sa.
Giancarlo Lotti: ... preciso quando l'ha detto, un lo so.
Avvocato Zanobini: Gli ha mai detto il Vanni che venivano, lo prendevano, lo portavano via...
Giancarlo Lotti: Qualche volta l'ho visto anch'io che si fermò la macchina e lo portonno su.
Avvocato Zanobini: Eh?
Giancarlo Lotti: Con la macchina. Dice: 'lei deve veni' con me.' Io un li conoscevo nemmeno, queste persone. Sicché un lo so se...
Avvocato Zanobini: Era presente...
Giancarlo Lotti: Ma diverse volte.
Avvocato Zanobini: Ecco, diverse volte.
Giancarlo Lotti: Un so se gl'erano della Polizia, o di' coso, un lo so. Un mi...
Avvocato Zanobini: Ecco. E quand'era il periodo?
Giancarlo Lotti: Sulla mattina, ma...
Avvocato Zanobini: No, no, il periodo nel senso l'anno, l'anno.
Giancarlo Lotti: Eh, l'anno l'è una cosa un po'... Come fo a dirglielo questo qui? L'è una cosa difficile a dirla. Non è che... Prima...
Avvocato Zanobini: Il Pacciani era in carcere, era libero?
Giancarlo Lotti: Quegli anni lì, un lo so.
Avvocato Zanobini: Eh?
Giancarlo Lotti: Un lo so. Quando si riferisce gli anni.
Avvocato Zanobini: Io non gli chiedo nemmeno gli anni. Le sto chiedendo: si ricorda se questo coincideva con il momento in cui il Pacciani era in carcere?
Giancarlo Lotti: Mah, in quel periodo lì un lo so se l'era dentro o se l'era fori. Non è una cosa...
Avvocato Zanobini: Quando gli facevano queste perquisizioni, quando lo portavano via...
Giancarlo Lotti: Sarà stato prima. Come fo a ricordare preciso?
Avvocato Zanobini: Prima, cosa vuol dire?
Giancarlo Lotti: Prima che fosse dentro lui. Un lo so. Un posso dire di preciso...
Avvocato Zanobini: Prima che fosse dentro chi, lui? Lui chi?
Giancarlo Lotti: Pietro. Un son sicuro di questo fatto.
Avvocato Zanobini: Ah.
Presidente: (voce fuori microfono)
Avvocato Zanobini: Va bene, va bene.
Presidente: L'epoca che è stato in carcere il Pacciani, andiamo. Sennò...

Nessun commento:

 
Blogger Templates