Social Icons

.

lunedì 28 aprile 2014

Giancarlo Lotti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 28 novembre 1997 - Dodicesima parte

Segue dall'undicesima parte.

Presidente: In sostanza, lei ha detto: 'c'è Francesco Vinci in carcere. Ne hanno parlato che bisogna fare uscire questa persona con un omicidio. Avete fatto l'omicidio.' Poi il Vanni si è incontrato con una persona con la barba a San Casciano, bene?
Giancarlo Lotti: Sì.
Presidente: Lei lo ha visto questo, no?
Giancarlo Lotti: La prima volta. E la seconda gl'erano insieme con quell'altro.
Presidente: Ecco, e cosa le ha detto poi il Vanni a lei?
Giancarlo Lotti: Eh?
Presidente: Il Vanni le ha detto qualche cosa?
Giancarlo Lotti: Questa persona gl'era uscito dal carcere.
Presidente: Era la persona che era uscito dal carcere.
Giancarlo Lotti: Che gl'era Francesco Vinci. No, sennò un ci...
Presidente: Ci siamo capiti? Oh via!
Avvocato Santoni Franchetti: Bene. Chi doveva uscire, è uscito.
(voci sovrapposte)
Presidente: ... sennò sembra che sian due le cose e non si capisce nulla.
(voce fuori microfono)
Avvocato Santoni Franchetti: No, Presidente, benissimo. Quindi ora la domanda gliela posso fare chiara.
Presidente: Sì, sì.
Avvocato Santoni Franchetti: Lei esclude, Lotti, che quella persona che lei ha visto con la barba, di lui...
Giancarlo Lotti: L'è la seconda volta che m'hanno detto l'era la persona stessa.
Avvocato Santoni Franchetti: Bene.
Giancarlo Lotti: La persona...
Avvocato Santoni Franchetti: Esclude quindi che Pacciani e Vanni le abbiano detto che lui fosse venuto lì per chiedere di fare uscire qualcun altro dal carcere.
Giancarlo Lotti: Come qualcun altro?
Avvocato Santoni Franchetti: Lei esclude. Non è vero che il Vanni e il Pacciani le abbiano detto: 'questo qui è venuto qui per fare uscire qualcun altro.' Era lui la persona che doveva uscire...
Giancarlo Lotti: Era lui, la persona stessa. Allora...
Avvocato Santoni Franchetti: Oh, va bene.
Giancarlo Lotti: Allora, la mi fa le domande, più di quello che unn'è, e allora un ci si capisce.
Avvocato Santoni Franchetti: Cambiamo, un altro argomento, Lotti. Lei, dopo il delitto del 1985, quando furono uccisi i francesi, lei, dopo il delitto, ha parlato col Pacciani e col Vanni?
Giancarlo Lotti: Di andare lì?
Avvocato Santoni Franchetti: No, di andare lì. Dopo il delitto, dopo, il giorno dopo. Lunedì, martedì, mercoledì, ha parlato col Vanni e col Pacciani? Li avrà visti?
Giancarlo Lotti: Sì, e ho visto qualche volta.
Avvocato Santoni Franchetti: Avrà letto i giornali, visto la televisione in quel periodo?
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Santoni Franchetti: Ha saputo che arrivò a un magistrato, dopo alcuni giorni, una lettera con dentro un pezzo di pelle di una delle vittime. Se lo ricorda?
Giancarlo Lotti: Il giorno dopo?
Avvocato Santoni Franchetti: No, dopo una settimana, l'avrà letto sui giornali, sentita la televisione, Tutti ne parlavano. È stato mandato da un paese che si chiama San Piero una lettera con dentro della pelle che si poteva pensare appartenere, a quei tempi, ad una delle vittime. In realtà era proprio di una delle vittime. Non si ricorda questa circostanza? Che fu mandata questa lettera ha suscitato tanto clamore, tutti ne hanno parlato...
Giancarlo Lotti: L'avrò sentito così... Come si chiama qui' posto?
Avvocato Santoni Franchetti: San Piero a Sieve.
Giancarlo Lotti: Ho sentito qualche discorso, così, e basta. Un so altro.
Avvocato Santoni Franchetti: Una cosa strana, no? Mandare per lettera un pezzo di pelle...
Giancarlo Lotti: Ma io lo...
Avvocato Santoni Franchetti: ... di seno, insomma, è una cosa abbastanza singolare. Vero, Lotti? Ecco, lei non ha mai chiesto a Vanni e Pacciani: 'perché lo avete fatto? Che cosa si tratta questa lettera, come mai?'
Giancarlo Lotti: Mah, io, questa lettera un so niente.
Avvocato Santoni Franchetti: Non ne sa niente.
Giancarlo Lotti: L'ho solo... sentito qualche discorso, così e via.
Avvocato Santoni Franchetti: Ma non ha mai avuto la curiosità di andare da costoro a dire: 'perché l'avete mandata? Come mai, dopo il delitto, siete andati a San Piero a Sieve...'
Giancarlo Lotti: Ma io non sono andato. I' che c'entra...
Avvocato Santoni Franchetti: No, non lei Lotti. Nessuno dice che è stato lei. Lei ha sempre detto di non saperne nulla. Io le domando, visto che tutti ne hanno parlato: televisione, radio...
Giancarlo Lotti: L'avrò sentito alla televisione, ho visto qualche giornale...
Avvocato Santoni Franchetti: Ecco, tutti ne hanno parlato. Lei non gli è andato a dire: 'ma come mai siete andati via, siete andati fino a San Piero e avete mandato questa lettera con questa cosa dentro?'
Giancarlo Lotti: Mah io come fo a saperlo? Questo qui...
Avvocato Santoni Franchetti: No, io domando se lo sa.
Giancarlo Lotti: No. questo qui...
Avvocato Santoni Franchetti: Per curiosità. Non aveva la curiosità di chiederlo a costoro?
Giancarlo Lotti: No.
Avvocato Santoni Franchetti: Una cosa così strana: 'perché l'avete fatto?'
Giancarlo Lotti: Se un lo so, perché devo dire una cosa...
Presidente: Avvocato, lo faccia parlare, perché sennò...
Avvocato Santoni Franchetti: Certo.
Presidente: ... a valanga, non c'è tempo...
Avvocato Santoni Franchetti: Certamente, Presidente.
Presidente: ... per l'imputato di riflettere.
Avvocato Santoni Franchetti: Cerchi di ricordare, Lotti.
Giancarlo Lotti: Mah, ricordare. Io un so... Ho sentito alla televisione questi discorsi così. Però, di loro, non ho mai sentito niente su questo qua.
Avvocato Santoni Franchetti: Né glielo ha mai chiesto.
Giancarlo Lotti: No.
Avvocato Santoni Franchetti: Non si è mai chiesto il perché?
Giancarlo Lotti: E come fo a chiedermi il perché? A me un mi dican mica nulla se vanno da sé a portarla. I' che... come fo a saperlo io.
Avvocato Santoni Franchetti: Va bene. Non lo sa, Lotti. Un'ultima domanda: quando arrivaste, nel 1983, quindi si parla dei tedeschi, quindi si parla del furgone... Si ricorda, no? Lotti.
Giancarlo Lotti: Sì, e me ne ricordo, sì.
Avvocato Santoni Franchetti: ...sul luogo dove furono uccisi questi ragazzi, voi siete arrivati... C'è una casa vicino, Lotti, no? Se lo ricorda?
Giancarlo Lotti: Ma la unn'è mica vicino. Se l'è una casa, un lo so. Se l'era d'un contadino... Più avanti della piazzola.
Avvocato Santoni Franchetti: Sì, vicino alla piazzola.
Giancarlo Lotti: No, unn'è vicino alla piazzola.
Avvocato Santoni Franchetti: E quanto è distante, Lotti?
Giancarlo Lotti: E che ne so… come fo a giudicare, così. Insomma... Un lo so quanti metri, un saprei.
Avvocato Santoni Franchetti: Non voglio sapere. Distanza fra me e lei, di più.
Giancarlo Lotti: Sarà un po' di più, meno, questo...
Avvocato Santoni Franchetti: Più lunga di questa aula?
Giancarlo Lotti: Sarà stata quanto quest'aula, forse più.
Avvocato Santoni Franchetti: Non se la ricorda la distanza.
Giancarlo Lotti: La distanza, i che fo a dire ... e poi unn'è? No.
Avvocato Santoni Franchetti: Quello che...
Giancarlo Lotti: Sarà stata quanto quest'aula, o forse più larga ancora. Più distante. Come fo a giudicare?
Avvocato Santoni Franchetti: Una cosa vicina la sa. Fra me e lei, siamo vicini.
Giancarlo Lotti: Lo so. I'che c'entra fra me e lei? Può essere a 50 metri, o 100 metri, o meno. Io, questo come fo a giudicarlo?
Avvocato Santoni Franchetti: Comunque una distanza più o meno lunga come quest'aula? Oppure il doppio, o il triplo.
Giancarlo Lotti: Forse qualcosa di più.
Avvocato Santoni Franchetti: Di più.
Giancarlo Lotti: Non l'ho misurata.
Avvocato Santoni Franchetti: Va bene. Ecco, ma... Quindi non c'era la paura di essere sentiti?
Giancarlo Lotti: Sentiti... Non lo so se gl'hanno sentito o no, alla casa.
Avvocato Santoni Franchetti: Ma non c'era questa pau. .. No, se hanno sentito o meno.
Giancarlo Lotti: Paura. La paura c'era di certo, non lo so. Per me anche, non lo so io. Quella ci sarà stata di certo.
Avvocato Santoni Franchetti: C'era paura, allora...
Giancarlo Lotti: Se gl'hanno sentito lassù alla casa, questo come fo a dirglielo?
Avvocato Santoni Franchetti: Eccoci. Quindi c'era questa paura. C'era silenzio, Lotti, quando siete arrivati lì?
Giancarlo Lotti: Non è che passi tante macchine da quelle parti lì.
Avvocato Santoni Franchetti: Quindi...
Giancarlo Lotti: Passeranno qualcheduna, però in quel momento...
Avvocato Santoni Franchetti: Non c'era rumore di macchine, d'accordo. C'erano altri rumori, Lotti?
Giancarlo Lotti: Altri rumori... non so. Quali rumori?
Avvocato Santoni Franchetti: Domando. Sentiva qualche cosa?
Giancarlo Lotti: Io non sentivo niente.
Avvocato Santoni Franchetti: Non sentiva niente, quindi non c'erano rumori.
Giancarlo Lotti: Io ho sentito quando gl'ha cominciato a sparare. Poi altri soni non lo so.
Avvocato Santoni Franchetti: Bene.
Giancarlo Lotti: Non saprei.
Avvocato Santoni Franchetti: C'era una radio accesa nel pulmino?
Giancarlo Lotti: Mah, questo non mi ricordo, se era accesa o no.
Avvocato Santoni Franchetti: Si sentiva se c'era una radio accesa o meno, no?
Giancarlo Lotti: Se dico non mi ricordo, come fo a dire una cosa che poi unn'è.
Avvocato Santoni Franchetti: Non se ne ricorda. Non si ricorda nemmeno se nessuno ha acceso una radio?
Giancarlo Lotti: Io non ho sentito niente.
Avvocato Santoni Franchetti: Lei quindi...
Giancarlo Lotti: Una radio accesa... Ho visto una lucina dentro, nel furgone.
Avvocato Santoni Franchetti: Ma non si ricorda assolutamente...
Giancarlo Lotti: No, non mi ricordo se c'era qualcosa acceso, come una radio, o così.
Avvocato Santoni Franchetti: Né che nessuna l'abbia accesa. Faccia mente locale, Lotti.
Giancarlo Lotti: Eh?
Avvocato Santoni Franchetti: Cerchi di ricordare un momento.
Giancarlo Lotti: Ma che ricordare! Se non ho sentito niente.
Avvocato Santoni Franchetti: Non ha sentito niente.
Giancarlo Lotti: No.
Avvocato Santoni Franchetti: Bene.
Giancarlo Lotti: Perché deve insistere su una cosa che non...
Presidente: Stia calmo, lei si agita. Perché si agita?
Giancarlo Lotti: No, non lo so. Perché gli affondisce le cose e poi...
Presidente: Va be'.
Giancarlo Lotti: Se una cosa non...
Presidente: Allora Lotti, quando è arrivata la Polizia una radio era accesa, su questo non ci piove. Se lei non l'ha sentita è un altro discorso, però la radio era accesa.
Giancarlo Lotti: Ma sarà stata...
Presidente: Quindi se l'avete accesa voi. Questo vuol sapere l'avvocato...
Giancarlo Lotti: Può essere...
Presidente: Era accesa, o l'avete accesa qualcuno di voi, oppure l'ha sentita, o non l'ha sentita?
Giancarlo Lotti: Sarà stato basso, non l'ho sentito bene, non lo so.
Presidente: Va bene.
Giancarlo Lotti: Non posso approvare preciso se...
Avvocato Santoni Franchetti: Nessun'altra domanda, Presidente, grazie.

Nessun commento:

 
Blogger Templates