Social Icons

.

lunedì 14 ottobre 2013

Giampaolo Tozzini - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 10 luglio 1997 - Seconda parte

Segue dalla prima parte

Avvocato Fenies: Senta, ebbe modo lei di notare l'automobile, mi pare di aver capito.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: E, se non ho capito male, lei individua bene il frontale dell'auto.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Perché questa macchina aveva quattro fari. Tutti accesi?
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Non ebbe modo di vedere la parte posteriore dell'auto?
G.T.: La parte posteriore, no. Proprio non...
Avvocato Fenies: Vide meglio l'auto, piuttosto che la persona che la conduceva?
G.T.: Meglio l'auto.
Avvocato Fenies: Meglio l'auto. Anche perché forse stava attento alla manovra.
G.T.: Lui lo vidi quando proprio lo ebbi all'altezza del laterale, via. Mi girai così.
Avvocato Fenies: Sì, poi ci ritorniamo dopo un momento. Volevo rimanere un attimo sull'auto. Sull'auto, lei si ricorda che dette una prima descrizione ai Carabinieri, nell'81?
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Sul colore di quest'auto. Lei si ricorda che faceste anche una precisazione circa la tonalità di questo rosso.
G.T.: Io... Può darsi gli si sia dato una tonalità più chiara. Però...
Avvocato Fenies: Lei si ricorda di aver parlato di rosso sbiadito? Aragosta, o rosso sbiadito.
G.T.: Mah, forse aragosta.
Avvocato Fenies: Rosso sbiadito?
G.T.: No, rosso sbiadito proprio non...
Avvocato Fenies: Non se lo ricorda. Relativamente all'identikit, i dati che voi forniste ai Carabinieri, erano sostanzialmente dati e caratteristiche osservate da sua moglie, piuttosto che da lei.
G.T.: Forse, per quanto riguarda la costruzione dell'identikit, diciamo che lei ha collaborato più di me.
Avvocato Fenies: Si ricorda di aver detto che non ebbe modo di guardare bene l'individuo che conduceva la macchina?
G.T.: Può darsi, senz'altro.
Avvocato Fenies: Ricorda...
Presidente: Non ho capito, avvocato. Cosa ha detto?
Avvocato Fenies: Se si ricorda di aver detto che non ebbe modo di guardare bene l'individuo che conduceva la macchina.
G.T.: Sì, posso....
Presidente: Lo ha detto anche ora, poco fa, ma comunque va bene.
G.T.: Lo posso aver detto, sul discorso di prima, che io ero preoccupato più a non avere uno scontro, che a vedere chi c'era dentro, insomma.
Avvocato Fenies: Volevo una conferma di questo. Tant'è che...
G.T.: Sì, sì, può darsi.
Avvocato Fenies: ... i dati dell'identikit furono forniti più da sua moglie che da lei. Ecco, questo.
G.T.: Può darsi, sì.
Avvocato Fenies: Senta, prima il Pubblico Ministero le ha chiesto se aveva avuto modo di vedere fotografie del signor Faggi sui giornali.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: E questo, prima o dopo la ricognizione fotografica fatta presso la Polizia?
G.T.: Si parla sempre dell'epoca?
Presidente: Dell'epoca, dell'epoca. Vuol sapere l'avvocato...
G.T.: Sì, sì.
Presidente: Vuol sapere l'avvocato... Ah, l'ha capito. Bene.
G.T.: Dopo, può darsi.
Avvocato Fenies: Dopo che vedeste l'album fotografico?
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Senta, un'ultima precisazione...
Presidente: Cioè, non ho capito io cosa ha detto ora. Dopo?
G.T.: Può darsi.
Presidente: Può darsi.
G.T.: Perché...
Presidente: Cioè, le fotografie del Faggi le avete viste dopo aver fatto l'identikit. Questo, vuol dire? O no, o l'inverso?
Avvocato Fenies: No, credo di aver capito che il teste ha detto di aver visto le foto del Faggi sui giornali dopo avere eseguito la ricognizione fotografica presso la Polizia.
Presidente: Bene.
P.M.: Chiedo scusa, per correttezza, ma io, questo verbale di ricognizione fotografica non so a cosa allude, perché non ce l'ho. Il teste ha detto di aver visto delle foto dal giudice Palazzo il giorno della ricostruzione dell'identikit. Siamo nel 1983.
Avvocato Fenies: La precisazione è...
P.M.: Quindi, così ho capito...
Presidente: '81, '81...
P.M.: '81, chiedo scusa. '81. Quindi penso che difficilmente all'epoca il giudice Palazzo aveva delle foto del Faggi.
Avvocato Fenies: La domanda che...
P.M.: Ricognizione fotografica, io, negli atti, non ne ho. Il signore così ha detto, quindi...
Presidente: Va bene, via.
P.M.: ... la domanda di dire...
Presidente: Era per sapere come...
P.M.: Sì, ma per chiarezza, sennò...
Presidente: Sì, Sì.
P.M.: Quindi, sicuramente, le foto del Faggi le ha viste, come ha detto, in epoca successiva sui giornali. Quindi, rispetto alla ricognizione fotografica, mi deve dire il difensore da dove l'ha presa, perché 10 non ce l'ho.
Presidente: Non c'è stata la ricognizione foto...
P.M.: Bravo, era questo che volevo dire. Evitiamo l'equivoco. Il signore ha detto: 'ho visto delle foto', chissà che foto gli hanno fatto vedere, perché i verbali non furono fatti. Ma sicuramente di persone diverse dal Faggi, presumo.
Avvocato Fenies: L'equivoco è subito chiarito. Parlai di ricognizione fotografica impropriamente, alludendo all'album fotografico mostratogli dalla Polizia Giudiziaria...
P.M.: Dov'è, dov'è questo verbale che lei dice è stato mostrato un album fotografico?
Avvocato Fenies: Mi par che il teste abbia detto...
P.M.: No, ha detto
Avvocato Fenies: ... gli sono state mostrate delle fotografie.
P.M.: ... dal giudice Palazzo. Perché se lei ha gli stessi atti miei, i verbali di ricognizione fotografica, non sono stati fatti...
Presidente: Lo abbiamo chiarito il particolare.
P.M.: Bene.
Avvocato Fenies: Un'ultima precisazione relativamente all'auto. Lei ha detto: 'presumibilmente un'Alfa rossa.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Quindi è sicuro sul rosso, non è sicuro sull'Alfa? E ' così?
G.T.: Sul colore, sono sicuro. Sull'Alfa, come ho detto prima, c'è questo dubbio fra l'HF e l'Alfa GT. Però più sull'Alfa che sull'HF, via, diciamo.
Avvocato Fenies: Comunque sono i fari che l'hanno impressionato, i frontali.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Grazie, Presidente. 
Presidente: Senta... 
AW. Pellegrini: Presidente. . .
Presidente: Ah... 
AW. Pellegrini: Signor Tozzini, mi scusi.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Ma io non conosco la zona. E probabilmente molte altre persone in quest'aula non la conoscevo. Quindi lei deve avere pazienza.
G.T.: Prego. 
Avvocato Pellegrini: Lei veniva da una strada che è la prosecuzione del ponticino, o viceversa, cioè a diritto.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Cioè, lei imboccava il ponticino venendo a diritto.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Dalla strada di sua provenienza.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Giusto?
G.T.: Giusto. 
Avvocato Pellegrini: Mentre, la macchina di cui si sta parlando, rispetto al ponticino, veniva dalla sua destra.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: E doveva quindi verosimilmente girare a sinistra per imboccare il ponte.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Quindi, se ben capisco, lei ha visto - e insieme all'allora sua fidanzata - ha visto questa macchina anche di fianco.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Perché le è passata davanti.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Col fianco sinistro.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Cioè col fianco del guidatore.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Giusto?
G.T.: Giusto. 
Avvocato Pellegrini: Ecco, la visuale che lei aveva, stando sul ponte - da come ho capito - rispetto alla direzione di marcia di provenienza dell'auto rossa, le era impedita dalla spalletta, ad esempio, o aveva visuale libera?
G.T.: lo, la visuale libera, quando... Certamente, quando ho visto la macchina che proveniva di là, non è che potessi vederla... L'ho avuta libera quando mi sono trovato quasi al pari della mia automobile. Quando ci siamo affiancati, diciamo. 
Avvocato Pellegrini: Nella fase della curva.
G.T.: Più che curva, no, perché sulla curva c'è la spalletta del muro. E si vede che viene una macchina, però la spalletta la copre un po'. Si vede un po' il sopra. 
Avvocato Pellegrini: È superato l'angolo della spalletta.
G.T.: Sì. Da lì, sì, ho notato la macchina. 
Avvocato Pellegrini: Quindi nel momento in cui girava sul ponte, in sostanza.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Giusto?
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: E in quel momento, come lei ha detto prima, per non andare a finire nel fosso, ha rallentato facendo la curva.
G.T.: Sì. Rallentato, insomma, per modo di dire. 
Avvocato Pellegrini: Rispetto a quello...
G.T.: Sì, alla velocità... 
Avvocato Pellegrini: Rispetto alla velocità precedente.
G.T.: Sì. 
Avvocato Pellegrini: Bene. Grazie, non ho altre domande.
G.T.: Prego.
Presidente: Senta, quella strada da cui proveniva la macchina, la GT o HF, che dir si voglia, portava soltanto al luogo del delitto, o poteva andare da altre parti?
G.T.: No, proseguendo si va a finire a Travalle...
Presidente: No, non ci siamo... Forse mi sono spiegato male.
G.T.: Sì, mi dica.
Presidente: Percorrendo quella strada in senso inverso alla GT si va soltanto al luogo dov'è avvenuto il delitto, o si poteva andare anche in un'altra zona?
G.T.: No, da lì si può andare alla Querce, oppure si può andare in Travalle, dove ci sono delle abitazioni. Quindi, quella macchina poteva venire dal luogo del delitto ma anche da altri punti.
G.T.: Sì.
Presidente: Bene. Quindi, lei, tornando all'auto, è sicuro dei quattro fari e del colore, non del tipo.
G.T.: Sì. Siamo un po'...
Presidente: Dunque, lei ha parlato di HF, Lancia HF che aveva...
G.T.: Sì, ora... Anche all'epoca, quando andetti dai Carabinieri, glielo dissi. Ora, se poi non lo hanno segnato, non lo so. Però ero un po' più propenso sulla GT, via.
Presidente: Più propenso verso la GT.
G.T.: Sì.
Presidente: Bene. Lei, la. coda non ha, la parte posteriore non ha avuto modo di guardarla bene. No?
G.T.: No.
Presidente: Bene. Se non ci sono altre domande, il teste può andare. Grazie.
G.T.: Bene.
P.M.: Nessuna, il P.M. Grazie.
Presidente: Può andare, grazie.

Nessun commento:

 
Blogger Templates