Social Icons

.

venerdì 11 ottobre 2013

Giampaolo Tozzini - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 10 luglio 1997 - Prima parte

P.M.: Tozzini Giampaolo.
Presidente: Lei è Tozzini Giampaolo?
G.T.: Sì.
Presidente: Senta, vuole essere ripreso dalle telecamere, o no?
G.T.: No. Preferisco di no.
Presidente: Allora, niente. Dov'è nato?
G.T.: A Xxxxxx il XX/XX/XX.
Presidente: Residente?
G.T.: A Xxxxxx
Presidente: Legga quella formula.
G.T.: "Consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione, mi impegno a dire tutta la verità e a non nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza."
P.M.: Presidente, se crede.
Presidente: Sì, sì, prego, Pubblico Ministero.
P.M.: Grazie. Signor Tozzini, lei che attività svolge?
G.T.: Autotrasportatore.
P.M.: Ricorda di avere, insieme alla signora Parisi, redatto un identikit dai Carabinieri relativo ad una persona incontrata la notte del 23/10/81, avete fatto un identikit relativo a persona individuata sere prima?
G.T.: Sì.
P.M.: Ricorda qualcosa di questo incontro di cui lei ha già parlato ai Carabinieri all'epoca e successivamente?
G.T.: Sì.
Presidente: Può spiegare alla Corte come avvenne, cosa vedeste e come mai poi vi presentaste ai Carabinieri per questa, per fare questo identikit.
G.T.: Allora, quella sera lì io e mia moglie si era fatto un giro su, a Calenzano alto, si era stati a bere qualcosa in un bar e poi di ritorno a casa. Arrivati all'altezza di quel ponticino lì, non mi ricordo se era piovuto un po' prima, o stava piovendo, ho intravisto questa macchina provenire da zona di Travalle, là, a forte velocità. Presumibilmente un'Alfa rossa GT. E siccome il ponte è abbastanza stretto, gli ho battuto un pochino i fari per vedere se, insomma, perlomeno se diminuiva un po' la velocità. Solo che questo, invece di diminuire, ci ha dato dentro, ha aumentato. E niente, io ho dovuto scansarmi e montare sul marciapiede del ponticino perché sennò rischiavo la collisione. E in quell'attimo che c'è stato lì, quando insomma... Io, tra l'altro, l'ho mandato anche a quel paese, mi è rimasto impresso questa persona qui che, insomma, sembrava uno che andasse proprio di fretta, ecco. Poi, il giorno dopo, sapendo quello che era accaduto, insomma, ho parlato un po' con mia moglie e abbiamo deciso di riportare questa testimonianza.
P.M.: Lei ricorda l'espressione del volto? Se questa persona era, non so, imbambolata, assente, una cosa di questo genere?
G.T.: No...
P.M.: Se lo ricorda, se ebbe modo di notare…
G.T.: Dall'espressione degli occhi. sembrava una persona... cioè, ripeto, non è che sia stato un tempo di veduta eccezionale...
P.M.: Però vi colpì.
G.T.: Sì. Perché, insomma, questo modo di guidare... E poi sembrava piuttosto accigliato, no? Quando uno c'ha... Perlomeno sembrava... nervoso, dall'espressione degli occhi.
P.M.: Senta una cosa, lei dice: "L'auto mi sembrò presumibilmente un'Alfa Romeo GT". Perché presumibilmente?
Presidente: Non era sicuro?
G.T.: Perché su quei modelli lì, non so se... Se ritorniamo un po' indietro nel tempo, all'epoca c'era anche delle Lancia HF. E come la GT dell'Alfa c'hanno quattro fari davanti: due normali e... Vedendola davanti così poteva essere anche un'HF, però...
Presidente: Era a quattro fari?
G.T.: Eh?
Presidente: Era a quattro fari?
G.T.: Sì.
P.M.: Cioè, la caratteristica di quest'auto era un'auto sportiva, insomma.
G.T.: Sì.
P.M.: Il colore lo ricorda?
G.T.: Era un rosso... un rosso, rosso bordeaux.
P.M.: Rosso chiaro... Cioè, bordeaux è scuro, forse.
G.T.: Mi sembra più scuro che chiaro.
P.M.: Bene. Senta ancora una cosa: e quell'identikit che fu poi fatto, fu fatto anche in base alla descrizione della persona fatta da lei, o lei l'ha vista meno rispetto a sua moglie?
G.T.: Effettivamente mia moglie, essendo dalla parte di là, l'ha notata un po' meglio di me, perché io pensavo più a scansarlo che a vederlo.
P.M.: Ricorda se questo ponte, o l'incontro che faceste, rispetto al luogo dov'è avvenuto l'omicidio - se lei lo sa - se sono vicini, che vicinanza ci può essere?
G.T.: Io penso da lì ci sia... non più di 500 metri.
P.M.: 500 metri dal luogo dell'omicidio. Vide se c'erano altre... Cioè, ha ricordo se, insieme a quella, prima o dopo, incrociaste altre vetture?
G.T.: No.
P.M.: Lei ricorda se in quest'auto, oltre alla persona di cui fu fatto l'identikit, ebbe la sensazione se c'era qualche altro?
G.T.: No, a me mi sembrava solo.
P.M.: Dovrei mostrargli l'identikit per vedere se è quello che avete redatto voi.
G.T.: Sì.
P.M.: Possiamo prendere... Ecco, è questo?
G.T.: Sì.
P.M.: Le è stato poi successivamente mostrato qualche album fotografico di persone per vedere se riconosceva qualcuno? Se lo ricorda, eh.
G.T.: Qualcosa abbiamo visto, sia dai Carabinieri a Prato, che... Allora credo ci fosse ancora il dottor Palazzo, se...
P.M.: Il Giudice, all'epoca.
G.T.: Ci fece vedere delle foto, però non... attinenti a questo, non... cioè, non è che ci somigliassero tanto.
P.M.: Lei ha visto successivamente qualche foto con l'immagine dell'imputato Faggi?
G.T.: Qualche volta sul giornale.
P.M.: Le ha suscitato qualche ricordo, rispetto a quell'identikit?
G.T.: Oddio, un pò di somiglianza...
P.M.: Ce l'ha vista. Non ho altre domande. Grazie.
Avvocato Colao: Senta, scusi.
G.T.: Prego.
Avvocato Colao: La direzione della macchina rossa, con soggetto a bordo che poi, di cui la sua signora e lei avete fornito l'identikit - ma più la sua signora - aveva direzione di marcia proveniente dal luogo dell'omicidio che lei sappia?
G.T.: Sì.
Avvocato Colao: Quindi voi andavate in senso inverso.
G.T.: Sì.
Avvocato Colao: Un'altra cosa: lei si ricorda l'ora in cui ci fu questo scambio?
G.T.: Dall'11.40 alla mezzanotte.
Avvocato Colao: Come fa a dirlo con precisione?
G.T.: Arrivai a casa, da lì a Prato sono 6-7 chilometri, era mezzanotte e cinque, sicché...
Avvocato Colao: Bene. Grazie, non ho altre domande.
G.T.: Prego.
Presidente: I difensori?
Avvocato Fenies: Sì, grazie, Presidente. Vorrei capire meglio le modalità di questo incontro con quest'auto.
G.T.: Prego.
Avvocato Fenies: Dunque, l'auto proveniva dalla direzione di Travalle.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Vi incrociaste dove? Sul ponticino, prima, dopo...
G.T.: All'imbocco del ponticino, più sul ponte che al di fuori.
Avvocato Fenies: Quindi voi vedeste un'auto provenire in direzione del ponticino.
G.T.: No, allora...
Avvocato Fenies: Quanto dista...
G.T.: ... viaggiando, viaggiando la notte, il fascio della luce si vede dei fari, se uno viene da una parte o da un'altra. Il ponticino penso che massimo sarà 20 metri. Dopo il ponte c'è un incrocio: sulla destra si va verso il luogo dell'omicidio, sulla sinistra si va verso Calenzano o Prato.
Avvocato Fenies: Questo, visto dalla direzione dalla quale venivate voi.
G.T.: Sì. Sicché, vedendo il fascio di luce, ho visto che lui veniva dalla zona del delitto.
Avvocato Fenies: Quindi lei si accorge di un fascio di luce di una automobile che arriva a velocità...
G.T.: Sostenuta.
Avvocato Fenies: Molto sostenuta.
G.T.: Molto sostenuta.
Avvocato Fenies: Quest'auto imbocca il ponticino.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Quando voi siete già sul ponticino.
G.T.: Sì, insomma... Se proprio si era sopra, o all'imbocco, ora è passato un po' di tempo, eh.
Avvocato Fenies: Lei fa una manovra per scansarlo.
G.T.: Certo.
Avvocato Fenies: Che manovra fa per scansarlo?
G.T.: Mi sposto sulla destra e cerco di fermarmi. Anche se frenare in quei casi lì non era tanto consigliabile.
Avvocato Fenies: Due macchine ci passano sul ponticino, o no?
G.T.: Mica tanto bene.
Avvocato Fenies: C'è un marciapiede?
G.T.: Sì. all'epoca c'era... più che marciapiede era un cordonato basso che, insomma, non creava difficoltà andarci sopra con la gomma, via.
Avvocato Fenies: Montò sul marciapiede lei?
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Ebbe modo di sfarettare alla macchina che le veniva incontro, cioè, questo prima che imboccasse il ponticino?
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Provenendo da Travalle, per imboccare il ponticino, si fa una curva a sinistra.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Eh? Quindi lei vede il fascio di luce e la macchina che si avvicina al ponticino. Lei sta montando sul ponticino e poi questa macchina imbocca repentinamente il ponticino, se non ho capito male.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Girando a sinistra. Venendo verso la sua direzione.
G.T.: Sì.
Avvocato Fenies: Mantenendo la velocità sostenuta.
G.T.: Certamente. Quando è entrato sul ponticino, un po'... se non voleva volare in Marina, ha dovuto rallentare un po', però la velocità era sostenuta anche sul ponticino.

Nessun commento:

 
Blogger Templates