Social Icons

.

martedì 15 ottobre 2013

Tiziano G. - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 10 luglio 1997

P.M.: Sentiamo…
Presidente: Come si chiama lei?
G.Tiziano: G. Tiziano.
Presidente: Nato a? 
Tiziano G. : Xxxxxx.
Presidente: II? 
Tiziano G. : L'XX/XX/XX.
Presidente: Senta, vuol essere ripreso dalle telecamere, oppure ha difficoltà? 
Tiziano G. : No, non voglio essere ripreso.
Presidente: Bene. Niente TV. 
Uff. giudiziario: Residente? 
Tiziano G. : A Xxxxxxx. 
Uff. giudiziario: Legga questa formula. 
Tiziano G. : "Consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione, mi impegno a dire tutta la verità e a non nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza."
Presidente: Prego, Pubblico Ministero.
P.M.: Sì, grazie. Signor G., può innanzitutto spiegare alla Corte che attività esplica lei? Che lavoro fa. 
Tiziano G. : Lavoro alla SNAM, diciamo, metano.
P.M.: Alla SNAM. Senta, lei conosce, o ha conosciuto in passato, il signor Faggi? 
Tiziano G. : Sì.
P.M.: Può spiegare come mai?
G.Tiziano: Perché mio padre è suo amico, diciamo. Si conoscevano, diciamo.
P.M.: In che epoca? Sua padre è deceduto? 
Tiziano G. : Il mio padre è deceduto nel '94, dicembre.
P.M.: In che epoca, in che arco di tempo si sono conosciuti, o frequentati prima?
G.Tiziano: Quando ero piccolo, diciamo, quando avevo 13-14 anni.
P.M.: Possiamo quindi focalizzare nel tempo, scusi, rispetto alla sua età, in che anni siamo? In che anni lei aveva 13-14 anni? Lei è del '59. . .
G.Tiziano: Sono del '59, ne ho 38. Diciamo...
P.M.: Negli anni '70. 
Tiziano G. : Sì.
P.M.: Nel '70... questa amicizia fra suo padre e il Faggi è durata nel tempo? 
Tiziano G. : Sì, erano amici, diciamo. Sì...
P.M.: E frequentavano gli stessi bar, abitavano vicini, non lo so... 
Tiziano G. : Sì, sì.
P.M.: È così? 
Tiziano G. : Sì, stavano vicini di casa.
P.M.: Vicini di casa. 
Tiziano G. : Vicini, insomma, una certa distanza. A Calenzano, diciamo.
P.M.: Suo padre che lavoro faceva? 
Tiziano G. : Filatura.
P.M.: Suo padre è deceduto ha detto, mi scusi?
G.Tiziano: Di dicembre del '94.
P.M.: E questa amicizia con il Faggi è andata fino al... 
Tiziano G. : Sì, si vedevano prima, sì.
P.M.: Lei ricorda di frequentazioni fra suo padre e il Faggi, quindi fin da bambino, fin dall'epoca in cui lei era bambino. 
Tiziano G. : Sì, diciamo, si conoscevano. Sì, non è che..
P.M.: Senta una cosa: lei ricorda di essere mai stato fuori con suo padre e con il Faggi? 
Tiziano G. : Sì, siamo andati qualche volta a fare la spesa, a prendere l'acqua. Ma in epoca, diciamo, quando io avevo 13, 12-13 anni, diciamo, fino a quell'epoca lì.
P.M.: Ecco, dopo quell'epoca più? 
Tiziano G. : No, non è che...
P.M.: C'è un motivo, o… 
Tiziano G. : No, perché non è che diciamo... Io ho preso la mia strada, voglio dire...
P.M.: Va be', 13-14 anni, la sua strada...
G.Tiziano: Sì...
P.M.: Ma c'è un motivo particolare per cui questa frequenza... 
Tiziano G. : No, no, niente di particolare. Perché mi ci portava mio padre, così. Voglio dire...
P.M.: Andavate anche nel Mugello? 
Tiziano G. : Sì. Sì.
P.M.: A San Piero a Sieve, posti così? 
Tiziano G. : No, andavo a Galliano, più che altro.
P.M.: A Galliano. 
Tiziano G. : A prendere...
P.M.: Perché loro frequentavano Galliano? 
Tiziano G. : Sì, andavano a prendere l'acqua, lì e facevano la spesa, diciamo.
P.M.: A Galliano. 
Tiziano G. : Sì.
P.M.: Senta, le è mai capitato di andare al ristorante fuori nel Mugello insieme a suo padre e Faggi e avete incontrato il Pacciani? 
Tiziano G. : No.
P.M.: Lo esclude? Siccome, sia il Faggi che il Pacciani hanno sempre detto che loro si sono incontrati e ci eravate voi. Lo esclude lei.
Tiziano G. : Io, non mi è mai capitata che il Pacciani...
P.M.: Senta una cosa: lei ha presente se il Faggi aveva particolari tipi di auto, se era una persona che ogni tanto cambiava auto, se per 20 anni ha tenuto sempre la stessa?
Tiziano G. : Cioè, io mi ricordo che aveva, mi sembra una Peugeot, mi sembra, in quel periodo... Mi sembra, perché non era un particolare... Però, sa...
P.M.: In che anni siamo? Quando lei aveva 13 anni? 
Tiziano G. : Sì...
P.M.: Cioè agli anni '70. 
Tiziano G. : Sì.
P.M.: Successivamente, fino al '94, se lui era un tipo che cambiava auto... 
Tiziano G. : Può darsi questo, però non posso...
P.M.: Le non lo sa. 
Tiziano G. : No... Non voglio dire una cosa per un'altra, ora.
P.M.: Suo padre, invece, che auto aveva?
G.Tiziano: Mio babbo non ha mai avuto la patente, aveva il motorino.
P.M.: E andava con il Faggi quando andava... 
Tiziano G. : Sì, col Faggi, sì.
P.M.: Ma amici diversi dal Faggi con cui aveva lo stesso tipo di frequentazione così assidua, ce l'aveva suo padre, o il suo amico era il Faggi? 
Tiziano G. : Non lo so. Questo... Si vedevano lì al bar...
P.M.: Mi scusi, andare fuori a prender l'acqua, tutto quello che lei ha detto, c'erano altre persone, o era il Faggi la persona...
Tiziano G. : No, era lui, diciamo...
P.M.: Era il Faggi. Senta...
Presidente: Scusi un attimo. Zanobini si è allontanato, vero? 
(voce fuori microfono)
Presidente: Prego, l'ho visto prendere la borsa e andar via. Allora, lo sostituisce l'avvocato Fenies. Non c'è incompatibilità, va bene?
P.M.: E tornando un attimo al tipo di auto, lei ricorda se aveva auto tutte di una certa... un po' auto grosse, forse per il mestiere che faceva, se è così.
Tiziano G. : Mi sembra che fosse stata una familiare, un po' grossa. Però un mi ricordo di preciso che...
P.M.: Questo, il Peugeot di quella volta... 
Tiziano G. : Sì, quello lì.
P.M.: ... ma se lui, lei ha riferito alla Polizia che ricorda che ha avuto anche forse una Croma grigio metallizzata... 
Tiziano G. : Sì, una Croma...
P.M.: ...
G.Tiziano: Una Croma mi sembra, sì.
P.M.: Lei ha parlato anche, le ricordo: "E poi mi sembra avesse anche una FIAT Argenta'', ha detto. 
Tiziano G. : Può darsi.
P.M.: Può darsi. Senta, circa questa amicizia fra suo padre e Faggi, che lei sappia, era ben vista in famiglia? Sua mamma aveva qualcosa a che ridire, era un qualcosa che aveva creato qualche disagio?
Tiziano G. : Mah...
P.M.: Lei di questo ha parlato, anche se magari non è piacevole, sono cose...
G.Tiziano: Sì, forse qualche disagio, però non è che... voglio dire...
P.M.: Più di tanto. Ci può far capire il disagio da cosa era dato?
Tiziano G. : Mah, non lo so. Che andava sempre, forse, fuori via con lui... voglio dire, questa cosa qui. Poi, altro...
P.M.: Lei dice di una qualche sensazione di sua madre, vediamo se gliela ricordo io più facile, dice: "A seguito dell'amicizia con il Faggi, ribadisco che erano amici intimi. Mia madre Lucia che tuttora vive in più occasioni ha manifestato il suo disappunto per l'amicizia che legava mio padre al Faggi; in quanto secondo mia madre i due erano troppo amici. Non che mio padre facesse mancare niente alla famiglia, ma difatti in più occasioni mia madre ha litigato con mio padre o comunque discussero animatamente perché era decisamente contraria a quel tipo di rapporto che, come ripeto, per mia madre i due erano troppo amici e la loro frequentazione andava oltre alla normale amicizia tra due persone tanto è che anche al paese la gente mormorava di una loro relazione". È così?
Tiziano G. : Più o meno diciamo. Poi icché ci sia stato, quello io...
P.M.: Lei, non son cose che riguardano lei, fra l'altro in parte, una persona deceduta.
Tiziano G. : Poi riguardano mio padre che è già deceduto...
P.M.: Però queste cose lei le ha dette alla Polizia, è così? Queste che le ho letto?
Tiziano G. : Io veramente, queste non mi sembra che le abbia dette. Poi, sa...
P.M.: Io leggo un verbale.
Tiziano G. : Sì, sì. Può darsi che... Sì, sì.
P.M.: È qualcosa che ha detto. Insomma, non è proprio semplice... Senta ancora qualcosa: lei ricorda di essere andato comunque con suo padre e con il Faggi, indipendentemente dall'incontro con Pacciani nel Mugello, così come dicono loro e che effettivamente è un po'... 
Tiziano G. : Mah, io...
P.M.: ... smentito da... 
Tiziano G. :  ... a me mi sembra di no, diciamo. Però...
P.M.: Indipendentemente da quell'incontro lì, eh. 
Tiziano G. : È chiaro.
P.M.: Ecco, lei non ricorda di esser stato al ristorante. Non ho altre domande, grazie.
Presidente: Parti civili, un momento. No, no, aspetti, aspetti. Parti civili?
Avvocato Colao: Signor G., scusi. 
Tiziano G. : Dica.
Avvocato Colao: Riguardo appunto a questa relazione che vi era fra il Faggi e il suo povero babbo...
Avvocato Fenies: Chiedo scusa, magari i termini: non ha parlato di "relazione" il teste.
Avvocato Colao: Quello che ha letto, la lettura del verbale parla di una relazione, quella che gli ha letto il P.M.. Io vorrei sapere... quei bambini... 
(voci sovrapposte)
Tiziano G. : La frequentazione, basta. Poi non lo so cosa c'era dietro la frequentazione, quindi non... Cosa può interessare...
Avvocato Colao: I bambini, lei ha un fratello, no? Ecco. Uscivate volentieri col babbo e col Faggi?
Tiziano G. : È chiaro se uscivo col mi' babbo, esco volentieri. È chiaro.
Avvocato Colao: No, no. Mi scusi, mi scusi. Lei ha dichiarato qui che non uscivate volentieri, perché dallo stesso verbale che ora io le sto contestando, delle cose che - scusi – lei naturalmente riferì alla Polizia. E poiché siamo qui per accertare la verità di determinati fatti, so che può spiacere, però lei le ha riferite alla Polizia. Io mi riferisco a questa circostanza, lei disse: "Intendo riferire anche che per l'amicizia che legava mio padre al Faggi, sia mia madre che io stesso non andavo mai volentieri a giro con mio padre quando vi era il Faggi con lui. E per questo motivo che sia io che mio fratello dall'età di 10-11 anni circa, non siamo mai più andati a giro con mio padre e con il Faggi a bordo della sua auto. Anche se ora che ci penso le volte che sono andato a giro sull'auto del Faggi con mio padre, si limitano a poche volte e solo quando andavamo a pescare insieme". Lei conferma questo fatto che voi vi eravate come bambini, un po' astenuti dall'andare... ecco, questo mi interessava, questo. 
Tiziano G. : Va bene.
Avvocato Colao: Lo conferma? Bene. E allora io deposito il verbale...
Presidente: Altre domande? Altre domande? Difesa?
Avvocato Fenies: Sì, Presidente. Lei si ricorda quando è stato sentito dalla Polizia Giudiziaria, signor G.? 
Tiziano G. : Eh, non me lo ricordo, ora di preciso...
Avvocato Fenies: Glielo ricordo io: il 4 luglio '96.
Tiziano G. : Sì.
Avvocato Fenies: È un anno fa.
Presidente: 4 luglio?
Avvocato Fenies: '96. I fatti sui quali si cerca di rinfrescarle la memoria, quindi sembra abbia detto all'inizio risalgono a una ventina di anni fa, se non ricordo...
G.Tiziano: Eh, sì.
Avvocato Fenies: Quindi, quando lei era poco più che un bambino. 
Tiziano G. : Sì.
Avvocato Fenies: '70 o '75, '80. 
Tiziano G. : Avevo undici, tredici. Tredici anni, quattordici. Quell'età lì, diciamo. 
Avvocato Fenies: Lei si ricorda che andava a pescare? Ha la passione della pesca tuttora? 
Tiziano G. : Sì, ancora vo a pescare io.
Avvocato Fenies: Dove andava a pescare? 
Tiziano G. : S'andava a Marina, vicino a casa, sennò insieme qualche volta...
Avvocato Fenies: La Marina, il fiume lì? 
Tiziano G. : Sì, vicino a casa.
Avvocato Fenies: Andavate anche insieme?
Tiziano G. : Sì.
Avvocato Fenies: Quindi ricorda perché adesso le è stato contestato, di essersi recato a pescare sul fiume Sieve anche cioè con suo padre e con il signor Faggi, il quale - se non ho capito bene – aveva la macchina e quindi vi accompagnava. 
Tiziano G. : È chiaro.
Avvocato Fenies: Quando andavate insieme, andavate via la mattina e tornavate la sera?
G.Tiziano: Sennò la mattina, si tornava all'ora di pranzo. Secondo...
Avvocato Fenies: Oppure tutta la giornata? 
Tiziano G. : Sì.
Avvocato Fenies: Senta, a Galliano, lei ha parlato prima di Galliano... 
Tiziano G. : Sì.
Avvocato Fenies: A Galliano, il signor Faggi ci andava lei sa, mi sembra l'abbia detto, a fare la spesa. Anche suo padre andava a fare la spesa a Galliano? 
Tiziano G. : Sì.
Avvocato Fenies: C'era la carne buona? 
Tiziano G. : Carne buona, sì, diciamo.
Avvocato Fenies: Andava per questo motivo? 
Tiziano G. : Sì. Prendeva l'acqua, anche, voglio dire.
Avvocato Fenies: Non ho altre domande, grazie.
Presidente: Le macchine possedute dal Faggi, cosa ha detto? Se me lo vuol ripetere per cortesia? 
Tiziano G. : Come ha detto?
Presidente: Se le macchine che aveva, che ha visto in possesso del Faggi... 
Tiziano G. : Mah, io...
Presidente: ... si è parlato... 
Tiziano G. : ... io mi ricordo della Peugeot...
Presidente: Della Peugeot. 
Tiziano G. :  ... diciamo, può darsi anche dell'Argenta, sì ma, non è che... tutte macchine grosse.
Presidente: Della Croma... lei ricorda la Peugeot e la Croma. 
Tiziano G. :  Sì.
P.M.: E l'Argenta.
Presidente: E l'Argenta. Va bene. Se non ci sono altre domande, può andare. Allora, vada via. Tiziano G. : Grazie.

Nessun commento:

 
Blogger Templates