Social Icons

.

mercoledì 13 giugno 2012

Giovanni Autorino - Deposizione del 29 aprile 1994 - Quinta parte

Segue dalla quarta parte.

Presidente: Avvocato Saldarelli, prego.  
A.S.: Non è una domanda, signor Presidente. Vorrei pregare la cortesia della Corte se può far proiettare comparativamente le due foto che ritraggono il foro di entrata sulla carrozzeria e questa foto, nel punto in cui ritrae quello che può essere il foro di uscita dello stesso colpo. Siccome esistono dei parametri comparativi presentati...  
Presidente: Quali foto, mi scusi? Questa è una e l'altra?  
A.S.: E l'altra è la foto dall'esterno. Per vedere la collocazione. Siccome esistono parametri comparativi rappresentati dai montanti del finestrino... Ecco, se l'operatore può ingrandire la prima foto, quella dell'esterno.  
Presidente: È la 13 quell'altra, va bene? Vi domando conferma, è la 13. Sì, esatto.  
A.S.: Quella dell'esterno.  
Presidente: Dovrebbe essere la "C", no?  
A.S.: Esatto. Ecco, se può essere in qualche modo riallargato il campo per... Ecco, e poi l'altra foto, quella dell'interno.  
Presidente: Che è la 22, no?  
A.S.: Esatto. Se la collocazione dei due fori è compatibile con foro di ingresso e foro di uscita.  
G.A.: Me l'ha chiesto, vero?  
A.S.: Sì. È compatibile?  
G.A.: A questo punto penso proprio di sì, perché se noi pigliamo come riferimento la cornice del finestrino, lì può essere sui 20 centimetri. E troviamo il riscontro subito all'interno dell'altra foto.  
A.S.: Ecco, un'altra domanda. All'interno è stata rinvenuta traccia di altri fori di uscita, salvo quello da lei indicato come presumibile foro di uscita del proiettile?  
G.A.: Le uniche che noi apprezziamo sono quelle sui vetri. Ma sulla carrozzeria, no.  
A.S.: All'interno solamente quello...  
G.A.: Quello indicato sui vetri dalla lettera "A", "B", "D", "E".  
A.S.: No, le chiedo scusa. Esaminando l'interno della carrozzeria nella seconda foto, la 22, nella zona interessata dall'esterno dal foro di ingresso del proiettile, sono stati rilevati altri segni o altre tracce che in qualche modo possano far presumere al foro di uscita del proiettile? Salvo quello da lei indicato.  
G.A.: No.  
A.S.: Quindi solamente quello?  
G.A.: Si, sulla carrozzeria solo quello.  
A.S.: Quindi quello non può che essere il foro di uscita del proiettile?  
G.A.: Sì. 
A.S.: Sennò il proiettile sarebbe stato rinvenuto all'interno della pannellatura.  
G.A.: Sì, no, no, la pannellatura non c'entra, lì è uscito.  
A.S.: È uscito.  
G.A.: Sì, sì.  
A.S.: Quindi, quello è il foro di uscita. 
 G.A.: Sì.  
A.S.: Ecco. Basta, grazie.  
Presidente: Ma scusate, intendiamoci bene perché non vorrei che qui si sbagliasse, questo foro – riportiamoci alla foto 13 - non è il foro "C" che nella foto numero 24, nella 23 e nella 22 lo vediamo dall'interno? No?  
A.S.: Sì Presidente, è il "C".  
Presidente: È il "C".  
A.S.: Quello che ha attinto la carrozzeria.  
Presidente: E allora, se è il "C", perdonate, guardate la foto numero 14: qui sembrerebbe che la lamiera sia piegata verso l'interno.  
A.S.: Sicuramente.  
Presidente: Ecco, no, appunto, dicevo.  
A.S.: Per questo sto dicendo: siccome all'interno nella pannellatura del furgone non è stata rinvenuta altra traccia che, in qualche modo, possa essere assimilata nella stessa zona del foro di ingresso esterno, eh, quel foro non può che essere il foro di uscita del proiettile  
P.M.: Non può essere che quello.  
A.S.: Direi, quello interno, eh. Avvocato Fioravanti: Mi sembra il rovescio, la "C" è di uscita, non è di entrata.  
G.A.: Visto dall'esterno, no. È il foro di entrata, certo. Quando noi vi abbiamo fatto il particolare, è dall'esterno, ed è di entrata.  
A.S.: La direzione del proiettile è: esterno-interno. Bordo introflesso.  
Presidente: Non vorrei che qui si equivocasse. No, scusi avvocato Saldarelli, ritorniamo al discorso. Non è che questo sia il foro sul... – rilievo numero 24, per cortesia. Sì il 24, perché mi sembra il particolare che è più ingrandito. O 22, se vi piace, anche il 22. Non è che questo sia, dico...  
A.S.: Chiedo scusa, Presidente.  
Presidente: Sennò ci confondiamo tra entrata e uscita.  
A.S.: No, no, io mi riferisco...  
Presidente: Non è che questo sia il foro di uscita sull'altra fiancata del furgone.  
A.S.: No, no, Presidente. Siccome...  
Presidente: È la stessa?  
A.S.: Certo.  
Presidente: Sia ben chiaro. Sennò sembra che sia entrato da una parte e uscito dall'altra.  
A.S.: No, è la stessa fiancata, Presidente.  
Presidente: Non parliamo di entrata e di uscita. È chiaro che fora la lamiera all'esterno e all'interno...  
A.S.: No Presidente, siccome esiste chiaramente una pannellatura, perché quella che si vede qui non è lamiera.  
Presidente: Sì, è una pannellatura.  
A.S.: Altrimenti avrebbe presentato i margini di introflessione. È una pannellatura. Quindi io per questo ho parlato di foro di uscita.  
Presidente: Pavimentazione… come la volete chiamare.  
A.S.: Quella che è. Per questo ho parlato di foro di uscita.  
Presidente: Benissimo. Perché sennò si poteva capire che invece era uscita sull'altra fiancata.  
A.S.: No, tanto è vero che, a mio avviso...  
Presidente: La fiancata è la stessa.  
A.S.: Esatto.  
Presidente: Esce dalla pannellatura.  
A.S.: Tanto ciò è vero che, a mio avviso, vi è una perfetta corrispondenza tra l'esterno e l'interno, chiamiamolo cosi, della stessa fiancata, e all'interno non è stata rinvenuta altra traccia né di foro, né di rigonfiamento che possa in qualche modo far pensare ad un trattenimento del proiettile nell'intercapedine tra la parte metallica e la pannellatura. Quindi la conclusione, che io ho chiesto al teste, è che quel segno rappresenta il foro del proiettile.  
Presidente: Certo.  
A.S.: Corrispondente al foro esterno.  
Presidente: Lei, non so se c'era prima, lamentavamo appunto che i rilievi - ora, io non ce l'ho mica con l'Ispettore - in tutta questa sfortunata indagine noi lamentiamo che, in un'occasione come questa, non si sia presa l'occasione per fare dei rilievi più precisi.  
A.S.: Presidente, io me ne rendo conto. Ma siccome su questo accertamento che, a mio avviso, è assolutamente chiaro e pacifico, in qualche modo si è equivocato o si è introdotto il dubbio che questo segno potesse rappresentare l'uscita del proiettile dalla stessa fiancata, ecco, la mia domanda al teste era proprio questa. In quella zona lì non sono state rilevate altre tracce di sorta, quindi è certamente quello il segno riferibile al proiettile esploso sulla fiancata del furgone. 
Presidente: Bene. Signori, avete altre domande? 
A.S.F.: No, grazie.  
Presidente: Possiamo licenziare l'Ispettore. Può andare, Ispettore.

Nessun commento:

 
Blogger Templates