Social Icons

.

mercoledì 9 maggio 2012

Dino Salvini - Deposizione del 28 aprile 1994 - Terza parte

Segue dalla seconda parte.
  
D.S.: Questa è l'autovettura.  
P.M.: E' la foto numero tre. Sono gli sportelli tutti chiusi. “L'autovettura Volkswagen, ccetera, color nero, targa - non ci interessa - intestata a Baldi Stefano, vista dalla parte anteriore.” Andiamo avanti. Ecco, vediamo di capire. Insieme del lato destro della stessa autovettura con visione del vetro relativo allo sportello che si osserva rotto. Vogliamo vedere questo sportello? Lo sportello rotto è l'anteriore destro.  
D.S.: Si, esatto.  
P.M.: Sembra che sia rotto poco. Era così, no?  
D.S.: Sì, era così.  
P.M.: Cioè, molti vetri sono rimasti su.  
D.S.: Forse non si vede... forse non si vede proprio tutto lo sportello.  
P.M.: Va bene. Vediamo se abbiamo un'altra foto.  
D.S.: Non era che, ho detto: parte era caduto il vetro, e parte il vetro era al suo posto.  
P.M.: Andiamo avanti. Allora, questo è “l'insieme del lato sinistro con visione della parte interna dell'autovettura. La freccia indica lo stivaletto da uomo rinvenuto sul pianale - va be' - anteriore sinistro”. Vediamo se lo vediamo. Ecco, c'è...  
D.S.: Ecco, esatto.  
P.M.: Lei ci aveva detto uno stivale... C'è una busta, o sbaglio? La vogliamo ingrandire? No, che cos'è? Una borsa?  
Presidente: È lo stivale.  
P.M.: Ah, è lo stivale. Come... no, no, sono io che vedo male. Perfetto. È lo stivale, era ingrandito poco. Benissimo. Andiamo avanti. Ecco, questa è di nuovo vista dal dietro. Mi sembra non ci abbiamo - vero Maresciallo? – niente da evidenziare.  
D.S.: Sì, è il dietro dell'autovettura, esatto.  
P.M.: Bene.  
Presidente: È la numero 6.  
P.M.: E' la numero 6. E' una strada molto stretta, insomma. Piuttosto str...  
D.S.: Sì, è...  
P.M.: Quando c'è l'auto sembra che sia stretta.  
D.S.: Eh, praticamente la macchina...  
P.M.: Occupa quasi tutta la strada.  
D.S.: Occupa tutta la strada.  
P.M.: Ecco. Era quello che volevo evidenziare.  
D.S.: E' una strada senza sfondo d'altra parte, quella.  
P.M.: Bene. Andiamo avanti. Qui...  
D.S.: Il bossolo.  
P.M.: “Particolare del bossolo - foto 7 - rinvenuto, mettiamo, pianale anteriore dell'autovett... destro, dell'autovettura. Contrassegnato dalla foto numero 9”. Va bene. Ah, l'avevamo vista, è la 9. Vediamo, ingrandiamo il bossolo. C'è questo solo di bossoli?
 D.S.: All'interno dell'autovettura, sì.  
P.M.: All'interno dell'autovettura, sì. Andiamo avanti. Qui siamo tra il granturco, sembrerebbe.
Presidente: La numero 8.  
P.M.: La numero 8: “Particolare di altro bossolo rinvenuto in prossimità della ruota anteriore destra, contrassegnata dalla foto 1.” Anteriore destra c'è un altro bossolo. Cioè, nei pressi di dove c'è il vetro rotto. Dico bene?  
D.S.: Esatto.  
P.M.: Bene. Andiamo avanti. Il 2 è particolare dello stesso bossolo, bene? Vediamo se vediamo qualcosa. Va bene. Quello è il bossolo.  
D.S.: Questo sarà un altro bossolo.  
P.M.: Ah, è un altro. Ma...  
D.S.: Erano 5 i bossoli dalla parte destra dell'autovettura.  
P.M.: 5. Allora vediamo se sono numerati. Questo è il secondo. Qui siamo già a 5. Vediamo, nella foto numero 10: “Particolare del bossolo contrassegnato dalla foto numero 5”. Va bene. Sono ingrandimenti... lei ci dice che ci sono 5 bossoli, tant'è che c'è un numero 5, quindi. Andiamo avanti. Una foto d'insieme dei bossoli non so se l'abbiamo. Qui abbiamo un 6. “Particolare del bossolo contrassegnato dalla foto 6”. Lei ricorda che furono repertati 5 bossoli?  
D.S.: Mah, io ricordo bene, perché come ho detto prima, questo tipo di rilievo qui, che quando veniva trovato qualche cosa, veniva indicato e alla Scientifica e...  
P.M.: Va be’ sentiremo la Scientifica...  
D.S.: ... io mi ricordo che vidi 5 bossoli a sinistra. Uno sopra l'autovettura, e uno sul lato destro...  
P.M.: Uno sopra 'autovettura?  
D.S.: Prego?  
P.M.: Uno?  
D.S.: Dentro l'autovettura, non sopra.  
P.M.: Dentro, dentro. Sopra nel senso dentro.  
D.S.: Sopra per dire all'interno dell'autovettura.  
P.M.: Bene. All'interno. E gli altri sono questi qua. Andiamo avanti. Qui abbiamo un 7. Andiamo avanti perché non riusciamo ad avere particolari. Sono tutti bossoli. Questo è ancora un bossolo... andiamo avanti; ancora avanti, a meno... ecco, particolare di una foglia. Vediamo “Particolare della foglia macchiata di sostanza ematica rinvenuta” - ecco, questo può interessarci – “in prossimità della ruota anteriore sinistra dell'autovettura”. Sembra di capire da questa foto, che ha qualche cosa a che vedere con quella descrizione che lei ci faceva del luogo fra l'autovettura e il ragazzo, dove dice che c'era del sangue. È così?
D.S.: Esatto. Sì, c'era una foglia, questa è una foglia grande, poi qualche macchia fu trovata anche su dei fili più sottili di erba.  
P.M.: Ecco. Comunque questa era la ma...  
D.S.: Comunque sempre nei pressi di questa foglia ingrandita.  
P.M.: Questa è la macchia più macroscopica di sangue che trovate nel...  
D.S.: All'esterno dell'autovettura.  
P.M.: Benissimo. Verso il ragazzo.  
D.S.: Verso il ragazzo, sì.  
P.M.: Bene. Andiamo avanti. Benissimo. Cosa dice? “Particolare dell'orologio da polso rinvenuto in prossimità della ruota anteriore sinistra”. E' sempre la stessa zona, della stessa autovettura, e contrassegnata dalla foto. Lei ci ha detto che questo era l'orologio della ragazza. Dico bene?  
D.S.: Si, questo mi sembra che risultò essere l'orologio della ragazza.  
P.M.: Bene. Andiamo avanti, poi lo vedremo. Qui ci abbiamo delle impronte, dice, dell'orma...  
D.S.: Sì, queste sono delle impronte plantari...  
P.M.: ... rinvenute a metri 5 dall'autovettura che rivolge la punta verso il casolare abbandonato, di cui veniva rilevato il calco con il gesso. Ricorda qualcosa di questo?  
D.S.: Casolare abbandonato non mi risulta. Ad ogni buon conto, su quella strada, sulla strada in cui...  
P.M.: Ci fa capire, rispetto all'auto, questa orma...
D.S.: Questa orma è oltre l'autovettura.  
P.M.: E oltre la parte anteriore dell'autovettura?  
D.S.: Sì, si, proprio al centro della strada che...  
P.M.: Aspetti un attimo per cortesia, vediamo...  
D.S.: Prego? Ah, sì.  
P.M.: Sì, vogliamo vedere, se lei... cosa ricorda di quest'orma. Per ora ci sta dicendo che è davanti all'auto.
D.S.: Dunque, sì, mi sembra... credo che sia davanti, perché quest'orma fu notata, mi sembra di ricordare, un po' su tutta la strada, partendo dalla strada asfaltata, e che poi praticamente passava sotto l'autovettura e proseguiva verso l'aperta campagna.
 P.M.: L'orma passava sotto l'autovettura.  
D.S.: Però...  
P.M.: Scusi Maresciallo.
 D.S.: Prego.  
P.M.: Sotto l'autovettura?  
D.S.: Questo mi sembra di ricordare. Comunque andava diretta sulla strada. Aveva percorso tutta la stradina che poi si perdeva al termine della strada nell'aperta campagna.  
P.M.: Anche alle spalle dell'autovettura c'era quest'orma?  
D.S.: Non c'erano... queste sono orme molto accentuate, cioè molto evidenziate e credo che di due furono fatti i calchi. Molto marcati, questi si trovavano oltre l'autovettura, perché la strada presentava meno erba. Cioè vale a dire, presentava del terreno nudo ed era piovuto non so se il giorno prima, o due giorni prima, e ancora la strada era bagnata. Quindi non essendoci erba, dove non c'era l'erba rimaneva l'impronta così accentuata. Sull'erba si poteva magari notare, ma non evidenziare così.  
P.M.: Su quest'orma, lei sa altro?  
D.S.: Su quest'orma non so altro.  
P.M.: Bene.  
D.S.: Ricordo che anche se, naturalmente, fu presa in considerazione, però al momento, siccome quella era zona di campagna dove passa un'infinità di persone, o persone che vanno agli orti...
P.M.: Un’infinità di persone.  
D.S.: ... o cacciatori...  
P.M.: Potevano essere orme di quei signori che erano...  
D.S.: No, non...  
P.M.: No. Lo escludeste?  
D.S.: No, questo noi lo escludemmo, perché prima di tutto perché furono controllate le scarpe di quel signore che era arrivato sul posto e che poi ci aveva l'orto, oltre la macchina, e quindi non corrispondevano assolutamente. Quindi quello fu escluso. Ma lì per lì non gli venne data molta importanza perché, appunto, era un... sembrava una persona che, entrando sulla strada, poi si allontanasse verso la campagna, e quindi potevano sicuramente risalire ad epoca antecedente.  
P.M.: Al fatto.  
D.S.: Al fatto.  
P.M.: Bene. Andiamo avanti. 
P.M.: Come crede. Io forse fin... 
P.M.: Come crede. Non ho problemi, io.  
Presidente: Prego.  
A.B.: Grazie, senta Maresciallo, questa orma, si risalì alla, ai piedi, cioè, al numero di scarpa? 39, 40, 48. . .
D.S.: A questo non posso essere d'aiuto, perché come ho detto, i calchi furono presi dal personale del Nucleo Operativo di Prato, e portati appresso. Quindi gli accertamenti successivi furono fatti dal Nucleo Operativo di Prato. Sull'orma, a me non mi fu riferito di elementi, perché naturalmente lavoravamo un pochettino... non mi fu riferito esiti positivi sul conto di questa orma. O per lo meno non mi furono riferiti elementi di interesse all'indagine.  
A.B.: Ma secondo lei, questa era un'orma piuttosto grande?  
D.S.: Sicuramente. Era un'orma sul, tra il 42 e il 44, su di lì, insomma.  
A.B.: 42, 44, anche qualcosa di più.  
P.M.: Anche 50, vero?  
A.B.: 50 non lo so, magari 45…  
P.M.: Bene, grazie.  
A.B.: Senta…  
Presidente: Non funziona. Un attimo, siamo alle prese col microfono.  
A.B.: La voce della difesa si spegne sempre.  
Presidente: È staccato. No, è che quando si assiepano giornalisti e altri operatori attorno al suo tavolo, Avvocato, fanno giustizia dei cavi, degli spinotti.
Presidente: Funziona il suo, Avvocato? Quello dell'avvocato Fioravanti?  
A.B.: No.  
P.M.: C'è un sabotaggio.  
A.B.: Sicuramente. È al laser?  
P.M.: Questo è al laser, il suo no. Era un punto importante, non avevamo altri mezzi, Avvocato.  
A.B.: Quale?  
P.M.: Questo, per sabotarle il microfono. Possiamo fare in due con lo stesso microfono.  
A.B.: Si, grazie. No, no grazie, solo due minuti, tanto… Mi accomuno per un attimo all'accusa. Senta Maresciallo, le chiedo scusa, questo calco era vicino, in prossimità, della macchina?  
D.S.: Era più avanti e sicuramente di svariati metri, ma non gli saprei essere preciso al momento perché non ricordo. Ricordo che erano oltre l’autovettura. 
A.B.: Era un'orma sola?  
D.S.: Cioè, furono riprese le orme.  
A.B.: Era un'orma sola, oppure erano più orme?  
D.S.: Una sola.  
A.B.: Un'orma, cioè, del piede sinistro?  
D.S.: No, no, di tutti e due i piedi.  
A.B.: Ah, no, appunto dicevo.  
D.S.: Di entrambi i piedi.  
A.B.: Tutti e due i piedi. Che venivano, andavano... ecco, se ci può indicare, così…  
D.S.: Una camminata normale, lungo la strada, al centro della strada. Senza particolare attenzione, cioè, vale a dire, la persona che... l'impressione era questa: che la persona che aveva lasciato queste orme avesse camminato tranquillamente sulla strada senza...
 A.B.: Tranquillamente. Va bene, questo è chiaro, camminava.  
D.S.: Cioè, non c'erano...  
A.B.: Pesticcio.  
D.S.: Impronte normali, senza niente.  
A.B.: Ecco, fu dato gran risalto oppure no, in quel momento, a quest'orma, da parte degli inquirenti?  
D.S.: Naturalmente fu dato risalto. Era un elemento e quindi fu, come ho detto...  
A.B.: Da valutare.  
D.S.: Furono realizzati i calchi perché potevano assumere poi rilievo.  
A.B.: Va be’, grazie, non ho altre domande. Grazie.  
P.M.: Scusi Maresciallo, per terminare, prima, se non ho capito male, lei parlava che la stessa orma, o qualcosa del genere, era anche sotto l'auto. Com'è la faccenda?  
D.S.: L'impressione era questa. Da premettere che la strada, prima dell'autovettura, presentava più erba, perché la strada, essendo non a sterro, cioè inghiaiata, ma terra sola, presentava ampie zone di erba. Forse dalle foto si può vedere. Quindi prima dell'autovettura c'era più erba rispetto a quella zona dove furono, le impronte erano più evidenti.  
P.M.: Ecco.  
D.S.: E le impronte, naturalmente, i calchi vennero presi dove le impronte erano più evidenti.  
P.M.: Sì, ma non ho capito se anche sotto l'autovettura c'era qualche orma.  
D.S.: Sotto l'autovettura non... cioè, l'impressione è questa, che andassero a diritto, però sotto l'autovettura non fu notato l'impronta.  
P.M.: Bene. Dietro l'autovettura?
D.S.: Sì, sì, dietro l'autovettura.  
P.M.: Ecco.  
D.S.: Dall'inizio, praticamente quasi all'inizio dell'asfalto...
P.M.: C'era questa camminata.  
D.S.: ... si vedeva questa...  
P.M.: Una camminata lineare, non per...  
D.S.: Una camminata regolare.  
P.M.: Per intendersi, non verso sinistra, verso destra?  
D.S.: No, no, regolare.  
P.M.: Interruzioni, zigo zag?  
D.S.: No, no.  
P.M.: Benissimo. Non ho altre domande, grazie.

Nessun commento:

 
Blogger Templates