Social Icons

.

mercoledì 24 novembre 2010

Graziella Pacciani - Deposizione del 25 maggio 1994 - Settima parte

Segue dalla sesta parte.

Presidente: E' agitata, agita le gambe...
P.M.: Proveremo nel caso... io mi riservo di interrogarla ancora dopo che abbiamo parlato degli esiti delle perquisizioni, proveremo quella volta lì. Però ho ancora qualche domanda.
Presidente: Va bene.
P.M: Signorina, rimanendo a questo argomento che capisco con evidenza che per lei è difficile da ricordare, ricorda se quando andavate lì in macchina, questo ce lo ha già detto, a volte in due a volte da sola, una delle due era costretta a uscire e lui rimaneva solo? Questo è mai successo?
A.B.: La domanda precisa
P.M.: E' mai successo che quando eravate in macchina, arrivati in quella piazzola di cui ci ha già parlato, le volte in cui andavate in due una delle due fosse costretta o invitata a uscire? Si o no. Più domanda di così...
Graziella Pacciani: ... mhmm
P.M.: O stavate tutti e tre signorina?
G.M.: ...
Presidente: Ha capito la domanda?
G.M.:Ho capito, ho capito.
Presidente: Certo.
P.M.: Ha capito benissimo è la difficoltà del dirlo Presidente. L'abbiamo già messo in evidenza...
Presidente: Sto cercando di...
P.M.: Se ci riusciamo...
G.M.:Certe volte lui... Cioè non proprio in quella piazzola, insomma...
Presidente: Si, in genere...
G.M.:Si, insomma, lui ci obbligava...
Presidente: Pubblico Ministero diceva: stavate insieme tutti e tre oppure una era obbligata a uscire? O invitata a uscire...
G.M.:... No, certe volte lui ci obbligava... Cioè... Mhmm
Presidente: Ci obbligava a stare tutte e due insieme? Oppure una a uscire?
G.M.:No quando ci portava nei boschi... ci...
Presidente: Cosa faceva?
G.M.:...
Presidente: Quando vi portava nel bosco, ci?
G.M.:... Per esempio, co' una, co' una faceva rapporti e una ci obbligava a... Un mi viene...
P.M.: Forse a fare da palo?
G.M.:... A st... A..
Presidente: A vigilare a che cosa...
A.B.: 899 numero 3 codice di procedura penale.
Presidente: A partecipare anche lei o no?
G.M.: No.
Presidente: No, ecco! Non a partecipare. Con una aveva i rapporti...
G.M.: Faceva in modo che non venisse nessuno.
Presidente: A vedere che non venisse nessuno.
P.M.: Non è forse fare da palo?
Presidente: Va be', però, naturalmente...
P.M.: Senta una cosa signorina, in quella piazzola o in quelle piazzole nei boschi è mai capitato che ci fossero, per lo stesso motivo, o per altri motivi, altre coppie in macchina?
G.M.: No... mhmm
Presidente: In genere eravate soli, allora.
G.M.: Si.
Presidente: Non c'erano altre macchine con altre coppie.
G.M.: Quando ci porta...
Presidente: Quando vi portava
G.M.: No.
Presidente: Dice di no. Che erano sempre soli.
P.M.: Senta e allora cosa dovevate vigilare, cosa vi diceva di vigliare?
Presidente: Bhe, lo ha già detto prima per la verità.
P.M.: Si io ho capito vigilare non so a vigilare da che cosa?
Presidente: Che non arrivassero altri.
P.M.: Ah, ecco, non avevo capito, chiedo scusa.
Presidente: Vero? Non vorrei avere...
G.M.: Si, si.
Presidente: Si.
P.M.: Non avevo capito.
Presidente: No, me lo conferma perchè avrei potuto...
P.M.: Si, si. Ho capito male io.
Presidente: ...Dire una cosa non vera... Io sono quello più in grado di... con la Corte naturalmente.
P.M.: Vi ha mai detto perchè, dato che facevate quelle cose, l'amore in casa, vi portava anche nei boschi? Lei glielo ha mai chiesto?
G.M.: Scusi, non ho capito la...
P.M.: Lei ci ha detto fin'ora che aveva rapporti con voi in casa, nei modi che ci ha detto e che vi costringeva, nei modi che ci ha detto, a andare anche nei boschi in macchina. Lui le ha mai detto perchè andavate anche nei boschi dato che avevate la disponibilità della casa? Prima domanda. Seconda, gliel'ha mai chiesto?
Presidente: Aspetti, aspetti, una per volta sennò...
P.M.: Una alla volta.
Presidente: Allora dice il Pubblico Ministero poichè voi avevate la possibilità di fare quelle cose, o lui aveva la possibilità di fare quelle cose con voi, avere rapporti con voi in casa, senza alcun disturbo, come mai vi portava nei boschi? Anche nei boschi?
G.M.: ...
Presidente: C'è una spiegazione? Un qualcosa, un perchè di questo?
G.M.: ...
Presidente: Usciva così senza eh...
G.M.: Si, ho capito.
Presidente: O c'erano dei giorni in cui usciva abitualmente? Non so...
G.M.: Certe volte il sabato, la domenica, insomma il sabato più che altro.
P.M.: Certe volte o più spesso il sabato e la domenica?
G.M.: ...
Presidente: Se lei lo sa... C'è un motivo?
G.M.: No ora non mi viene.
Presidente: Non lo sa, non losa.
P.M.: Gliel'ha mai chiesto?
Presidente: Glielo ha mai chiesto perchè?
P.M.: Lei o sua sorella...
Presidente: Glielo avete mai chiesto? Perchè ci porti nei boschi... e via dicendo... a fare queste cose... ecco, così. Domanda tipo questa.
G.M.: ...
Presidente: Glielo avete mai chiesto?
G.M.: No.
Presidente: No.No.
P.M.: Presidente io..
Presidente: Fa cenno di no col capo...
P.M.: Per noi è no.
Presidente: La Corte ne è testimone.
P.M.: Presidente io con la riserva che ho detto di risentire la signorina dopo che avrò mostrato e parlato del... tramite Polizia giudiziaria, dei contenuti delle perquisizioni, in questo momento non ho altre domande.
Presidente: Quindi in un secondo momento per oggi no.
P.M.: Per oggi no.
Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates