Social Icons

.

mercoledì 7 aprile 2010

Ugo Baiocco

Pescatore di Sant'Arcangelo. Il 17 febbraio 2006 davanti al gip di Perugia, Marina De Robertis, ricostruì la mattina del 13 ottobre 1985 quando recatosi al lago Trasimeno con il cognato Arnaldo Budelli, intorno alle 7,30, vide galleggiare sul filo dell'acqua "un monte di erba e sotto un corpo grosso, fuori del normale". Riferì: "Esclamai: Non sarà mica il corpo del professore? Era come se fosse seduto sull'acqua, affiorava dallo sterno in su, leggermente pendente all'indietro. Il volto era nero, tumefatto e gonfio, tanto che quasi non si vedevano gli occhi". Ripresosi dalla paura aveva chiamato i carabinieri che giunti in loco con un motoscafo, intorno alle 7,45/8,00, avevano recuperato il corpo. Ugo Baiocco aggiunse: "non so se dalla bocca o dal ventre, vi fu una puzza indescrivibile, tanto che i carabinieri dovettero mettersi una garza al naso e alla bocca."
Rif.1 - La strana morte del dr.Narducci p.25

Nessun commento:

 
Blogger Templates