Social Icons

.

martedì 5 aprile 2016

Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 18 marzo 1998 - Seconda parte

Segue dalla prima parte.

Presidente: E com'è, com'è questo intervallo? Ecco, lei mi deve spiegare com'è questo intervallo qui.
Gino Coli: É probabile che il cliente, in quel periodo, sia andato all'estero. Perché normalmente, qualche volta, andava all'estero, capito, questo signore. E allora che non ci fosse stato subito per firmare la vendita. Eh, oppure...
Presidente: No, no, la vendita è prima, la vendita è prima. È due mesi prima.
P.M.: Se è la vendita... Presidente, se avessimo la prova che quella era la vendita Se era una procura a vendere...
Presidente: La procura a vendere. Cioè...
P.M.: No, io non ho detto...
Avvocato: (Voce fuori microfono)
Gino Coli: Non c'era...
Presidente: No, no. Lei non precisi proprio nulla, perché non interessa ora.
Avvocato Filastò:
(voce fuori microfono)
Presidente: Normalmente, normalmente accade…
Avvocato Filastò: (voce fuori microfono)
Presidente: Scusi, per cortesia, per cortesia, per cortesia!
Avvocato Filastò: (voce fuori microfono)
Presidente: Siamo troppo elettrici. Calmiamoci, per cortesia. Allora, capita a tutti, me compreso, di vendere una macchina e di ritirarne un'altra. Io ritiro la nuova e consegno la vecchia. Io non compro mai macchine usate, fra parentesi, va bene.
Gino Coli: É vero.
Presidente: Però la macchina vecchia la consegno.
Gino Coli: Certo.
Presidente: Lascio una procura a vendere, non so, eccetera. E poi dopo so che l'hanno venduta a Tizio o a Caio.
Gino Coli: Sì, ma in questo caso qui non c'è la procura a I vendere. Perché questo signore ci aveva... siccome, essendo cliente, l'aveva lasciata lì perché demolire gli dispiaceva. E allora la volle vendere. E capitò questo Lotti, ecco, e acquistò questa macchina.
Presidente: Ecco, voi quando avete ricevuto la macchina dallo Schwarzenberg, già avete stabilito il prezzo. Voi no?
Gino Coli: Senz'altro. Senz'altro si stabilì un prezzo di vendita. Ora non mi ricordo quanto, ma fu...... stabilito un prezzo.
Presidente: Cioè, lo Schwarzenberg voleva una certa cifra...
Gino Coli: Ecco.
Presidente: ...e voi gliel'avete garantita E poi se avete trovato a venderla a di più o a di meno, sono fatti vostri o no?
Gino Coli: Mah, quello bisogna vedere anche quello, nella consegna, quello che viene fatto. Tante volte c'è da vedere l'olio, questi affari qui. Che uno può pagare o il cliente che l'acquista, oppure quello che la vende. Queste cose qui e basta. Poi, in quei casi lì, non c'è mica guadagni dalla nostra parte. Noi si fa per un favore al cliente e basta. Chiuso.
Presidente: Quando venne fatta quella scrittu... Quando lo Schwarzenberg venne invitato a passare all'ACI, perché c'era il notaio per la firma da mettere sull'atto di cessione, eccetera, il pagamento era avvenuto o no?
Gino Coli: Ma io penso di sì. Ora non mi ricordo bene? ma noi, che vuole, non si poteva mica trattenere i soldi del cliente. Gli si sono dati senz'altro.
Presidente: Be', lei non si ricorda questo, il caso specifico. Però, di regola, quand'è che si manda il cliente a completare la procura?
Gino Coli: Noi si sente lì all'ufficio ACI quando c'è il notaro. Per dire: si fa un foglio oggi, se il notaro oggi non c'è, ma c'è fra due giorni, gli si dice: guardi, giovedì vada a firmare, perché c'è il notaro la sera dalle sei alle sette.
Presidente: Quindi voi i soldi li avete già avuti, oppure vi fidate della promessa di chi viene a comprare?
Gino Coli: No, ma quando gli si è consegnato la macchina, il foglio di via e residenza. . . il foglio di via e l'assicurazione, si soldi ce li avevano già dati.
Presidente: E allora, se lei mi parla dell'assicurazione, l'assicurazione è il 20 settembre. (voce fuori microfono) Dov'è il certificato... (Al microfono) L'assicurazione è il 20 settembre. Allora, la macchina prima del 20 settembre non viene consegnata. Io questo voglio sapere da lei. Se la consegna a luglio...'. Eccolo qua.
Gino Coli: Non me lo ricordo. Assolutamente non me lo ricordo. E difatti c'era La Preservatrice, era l'assicurazione. No me lo ricordo.
Presidente: Senta, ma questa macchina… Un'altra domanda. Va be', prima le facciamo rispondere. Guardi bene quello, poi faremo un'altra domanda.
Gino Coli: Sì, sì. L'assicurazione era questa qui.
Presidente: L'assicurazione era questa qui.
Gino Coli: Sì.
Presidente: Ecco, quando lo Schwarzenberg portò la macchina, questa macchina aveva anche una copertura assicurativa che andava a... oppure no?
Gino Coli: Non me lo ricordo.
Presidente: Oppure aveva...
Gino Coli: Non me lo ricordo.
Presidente:  ...disdetto tutto...
Gino Coli: Questo, non credo. Ma non me lo ricordo. Guardi, non voglio proprio… non me lo ricordo.
Presidente: Cioè, quando vi consegnano la macchina siete responsabili voi dell'officina, del garage, di tutto...
Gino Coli: Certo. Siamo lì, responsabili. Perché poi è un piazzale nostro, privato. A quel tempo...
Presidente: Quindi, anche un'assicurazione...
Gino Coli: ...non ci interessava dell'assicurazione. Per andare a provarla, se gli si faceva provare prima, ci s'ha la targa prova. Sicché non c'era problemi per quello.
Presidente: Senta, il Lotti veniva sempre da voi per fare riparare la macchina o no? O si serviva anche di altri? ,
Gino Coli: Ma quando si vendè questo 124, senz'altro veniva sempre da noi. Poi, dopo...
Presidente: Però voi avete venduto anche il 128, la macchina di prima.
Gino Coli: É probabile che mio cognato...
Presidente: Perché dice che l'ha venduta suo cognato.
Gino Coli: Il mio cognato, sì. Può darsi. Sì. Sì.
Presidente: Ecco perché ho domandato se lo vedeva in officina con questa macchina...
Gino Coli: Ah, senz'altro. Quando c'era, in quel periodo lì, che si guastava la macchina veniva da noi. Poi dopo non l'ho rivisto più. Ma sa, non ci siamo mica noi soli di meccanici. Eh, sennò sarebbe da pretender troppo.
Presidente: Non mi ha spiegato com'è questa scrittura notarile del luglio...
Gino Coli: Io, se il passaggio l'è- avvenuto un pochettino dopo, perché questo signore è andato a firmare in ritardo, questo non glielo so dire.
Presidente: Come, firmare...
Gino Coli: Comunque... Per dire, questo signore che doveva firmare la vendita, forse gli avranno rinnovato qualche foglio di via. É probabile che sia...
Presidente: No, quel signore che doveva firmare la vendita, l'ha firmata il 3 luglio.
Gino Coli: Ah.
Presidente: Il 3 luglio.
Gino Coli: Ah, allora...
Presidente: E come si arriva dal 3 luglio al 20 settembre per la polizza della macchina. É questo che non capisco.
Gino Coli: Questo non lo so.
Presidente: Capito?
Gino Coli: Ma...
Presidente: Se lei dice: 'noi non consegniamo la macchina se non ci ha l'assicurazione già stipulata, allora: o gliel'avete consegnata subito, o gliel'avete consegnata il 20 settembre. Me lo dica lei, quando...
Gino Coli: Ma io, guardi, non me lo ricordo. Io so soltanto che quando normalmente si consegna le macchine, si guarda sia l'assicurazione che il foglio di via, e che ci sia il bollo e tutto. Poi... Ora non me lo ricordo.
Presidente: Senta, questa macchina quanto tempo è stata nel piazzale da voi, la 124?
Gino Coli: Per vendere?
Presidente: Eh.
Gino Coli: Boh, non lo so, non me lo ricordo. Non me lo ricordo. No, non lo so. Non me lo ricordo. Se... ci può essere stata un mese, o due, non posso... non posso dirglielo.
Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates