Social Icons

.

mercoledì 23 marzo 2016

Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 17 marzo 1998 - Ottava parte

Segue dalla settima parte.

Avvocato Bertini: Presidente...
(voci sovrapposte)
Giancarlo Lotti: Perché mi deve fare le contestazioni a me, pe' icché?
Presidente: Scusi Lotti, per cortesia. Questo... se li crea lei, eh.
Giancarlo Lotti: No, un me li creo io.
Presidente: Perché è lei...
Giancarlo Lotti: Gl'è l'avvocato…
Presidente: No, no.
(voci sovrapposte)
Presidente: No, dove va? Stia qui, stia qui. Stia qui. Eh. Lei prima fa, poi dice, rigira, riva... Non è mai preciso in niente, dà sempre, sempre... due o tre versioni alla volta dà. Qui sono argomenti seri, ci sono dieci vittime, ci sono qui, dieci persone morte, dieci famiglie che piangono, dieci giovani che la vita è distrutta e poi parla così, lei. Ha ragione l'avvocato, forse, che lei doveva stare in manette. Diciamo che è una legge un po' troppo favorevole a lei. Forse se stava in manette poi parlava un po' più chiaramente. Allora, prego avvocato Mazzeo.
(voce fuori microfono) No, Presidente.
Avvocato Mazzeo: Grazie, Presidente. No, io vorrei tornare un momentino alle sue parole. Dunque, lei ha detto poco fa, ce lo ricordiamo, che quando ha visto questo 124 fermo davanti all’officina del Bellini, gl'è piaciuto, gl'è garbato e ha detto: 'lasciamela' - io ho trascritto, poi c'è il verbale - 'lasciamela che quell'altra non va più, era belle finita, lasciamela'. Conferma questo?
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Mazzeo: Oh. Quindi quando lei ha visto per la…
Giancarlo Lotti: Ma io non ho fatto un contratto col Nandino.
Avvocato Mazzeo: No, no, lasci perdere il contratto, se lo scordi. Dunque, mi conferma almeno questo - perché l'ha già detto - che quando lei ha visto per la prima volta questa macchina 124...
Giancarlo Lotti: Non l'ho vista una volta, anche diverse volte.
Avvocato Mazzeo: Ecco.
Giancarlo Lotti: Per vedere se me la davano a me.
Avvocato Mazzeo: Ecco. E lei ha detto: 'lasciamela...'
Giancarlo Lotti: E ce l'ho fatta a prendila.
Avvocato Mazzeo: E infatti, bravo. Lei ha detto: 'lasciamela, che quell'altra non va più'. Quindi mi pare di capire - me lo confermi - che quando lei ha visto per la prima volta questa a macchina 124 davanti all'officina del Bellini, quella che lei aveva prima non andava già più. Ci siamo fin qui?
Giancarlo Lotti:
Avvocato Mazzeo: Cioè, non andava nel senso non marciava.
Giancarlo Lotti: Marciava a quella maniera…
Avvocato Mazzeo: Eh?
Giancarlo Lotti: Non marciava quasi più, l'andava poco.
Avvocato Mazzeo: . No, no, lei ha detto: "era bell'e finita".
Giancarlo Lotti: Eh...
Presidente: Va be' , ora prendiamo le domande che fa. Poi quello che è stato fatto prima, si vede...
Avvocato Mazzeo: Dunque, lui vede questa macchina e dice: 'lasciamela' quindi aveva già in mente di comprarla — 'perché quell' altra non mi va più'. Giusto?
Giancarlo Lotti: Però io ho parlato con il meccanico.
Avvocato Mazzeo: Sì.
Giancarlo Lotti: Gli dissi: 'quella macchina che l'hai venduta o...' Lui disse: 'no, non c'è clienti per nulla. Se tu la vuoi te, tu la prendi'. Però gli dissi: subito ‘un la prendo’.
Avvocato Mazzeo: Sì. Quindi quando lei...
Giancarlo Lotti: Prima che lasciassi il 128.
Avvocato Mazzeo: Sì.
Giancarlo Lotti: L'avevo vista diverse volte o più e allora ogni pochino andavo da Nandino e gli dissi : 'ma me la lasci questa macchina?' Viense un altro cliente che gli dava più di me.
Avvocato Mazzeo: Uhm.
Giancarlo Lotti: Gli dissi: 'la macchina te l'ho detto io, te la prendo io'.
Avvocato Mazzeo: Sì.
Giancarlo Lotti: E fu di parola, me la lasciò a me.
Avvocato Mazzeo: Ecco, voglio dire, però lei stava, quando ha visto questo 128 per la prima volta, no, da questo Bellini, da questo meccanico.
Giancarlo Lotti: …io... che 128?
Avvocato Mazzeo: 124, mi scusi. La sua precedente macchina, 128, non andava più, no? È vero, no? Sennò perché diavolo diceva: 'lasciamela, la voglio comprare', è ovvio no? Giusta? Sennò diceva: va be', no, io ce l'ho il 128, marcia, viaggia regolare. Giusta?
Giancarlo Lotti: | Io lo feci perché quella lì la unn'andava più, quasi.
Avvocato Mazzeo: Non andava più.
Giancarlo Lotti: Non andava più.
Avvocato Mazzeo: Allora, quando lei ha visto per la prima volta la 124, la sua 128 non andava più. Ci siamo? Oh. Quanto tempo è passato — a occhio eh, non stia a dire ora giorni, eccetera - da quando ha visto per la prima volta dal Bellini la 124, a quando poi l'ha presa?
Giancarlo Lotti: Sì, prima che feci l'assicurazione.
Avvocato Mazzeo: Ma lei ha detto che non è che fece l'assicurazione. Ha detto che volturò l'assicurazione. Cioè, Lei ha detto prima che c'aveva già un'assicurazione...
Giancarlo Lotti: Ma io l'ho vista prima di prendere il 124... la viaggiava a quella maniera. Poi verso, prima del 20 girai l'assicurazione dal 128 al 124.
Avvocato Mazzeo: Ecco, ma io voglio . sapere, quand'è che l'ha visto questo 124 per la prima volta?
Giancarlo Lotti: Prima. Prima...
Avvocato Mazzeo: Prima quanto?
Giancarlo Lotti: Prima che feci l'assicurazione.
Avvocato Mazzeo: Ma quanto prima? Una settimana, un mese, quanto?
Giancarlo Lotti: Prima... sarà stata una settimana. Un lo so di preciso. L'ho visto un paio di volte o tre.
Avvocato Mazzeo: No, sì... Le spiego. Siccome questa macchina a lei, il precedente proprietario — questo è sicuro perché risulta - gliel'ha ceduta, con una dichiarazione che ha fatto lui, non l'ha fatta lei, il 3 di luglio dell'85.
Giancarlo Lotti: Il?
Avvocato Mazzeo: Il 3 di luglio gliel'ha ceduta. Eh, c'è scritto, non c'è versi. Quindi per averla ceduta a lei il 3 di luglio, vuol dire che lei l'avrà vista prima del 3 di luglio.
Giancarlo Lotti: (voce fuori microfono)
Avvocato Mazzeo: Le do un'indicazione: l'avrà vista prima del 3 di luglio dell'85, sennò il tedesco come faceva a sapere che la cedeva a lei, scusi?
Presidente: Va be', ora sentiremo come è andata la cosa.
P.M.: (voce fuori microfono)
Avvocato Mazzeo: Noi abbia... Io volevo sapere...
Presidente: Ora vediamo cosa dice lui, poi.
Avvocato Mazzeo: Ecco, io vorrei sapere da lei: siccome.
Presidente: Non dimenticate che lui è imputato: può mentire, purtroppo.
Avvocato Mazzeo: Allora, abbiamo chiarito una cosa, no? me l'ha ripetuta: cioè che quando lei ha visto questo 124, il suo 12...
Giancarlo Lotti: Ma io non sono mica andato dal tedesco a dirgli che compravo quella macchina.
Avvocato Mazzeo: No, lasci perdere il tedesco. Quella è la dichiarazione che ha fatto in cui la cede.
Giancarlo Lotti: Io l'ho vista fuori dal meccanico.
Avvocato Mazzeo: Eh, e quand'è? Se lo ricorda più o meno? Era estate, autunno, inverno, primavera, almeno questo se lo ricorda?
Giancarlo Lotti: Sarà stata estate...
Avvocato Mazzeo: Sarà stata estate.
Giancarlo Lotti: Non me lo ricordo mica di preciso.
Avvocato Mazzeo: D'estate diciamo, eh? E allora, me lo conferma che quando l'ha 'vista lì per la prima volta, fuori dal meccanico, ha detto: 'lasciala a me, perché il mio 128 non va più'
Giancarlo Lotti: Gliel'avrò detto due o tre volte, quando l'ho rivista... diverse volte.
Avvocato Mazzeo: Benissimo. Va be', non ho altre domande.
Presidente: L'avvocato Bertini doveva fare una domanda, no?
Avvocato Bertini: (voce fuori, microfono)
Presidente: Va bene, può andare a posto Lotti, per cortesia. Allora, venga quel signore: Bellini. Lotti non vada via però, per cortesia, eh.
Giancarlo Lotti: (voce fuori microfono)
Presidente: Stia qui, almeno per oggi.
Giancarlo Lotti: (voce fuori microfono)
Presidente: Bene. Bene.

Avvocato Mazzeo: (voce fuori microfono)
Presidente: Sì, sì. Credevo l'avesse già visto.
Avvocato Mazzeo: (voce fuori microfono)
P.M.: (voce fuori microfono) Può darsi che ce l'avesse...
Presidente: Ce l'aveva lui, ce l'aveva lui.
(voci fuori microfono) 
Avvocato Mazzeo: Dopo 13 anni?
Avvocato: (voce fuori microfono)
P.M.: (voce fuori microfono)
Presidente: No, non ce l'aveva. Ce l'ha portato direttamente l'avvocato Bertini.
(voci sovrapposte )
Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates