Social Icons

.

giovedì 19 marzo 2015

Giuseppe Forti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 16 gennaio 1998

Presidente: C'è l'altro teste, chi era? II... 
(voce fuori microfono)
Presidente: Sì. 
(voce fuori microfono) Chi è lei?
Giuseppe Forti: Giuseppe Forti.
 (voce fuori microfono)
Giuseppe Forti: A Firenze il XX/XX/XX. Eh? 
(voce fuori microfono)
Giuseppe Forti: Sì, a Xxxxx
(voce fuori microfono) Dove risiede?
Giuseppe Forti: In Xxxxxxx. 
(voce fuori microfono) Vuol leggere la formula?
Giuseppe Forti: "Consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione, mi impegno a dire tutta la verità e a non nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza".
Avvocato Filastò: Presidente, io posso solamente chiedere al dottor Forti se lui ha redatto quell'elaborato, che ha in mano in quel momento.
Presidente: È questo qui.
Avvocato Filastò: E che riguarda le fasi lunari, eccetera. Quello che ora le fa vedere il Presidente.
Presidente: Ecco, glielo mostro ora.
Avvocato Filastò: Se risponde di sì, io praticamente non ho altre domande.
Presidente: Bene. Allora, Pubblico Ministero, lei?
P.M.: Sì. Io…Era la…
Presidente: No no, prima facciamo rispondere a lui, ora.
Giuseppe Forti: Certo, io ho fatto tutti i calcoli che mi ha chiesto il professor Pacini. E quindi, diciamo, questo è il risultato, è la lettera del risultato dei miei calcoli. Che non sono allegati, ma c'è il supporto.
Presidente: Prego, Pubblico Ministero.
P.M.: Sì. Una domanda, per vedere se ho capito io il metodo che, fra l'altro, mi sembra descritto in modo molto chiaro. Comunque, se lei l'ha sotto mano o ha in mente i risultati di questo suo accertamento, lei dice che l'8 settembre '85...
Giuseppe Forti: Sì.
P.M.: ...alle ore 24.00 la frazione illuminata del disco della Luna era 0.37. Io poi ho capito - se ho capito bene - che il disco pieno è col coefficiente 1, Luna...
Giuseppe Forti: Piena.
P.M.: Senza Luna...
Giuseppe Forti: È 0, invece.
P.M.: …è 0. Bene. Allora quindi 0.37, per me profano, quanta Luna vedo? Quanta luce?
Giuseppe Forti: È circa un terzo. È meno di un quarto. Cioè...
P.M.: Quindi quella sera?
Giuseppe Forti: C'era un po' di Luna, non era il quarto di Luna, cioè era circa un 40%.
P.M.: Quindi la luminosità della zona, come dite voi, dipendeva oltre che dalla Luna dal punto esatto in cui si voleva... si ha necessità di capire che luce c'era a secondo della vegetazione, palazzi, o…
Giuseppe Forti: Sì. Però, attenzione, io qui non conosco le condizioni atmosferiche.
P.M.: Di quella notte.
Giuseppe Forti: Per cui, se quella notte c'erano le nubi, la Luna non si vedeva.
P.M.: Bene, bene, era questo.
Presidente: Si capisce...
Giuseppe Forti: Quindi io questo non lo posso.
P.M.: Allora, mi scusi, il suo accertamento è meramente astronomico?
Giuseppe Forti: Puramente astronomico.
P.M.: Bene, bene. Grazie, non ho altre domande.
Giuseppe Forti: Prego.
Presidente: Altre parti?
Avvocato Filastò: Questo qui. Con riferimento all'8 settembre, sorgeva alle 23.29. Significa, "sorgere" cosa significa?
Giuseppe Forti: Che la Luna era sull'orizzonte.
Avvocato Filastò: Era sull'orizzonte a quell'ora.
Giuseppe Forti: A quell'ora, sull'orizzonte verso est.
Avvocato Filastò: Naturalmente, la maggiore o minore luminosità della Luna, dipende anche dall'essere sull'orizzonte, o più in cielo?
Giuseppe Forti: Beh, è chiaro che quando sorge la Luna si intravede e non può illuminare.
Avvocato Filastò: E non può illuminare.
Giuseppe Forti: Ma la maggior parte, diciamo, della luce e quindi l'illuminazione maggiore l'abbiamo quando la Luna è a meridiano, cioè a sud.
Avvocato Filastò: A sud.
Giuseppe Forti: Cioè quando è alla massima altezza sull'orizzonte. E qui...
Avvocato Filastò: Lei parla di 'sorgere alle 23.29'.
Giuseppe Forti: 29, va bene, del...
Avvocato Filastò: Secondo l'ora legale, dottore?
Giuseppe Forti: Sì, sì. Cioè io ho già messo, in questi numeri, l'ora legale.
Avvocato Filastò: L'ora legale: 23.29. E quindi, alle 23.29, era a pelo dell'orizzonte?
Giuseppe Forti: Diciamo si vede il bordo della Luna, a quel...
Avvocato Filastò: Si vede il bordo.
Giuseppe Forti: Il bordo superiore della Luna, in quel momento.
Avvocato Filastò: Benissimo. Niente, solo questa precisazione. Mentre il giorno precedente, il giorno precedente?
Giuseppe Forti: Sorgeva circa un'ora prima.
Avvocato Filastò: Sorgeva circa un'ora prima.
Giuseppe Forti: E quindi anche tramontava ci... 
(voci fuori microfono)
Avvocato Filastò: Ah, un'ultima domanda, scusi. Sulle condizioni atmosferiche, vale a dire su cielo coperto oppure no, chi può darci eventuali illuminazioni?
Giuseppe Forti: Dunque, noi all'osservatorio non teniamo, diciamo, nessun conto di queste... non lo facciamo più. Mentre sicuramente, sia all'Aeronautica Militare, quindi Peretola probabilmente, e anche l'Osservatorio Ximeniano a Firenze, dovrebbero avere i dati.
Avvocato Filastò: Idea.
Giuseppe Forti: Diciamo, che tempo facesse a quell'epoca.
Avvocato Filastò: Grazie.
Presidente: Allora, qui dal documento che... cioè pagina 2: ce l'ha lei?
Giuseppe Forti: Sì.
Presidente: Quindi, sotto la voce: 8 settembre, ora legale in vigore eccetera. Dice: "La Luna sorge alle ore 23.29 del giorno precedente, il 7 settembre".
Giuseppe Forti: Sì.
Presidente: E tramonta alle ore...
Giuseppe Forti: 15.52.
Presidente: ...15.52 dell'8 settembre".
Giuseppe Forti: Quindi, non c'era Luna, la notte è senza Luna.
Presidente: "Frazione illuminata del disco alle ore 24.00 dell'8 settembre è 0.37", cioè un terzo come ha detto lei, circa un terzo, vero?
Giuseppe Forti: Quindi, diciamo, la Luna era visibile diciamo nella prima mattinata dell'8. E lo stesso si dice del 9.
Presidente: Eh, la sera dell'8, la sera dell'8?
Giuseppe Forti: La sera dell'8, non c'è Luna, perché la Luna tramonta nel pomeriggio. Quando è tramontata alle tre... alle quattro di pomeriggio, dopo non c'è più Luna.
Presidente: Il 7 che è? E' sabato il 7, vero? 
(voce fuori microfono) Sì.
Presidente: Il 7 è sabato.
P.M.: A noi interessa la notte fra l'8 e il 9. La sera. 
(voce fuori microfono)
P.M.: Sì sì sì per...
Presidente: Allora, facciamo una domanda più profana. La notte tra l'8 e il 9...
Giuseppe Forti: Sì.
Presidente: ...quand'è che si vede la Luna?
Giuseppe Forti: Eh, la Luna diciamo è sorta il 9 mattina alle 00.14.
Presidente: Cioè mezzanotte, un po' più...
Giuseppe Forti: Un quarto d'ora dopo mezzanotte.
Presidente: Un quarto d'ora dopo mezzanotte.
Giuseppe Forti: Quindi, finché c'è luce, va bene?, la Luna si è vista. Però, attenzione: era bassa sull'orizzonte. Ora, io non mi ricordo a che ora sorge il Sole. Ma se mettiamo che il Sole sia sorto alle 6 di mattina, grossomodo, eh, diciamo è stata, la Luna, finché non è sorto il Sole, illuminava diciamo all'inizio poco, e sempre di più l'ambiente. Ma diciamo fin verso le 5, ecco.
Presidente: Ecco, 00.14 è l'ora diciamo astronomica, non lo so... voglio dire...
Giuseppe Forti: Questa è l'ora nostra dell'orologio.
Presidente: L'ora legale...
Giuseppe Forti: L'ora legale, cioè lei con l'oroio...
Presidente: È l'ora legale nostra.
Giuseppe Forti: Sì.
Presidente: Noi diciamo: le 10, mezzanotte. Mezzanotte, rimetto l'orologio...
Giuseppe Forti: Sì.
Presidente: L'ora legale, come dire l'ora legale.
Giuseppe Forti: Cioè io ho fatto i conti proprio così, cioè i conti...
Presidente: Gli orari, da lei riguardano l'ora legale.
Giuseppe Forti: Sì, li ho messi di modo che non ci fossero dubbi.
Presidente: Esatto. Perché noi volevamo sapere questo. Va bene. Ci sono altre domande?
P.M.: Nessun'altra, grazie.
Presidente: Può andare, grazie. Va bene, allora a questo punto noi dobbiamo sciogliere questa riserva. O andiamo, a però non so quanto tempo ci occorrerà alla Camera di Consiglio: si inizia con un programma, e poi magari ne vien fuori un altro. Se dessimo un appuntamento qui alle 3, 3 e mezzo?
P.M.: Benissimo, benissimo.
Presidente: Alle tre e mezzo.
P.M.: Tre e mezzo.
Presidente: Bene, allora si rinvia alle tre e mezzo.

Nessun commento:

 
Blogger Templates