Social Icons

.

lunedì 27 ottobre 2014

Lorenzo Allegranti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 16 dicembre 1997 - Settima parte

Segue dalla sesta parte

P.M.: E' così. E, le faccio una domanda, i due seggiolini o uno dei due non ha avuto l'impressione che fosse reclinati verso il dietro, per caso? Non è che avessero, uno dei due o entrambi buttato giù il seggiolino, lo schienale? Come in quelle macchine...
Lorenzo Allegranti: No, no.
P.M.: No, lei non ha avuto quest'impressione. Vogliamo mostrare le foto 12 e 13 del sopralluogo? Questo serve per poi anche sentire, eventualmente, gli altri testi, che dicono come stavano le cose.
Avvocato Filastò: Anche questo testimone qui dice come stavano le cose.
P.M.: Sì, perbacco! Sono, secondo me c'è una spiegazione: basta veder le foto, e capiamo tutto.
Presidente: Ma non facciamo commenti, per cortesia, perché danno noia i commenti.
P.M.: Sì, ha ragione, Presidente.
Presidente: Ora si verbalizza quello che dice lui, e poi verificheremo con gli altri. Vede bene?
Lorenzo Allegranti: Umh, umh.
P.M.: Vediamo di ingrandire al massimo. Ci sono le macchie di sangue, non so se si vedono.
Presidente: Lo vede? Sennò può guardare dietro a lei.
P.M.: Presidente, lì non si vede i colori, ma quel seggiolino è pieno di sangue nella parte...
Presidente: Mi sembra si vede la...
P.M.: Eh, benissimo, Snella parte dello schienale.
Presidente: Almeno io la vedo qui.
P.M.: Bene.
Presidente: Anzi, si vede come delle striature.
P.M.: Era così, quando l'ha trovato lei, il ragazzo? Era così, era su quel seggiolino lì?
Lorenzo Allegranti: Io mi ci sono asciugato anche le mani.
P.M.: Si è asciugato le mani a cosa?
Lorenzo Allegranti: Al seggiolino.
P.M.: Vede, però, che il seggiolino è, almeno apparentemente, quello di guida è reclinato verso il dietro. Lo vede o...?
Lorenzo Allegranti: Sì, sì ,lo vedo.
P.M.: Vogliamo vedere l'altra foto?
Presidente: Parli al microfono, parli al microfono.
Lorenzo Allegranti: SI sì, lo vedo, dico.
P.M.: Vogliamo vedere l'altra foto.
Lorenzo Allegranti: Però, per me, gli era normale, ecco.
P.M.: Quella successiva del seggiolino.
Presidente: Scusi, eh?, lei deve parlare al microfono, perché sennò dopo non viene nulla. Vada, vada lì.
Avvocato Filastò: Beh, così si vede bene che ha appena una leggera inclinazione, eh. La definirei di una ventina di gradi.
P.M.: Vogliamo vedere se ci sono altre foto del seggiolino?
Avvocato Filastò: Comunque, manteniamo quella fotografia là, che si vede piuttosto bene, in parallelo con l'altra. Che l'inclinazione sì, c'è, ma una lieve inclinazione di una ventina di gradi massimo.
Presidente: Stava cercando se c'è una fotografia migliore, forse. Sennò si rimette l'altra.
P.M.: ... forse i gradi si calcolano meglio, se...
Avvocato Filastò: Per calcolarli ci vuole l'equiparazione con l'altro sedile. E, quella, ci sono. Ecco, questo, per esempio, falsa la prospettiva, questa foto.
P.M.: No, perché c'è accanto l'altro sedile che è diritto.
Avvocato Filastò: No, ma è come, è la prospettiva della fotografia che è diversa, rispetto all'altra.
P.M.: Va bene. Senta, signor Allegranti, vediamo se ricorda lei. Poi sentiremo gli altri testi, che dicono in un altro modo; ma non ha importanza, lei ricorda dove si asciugò? Lei ha detto 'mi ci asciugai io le mani'.
Lorenzo Allegranti: Sul seggiolino.
P.M.: Lo vuol vedere?
Presidente: No, no, al microfono. Signor Allegranti, guardi, per cortesia, deve parlare al microfono.
Lorenzo Allegranti: Al seggiolino.
P.M.: Si ricorda se era sullo schienale, sul piano? Comunque lei si asciugò le mani al seggiolino, dove era il ragazzo?
Lorenzo Allegranti: Ora, se gl'era quello indo' gl'era il ragazzo, se gli dico gl'era di dietro bisogna che me le fossi asciugate sul di dietro.
P.M.: E infatti il dietro è pulito e il davanti è macchiato di sangue.
Lorenzo Allegranti: No, bisognava che me le fossi... se lui gl'era lui, gl'era Paolo, bisognava che me le fossi asciugate sul di dietro. Ma a me mi rimaneva comodo quello su i' davanti, no?
P.M.: Ho capito.
Lorenzo Allegranti: Perché lui schizzava fuori sangue, schizzava così.. E lei, quando la presi qui al collo, mi rimase le preme de1 sangue in mano.
P.M.: Ricorda, questo sangue, da che parte lo schizzava? Rispetto alla posizione in cui si trovava il ragazzo, lo schizzava verso, dove era lei, verso la ragazza, o verso l'esterno...
Lorenzo Allegranti: Non me lo ricordo, gliel'ho detto prima.
P.M.: Cioè, non si ricorda se era a destra, o a sinistra.
Lorenzo Allegranti: No.
P.M.: Quello lo vedremo dalle ferite.
Lorenzo Allegranti: Ho detto si può sapere indo' gl'era la parte, l'arteria che gl'era spaccata, se gl'era quella di sinistra, o quella di destra. Io ho detto che c'era cascato sopra e quindi se l'era tappato, sennò si sarebbe trovato di già dissanguato.
P.M.: Appena lei lo mosse ci fu questo schizzo di sangue?
Lorenzo Allegranti: Uhm.
Avvocato Filastò: Dica di sì, signor Allegranti.
Lorenzo Allegranti: Sì.
P.M.: Ecco. Questo schizzo di sangue fu molto forte, che macchiò la zona circostante, o macchiò solo lei? Se lo ricorda.
Lorenzo Allegranti: Sa, gl'era di buio e come gl'ho detto prima:la lampasina la m'era sparita, chi l'aveva presa non lo so, l'è ritornata in sede e basta.
P.M.: Quindi, questa operazione, lei dice, la fece un po' al buio?
Lorenzo Allegranti: Semibuio.
P.M.: Ho capito. Ecco, a questo proposito, io faccio presente: lei ricorda che il P.M. le contestava queste cose che ha detto, che gli altri • avevano detto che era davanti?
Lorenzo Allegranti: Sì, io le contestavo anche quello che...
P.M.: E lei gli diceva: 'no, io l'ho visto...', ecco. Gli altri... Lei conosce tale Di Lorenzo Mario?
Lorenzo Allegranti: Di?
P.M.: Di Lorenzo Mario.
Lorenzo Allegranti: Non mi viene in mente chi può essere.
P.M.: Ecco. Questo signore dice, il 22, viene sentito insieme a lei, è una delle persone per cui il P.M....
Presidente: Va be', non possiamo leggere quello che ha detto il teste.
Avvocato Filastò: Non può mica...
P.M.: No, no, Presidente.
Presidente: Se vuol far la domanda, sì. Faccia la domanda senza...
P.M.: La mia domanda era se lo conosceva.
Avvocato Filastò: Dice di no.
P.M.: Lei non sa chi è?
Lorenzo Allegranti: No.
P.M.: Bene. Lei sa, altra persona... Allora io, di Di Lorenzo Mario chiedo, ovviamente, se necessario, ma lo ritengo superfluo sulla base delle foto, che sia sentito. L'altra persona, Carletti, che dice il contrario di quello che dice lei, che il P.M. glielo contestava: Carletti Francesco le dice qualcosa?
Lorenzo Allegranti: Questo Carietti dovrebbe essere di Baccalano, però io lo conosco solo di vista, ecco.
P.M.: Ecco.
Lorenzo Allegranti: Se gl'è questo quello che dico io. Carletti lo so, ma il nome un lo so se si chiama in codesta maniera, ha capito?
Avvocato Filastò: Domanda al Pubblico Ministero, così tanto per sapere, visto che questi atti la difesa non li conosce.
P.M.: Non li conosce...
Avvocato Filastò: Per sua, certo, perché io ancora non sono diventato un topo di uffici dove annegano migliaia di carte, ci vorrebbe Pico della Mirandola.
P.M.: C'è tanto di indice.
Avvocato Filastò: Comunque, va be'. Volevo saper questo, se me lo vuol dire, se poi non me lo vuol dire non me lo dice.
P.M.: Sono...
Avvocato Filastò: Queste due persone sono fra quelli che intervennero insieme al signor .. Allegranti, facevano par...
P.M.: No, sono addirittura intervenuti prima da soli e poi col signor Allegranti Così dicono loro.
Avvocato Filastò: Però non sono fra quelli della Croce d'Oro, vero ?
P.M.: No, non sono quelli della Croce d'Oro. ^
Lorenzo Allegranti: E allora io gli posso aver nemmen visti, no?
P.M.: Appunto, sono loro che, presumibilmente, sono quelle persone che erano intorno e si sono...
Lorenzo Allegranti: Ce n'era tanti.
P.M.: Ce n'eran tanti.
Lorenzo Allegranti: C'era tanta gente intorno...
P.M.: Prima di lei, è questo che le voglio chiedere. 
Presidente: Ci sono...
Lorenzo Allegranti: Io se gliel'ho detto non me lo ricordo, quande son partito... io sono arrivati lì e ho trovato quel fatto lì, ma io ero partito con l'intenzione di essere andato su una resa dei conti, roba del genere, no?
P.M.: Chiarissimo.
Lorenzo Allegranti: Perché a me ...c'è stata una resa dei conti, una sparatoria.
P.M.: Ma intorno a questa macchina, fisicamente quante... Lei ha detto: 'ho visto tante macchine'. Io le chiedo: di persone quante ne può aver viste? Giovani, ragazzi, ragazze. Tutti questi che dicano erano lì intorno - io li ho elencati, ora li rielenco tutti - sono sia uomini che donne.
Lorenzo Allegranti: Sì, sì, ma c'era anche gente che magari non possono essere nemmeno elencati, no?
P.M.: Questi sono quelli...
Lorenzo Allegranti: Gente che...
P.M.: …che si sono prese...
Lorenzo Allegranti: ... viaggiavano, sono arrivati costì.
P.M.: No, no, questi son quelli che dicono cosa hanno fatto, ci sono tutti i verbali. Io le chiedo se...
Avvocato Filastò: Ho capito. Ma la domanda qual è?
P.M.: Le domande erano...
Lorenzo Allegranti: Io so quello mi è stato raccontato quei due che hanno telefonato, quéi due ragazzi col motorino che hanno visto uno davanti con le mani sul volante.
P.M.: Ci sa dire chi sono questi ragazzi?
Lorenzo Allegranti: No, un gli conosco. A me mi è stato riferito, no?
P.M.: Ho capito.
Lorenzo Allegranti: E quando sono tornati non c'erano più.
P.M.: Cioè, a lei hanno riferito - ce lo riracconti - che c'era uno con le mani sul volante?
Lorenzo Allegranti: Sul volante, così no? E quindi... e sono andati al pubblico e hanno telefonato. Quando son tornati su' i' posto non c'era più quello lì, ma gl'era di dietro.
P.M.: Ho capito.
Lorenzo Allegranti: Ma le son così, chiacchiere di paese. Io non lo so.
Avvocato Filastò: No, Presidente, sa, questo... chi è questo signore? Perché questo è molto interessante. Che qualcuno con le mani sul volante c'era di sicuro, perché sennò la macchina da sé non si muoveva.
Lorenzo Allegranti: Ma c'era il Mainardi, via, basta vedere le fotografie.
Avvocato Filastò: Ma cosa...
Lorenzo Allegranti: Ma siccome c'è...
Avvocato Filastò: Lei è troppo...
Lorenzo Allegranti: ... tre colpi a dove erano e sette colpi o sei dalla parte di qua. (voci sovrapposte)
Avvocato Filastò: Ha capito, Pubblico Ministero? Quello che succede normalmente.
Presidente: Chi è che... Scusi.
Avvocato Filastò: Quando due vogliono far l'amore si mettono sullo stesso sedile.
Presidente: No, no. Scusi signor Allegretti. Questa persona che avrebbe detto che il giovane era con le mani sul volante, chi è?
Lorenzo Allegranti: Me l'hanno dette a me, non che me l'hanno detto le persone che l'hanno visto.
Presidente: Voci di paese.
Lorenzo Allegranti: Voci di paese.
Presidente: Ah. Bene.
Avvocato Filastò: Qualcuno intervenne immediatamente.
P.M.: Presidente, a questo fine, così si può anche avere... 

Nessun commento:

 
Blogger Templates