Social Icons

.

lunedì 14 luglio 2014

Giancarlo Lotti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 9 dicembre 1997 - Seconda parte

Segue dalla prima parte

Giancarlo Lotti: Lasciò la macchina in quella piazzolina, indo' c'è...
Avvocato Mazzeo: Sì.
Giancarlo Lotti: ... per andare indo' gl'è il furgone. E mi... coso... piano piano. Poi arrivo a punto e c'è lui, mi chiama, dice... e mi dà la pistola. Dice: 'bisogna che tu spari te'. Questo sono rimasto un po'... a quel punto lì sono rimasto un po' male, perché non avevo mai visto una cosa. Lì per lì un sapevo i' che fare. E allora, piano piano, ce l'ho fatta, però un so se l'ho presi o no, quello...
Presidente: Va be'.
Giancarlo Lotti: Dalla paura...
Avvocato Mazzeo: Ecco, ma lei era emozionato, lei in quel momento?
Giancarlo Lotti: Altro che emozionato.
Avvocato Mazzeo: Emozionato, ecco.
Giancarlo Lotti: Poi dopo l'ha presa lui e gl'è andato avanti...
Avvocato Mazzeo: Perché a me pare di ricordare - e mi correggerà ancora il Pubblico Ministero, sennò leggo il verbale dell'incidente probatorio - che, nella successione dei fatti, lei ha dichiarato che prima cominciò a sparare il Pacciani.
Giancarlo Lotti: No.
Presidente: No, no. 
P.M.: No, via avvocato. 
(voci sovrapposte)
P.M.: O perché deve fare...
Presidente: Su, su.
Avvocato Mazzeo: Mi sembrava che poi gliela avesse data...
Presidente: No, no, ha sempre detto la prima...
P.M.: L'ha sempre detto.
Giancarlo Lotti: Avvocato, perché mi fa questa domanda? Ho di già spiegato tutto...
Presidente: Avvocato. Scusi Lotti, ora lasciamo stare.
Giancarlo Lotti: Lo so, ma io...
Avvocato: Presidente...
Presidente: Ha sempre detto... Mi dica.
Avvocato: Presidente, mi perdoni, 10 secondi. Io vorrei fare un'istanza formale a questo punto. Quando si fa una contestazione, signor Presidente, si prende...
Presidente: No, no, ora non cominciamo a dare lezioni di...
Avvocato: No, no, no. 
(voci sovrapposte)
Presidente: No, avvocato.
Avvocato: No, Presidente, questa è una cosa importantissima.
Presidente: No, no.
Avvocato: Cioè, la contestazione si fa col verbale in mano, leggendo la parte da contestare.
Presidente: Va bene.
Avvocato Mazzeo: Esattamente quello che sto facendo.
Avvocato: Ecco. Non si dice: 'per quel che mi ricordo'.
Avvocato Mazzeo: Allora, guardi, quando al suo assistito... pardon. Quando al Lotti ho detto che cosa voleva dire quando lui dichiara a verbale, a pagina 18, volume II dell'incidente probatorio: 'ci spiega che significa "avevo la mano come immobile, perché non è che"...', io finora non l'ho capito.
Presidente: Avvocato, questa è la sua...
Avvocato Mazzeo: Comunque, prendo atto, la contestazione l'ho fatta, per quanto possa valere, poi... è chiaro? Ecco, lei ha detto...
Presidente: (voce fuori microfono)
Avvocato Mazzeo: Ecco, restiamo a questo momento, no? Cioè in cui Pacciani le mette in mano la pistola, in qualche modo la guida, le dice come fare, però, poi, lei ha detto gliela riprese di mano, no?
Giancarlo Lotti: Perché gl'ha visto un mi riusciva fare quello che dovevo fare, insomma.
Avvocato Mazzeo: Comunque lei ha tirato qualche colpo?
Giancarlo Lotti: L'ho tirato, però...
Avvocato Mazzeo: E quindi gliel'ha ripresa di mano perché evidentemente era scarso insomma, ecco, non era...
Giancarlo Lotti: Ero scarso come...
Avvocato Mazzeo: Ecco, ho capito. Benissimo. Lei nel frattempo, siccome lei ha guardato il furgone, evidentemente, mentre aveva la pistola in mano, immagino.
Giancarlo Lotti: Come?
Avvocato Mazzeo: Lei, quando ha sparato, almeno contro il furgone, avrà sparato, no? Ecco. Lei ha notato dei movimenti dentro il furgone?
Giancarlo Lotti: Mah, dentro non ho visto niente, perché c'era il vetro... per l'appunto il vetro gl'era opaco. Quel vetro metà, sicché non un si vede tanto bene dentro...
Avvocato Mazzeo: Ho capito.
Giancarlo Lotti: ... se s'enno, o no. Questo...
Avvocato Mazzeo: Non ha notato movimenti. Ecco, ha sentito niente però? 
Giancarlo Lotti: No.
Avvocato Mazzeo: Durante tutta l'azione di sparo, prima lei, poi Pacciani, ha sentito niente dentro al furgone?
Giancarlo Lotti: Quando ho cosato io no, non ho sentito niente.
Avvocato Mazzeo: E dopo? Quando l'ha presa in mano Pacciani?
Giancarlo Lotti: Quando gl'ha sparato lui si sarà sentito qualche cosa, ma con gli spari non si sente mica bene, se gl'abbiano gridato o lamentato.
Avvocato Mazzeo: Allora, io le contesto che, a pagina 48 del I volume, primo fascicolo dell'incidente probatorio, a domanda del Pubblico Ministero: "Ma dentro cosa succedeva? Qualcuno gridava, o erano subito morti?" Lei ha risposto: "Si sentiva dei lamenti". Qui era più sicuro.
Giancarlo Lotti: Avrò sentito dei lamenti, ma proprio preciso non credo.
Avvocato Mazzeo: Va be', comunque, ho fatto la contestazione. Ecco, un'altra domanda sempre sul modo come lei ha sparato. Lei per sparare, in quegli attimi lì quando Pacciani le mise la pistola in mano, è stato in piedi normale?
Giancarlo Lotti: Son rimasto lì fermo come un coso...
Avvocato Mazzeo: Cioè, non è che si è alzato sulla punta dei piedi, o si è abbassato sulle ginocchia?
Giancarlo Lotti: No, no.
Avvocato Mazzeo: No.
Giancarlo Lotti: Son rimasto lì... non so quante, un pochino. Perché ero rimasto un po'... un po' bloccato insomma.
Avvocato Mazzeo: Sì, sì, ho capito, in piedi normale. Ecco, ma quando ha tirato il grilletto, no? Il sobbalzo, lo scatto nella mano della pistola l'ha sentito quello?
Giancarlo Lotti: Qualche colpo l'ho sentito: uno o due.
Avvocato Mazzeo: Ascolti Lotti, mi spiego. Qualunque pistola, anche una di piccolo calibro, se uno impugna - come dice lei - con una mano sola, così no?
Giancarlo Lotti: Eh.
Avvocato Mazzeo: Non c'è versi, sparando fa un po' di rinculo, si chiama, ha capito? Quindi le volevo chiedere se ha ricordo di questo effetto.
Giancarlo Lotti: Non lo so, può anche darsi. Non lo so, non son sicuro.
Avvocato Mazzeo: Tant'è vero che la prima cosa che insegnano, in qualunque poligono di tiro, quando ci va un principiante, è che va presa così, per evitare il rinculo.
P.M.: Forse la 22 non è come dice lei.
Avvocato Mazzeo: Ma io faccio notare questo. E chiedevo, appunto, se, avendola impugnata soltanto con una mano...
P.M.: (voce fuori microfono)
Presidente: ... di sapere se ha quell'effetto...
Avvocato Mazzeo: Se ha sentito l'effetto del rinculo oppure no. È una domanda.
P.M.: Ha detto di no, perché la 22...
Avvocato Mazzeo: Ha detto di no, ha detto che non l'ha sentito anche se l'ha impugnata.
P.M.: Perché la 22 non lo fa.
Avvocato Mazzeo: Va be', quello si vedrà.
P.M.: E si vedrà.
Avvocato Mazzeo: Sì. La 7 e 65 lo fa, perché c'ho lo io. Quindi, non vedo perché non lo deve far la 22. Allora, ecco, il Pacciani, no?, quando prosegui poi l'azione di sparo, cioè, le levò la pistola di mano. Perché lei dice che, probabilmente, era scarso,... vedeva che non ... E continuò a sparare lui, no?, ha detto.
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Mazzeo: Lei notò se il Pacciani si sollevava sulla punta dei piedi, oppure si abbassava sulle ginocchia, mentre sparava? Oppure era normale anche lui?
Giancarlo Lotti: Ma gliel'ho detto di già. Io rimasi lì come bloccato, un so mica come l'andette a finir dopo.
Presidente: Lui rimase dalla parte della strada e loro...
Giancarlo Lotti: No, no alla strada. Io rimasi dalla parte di qua.
Presidente: Si capisce.
Giancarlo Lotti: Lui dalla parte di qua. Dalla parte di qua, gli è di là. Lui, rimase dalla parte di qua.
Presidente: La parte di qua... 
Giancarlo Lotti: Sì...
Presidente: ... il furgone, quello che dava verso la strada. Via, sennò non è che...
Giancarlo Lotti: ... questo fermo così, come un coso.
Avvocato Mazzeo: Ecco, va be'. Ma, dunque, prima stavate uno accanto all'altro, no?, e guardavate tutti e due il furgone. Infatti, gli ha messo la pistola in mano. Poi, gli ha levato la pistola di mano ed è andato dalla parte di là. Dove è andato? Dalla parte opposta del furgone?
Giancarlo Lotti: Dalla parte in do7 c'è il volano, dalla parte di là.
Avvocato Mazzeo: La parte dove c'è il volano è la parte davanti, Lotti.
Presidente: Voleva dir la parte...
Giancarlo Lotti: Ho detto dalla parte di là.
Presidente: La parte sinistra.
Giancarlo Lotti: Dalla parte opposta.
Presidente: Dalla parte opposta.
Giancarlo Lotti: Da una parte c'è il volano, e a metà c'è in do' gli ha...
Avvocato Mazzeo: E va be', ma lei che ha fatto? E' rimasto sempre fermo dov'era? Correva il rischio di essere colpito a sua volta.
Giancarlo Lotti: E mi sarò spostato. Ora, come a ri... Io...
Avvocato Mazzeo: Ma, non ho capito...
Giancarlo Lotti: ... mi sarò spostato di sicuro.
Avvocato Mazzeo: ... è lì dall'altra parte, scusi. Va be'. E il Vanni dov'era, in quel momento? Cioè, durante quest'azione di sparo, il Vanni dov'era?
Giancarlo Lotti: Mah, sul momento unn'ho visto per bene in do' l'era. Perché, a quel punto lì, mi sono spostato un pochino più su; poi, non ho visto più nulla.
Avvocato Mazzeo: Ecco, ma non l'ha visto il Vanni in quel momento? E quand'è che comincia a vedere il Vanni lì, a Giogoli?
Giancarlo Lotti: Dalla parte di là, dalla parte di là di' coso. Ma dopo, poi, mentre mi sono spostato e sono andato su. Poi, Pacciani si è rivolto da quest'altra parte e gli ha visto anda' via, ha visto allontanarmi.
Avvocato Mazzeo: Sì.
Giancarlo Lotti: Su, verso la macchina. M'ha detto: 'te, tu stai qui'. Ma i' che devo sta' qui? Piano piano, dopo, dopo gli hanno aperto lo sportello e gli hanno visto che gli eran du' omini.
Avvocato Mazzeo: Ecco, ma vide se il Vanni impugnava il coltello?
Giancarlo Lotti: Sì, l'aveva, in quel momento lì, sì. Però, quando gli hanno aperto il coso e gli hanno visto du' omini, quell'altro si incominciò a arrabbiare, e allora io cominciai a allontanarmi.
Avvocato Mazzeo: Ho capito.
Giancarlo Lotti: Perché un lo so mica i' che voleva far dopo.
Avvocato Mazzeo: Ecco, ma quando Pietro aprì lo sportello, sparò altri colpi?
Giancarlo Lotti: No, in quel momento lì non ho sentito dei colpi. Li ho sentiti quando gli è andato dalla parte opposta.
Avvocato Mazzeo: Poi non ha più sparato?
Giancarlo Lotti: No.
Avvocato Mazzeo: No, sa perché glielo dico? Perché sotto il sedile anteriore sono stati trovati due bossoli. Sicché, anche dentro sono stati sparati dei colpi.
Giancarlo Lotti: Io mi sono allontanato.
Avvocato Mazzeo: Va be', quindi non è impossibile, che siano stati sparati dei colpi da dentro.
Giancarlo Lotti: Mah, io li ho visti sparare dalla parte di fuori.
Avvocato Mazzeo: Sì, ho capito. Lei dice che, quando aprì lo sportello, non furono sparati colpi. E io le contesto questa circostanza, che è oggettiva insomma, ecco. 
Segue...Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates