Social Icons

.

lunedì 30 giugno 2014

Giancarlo Lotti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 5 dicembre 1997 - Decima parte

Segue dalla nona parte.

Presidente: Altre domande.
Giancarlo Lotti: E in do’ son ritornato?
Avvocato Filastò: Alla tenda.
Giancarlo Lotti: No. Quande son... Se sono andato verso la macchina, perché devo ritornar su?
Avvocato Filastò: Ah, non lo so. Me lo deve dire lei.
Giancarlo Lotti: No, io sono andato via, dopo.
Avvocato Filastò: Perché lei ha dichiarato... Allora, quindi, non è vero quello che lei ha dichiarato: che dopo lui vide che questi, usciti dalla tenda, si chinarono vicino alla tenda per fare qualche cosa vicino alla tenda?
Giancarlo Lotti: No, questo un l'ho mai detto io.
Avvocato Filastò: Sì, che l'ha detto.
Giancarlo Lotti: No. Io ho detto che gl'eran vicini alla tenda. E andavan per entrar dentro.
Avvocato Filastò: Prima di entrare. Ma io sto parlando dopo.
Giancarlo Lotti: Come, dopo?
Avvocato Filastò: Non vide che misero qualche...
Presidente: No, Lotti... No, facciamogli le domande meno serrate, perché lui possa capire. Voi dovete pensare che non è la persona... Ecco, o via!
Avvocato Filastò: Allora, la domanda è questa: lei...
Giancarlo Lotti: Ora...
Giancarlo Lotti: Entra nella tenda.
Avvocato Filastò: Sì.
Giancarlo Lotti: Poi, dopo un pochino li vedevo sortire.
Avvocato Filastò: Oh! Allora...
Giancarlo Lotti: Prima di andar via, prima di andar via.
Avvocato Filastò: Prima di andar via. Allora lei...
Presidente: Facciamolo parlare, facciamolo parlare, a questo punto.
Giancarlo Lotti: No, come fo a ricordar preciso, delle cose. Sennò...
Avvocato Filastò: Benissimo.
Presidente: Facciamolo parlare.
Giancarlo Lotti: È vero che gl’hanno della roba apposta in mano, però un so i'che l'era, ecco. Un involto... E vanno verso lì... Lì in do' c'era quello che gl'è cascato, no?
Presidente: Dove c'era...?
Giancarlo Lotti: In do' c'era il ragazzo che gl'era andato giù.
Presidente: Ah.
Giancarlo Lotti: Quande l'ha colpito...
Presidente: Andavano dove c'era quel ragazzo... fino lì.
Giancarlo Lotti: Sì, verso... vicino a i' bosco. E aveva questa roba in mano. E andavano verso... il principio di' bosco. In do' gl'era cascato qui' ragazzo.
Giancarlo Lotti: E veggo che uno dei due s'acchina lì. Era Pietro. Un lo so, se c'era della roba, una buca, un lo so di preciso. Perché io un l'ho vista la buca lì. E ho visto mettere qualcosa lì. Poi un lo so i'che l'era.
Presidente: E poi?
Giancarlo Lotti: E poi sono ritornato verso la tenda. E in qui' momento m'ha visto lui, e mi dice: 'I'che fai qui?' Lì per lì son rimasto un po'... E allora, in qui' momento, m’ha detto di anda' giù alla te...
Presidente: Ma erano tutti e due che andavano lì, dove c'era il giovane, o era solamente il Pacciani?
Giancarlo Lotti: No, tutti e due.
Presidente: Tutti e due. E mentre tornavano indietro, gli ha detto: 'che fai lì? Vai giù.'
Giancarlo Lotti: E poi sono andati dentro... Poi un lo so i'che gl'hanno fatto dopo. Io sono andato verso la macchina. Poi dopo un lo so i' che gl'hanno fatto.
Avvocato Filastò: Allora, Lotti...
Giancarlo Lotti: Io ho spiegato questo qui.
Avvocato Filastò: ... questo qui di andar giù, il Pacciani glielo disse due volte.
Giancarlo Lotti: Ma io ho sentito una volta sola.
Avvocato Filastò: No...
Giancarlo Lotti: Può darsi che con la paura che me l'abbin detto più d'una volta. Un lo so...
Avvocato Filastò: No, scusi, eh. Lei poco fa ha detto che, prima di entrare nella tenda il Pacciani le dice: ’vai giù. '
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Filastò: È così che ha detto?
Giancarlo Lotti: Però, lì per lì unn'andetti proprio subito giù.
Avvocato Filastò: Ah, no, eh? Ah, va bene. Allora come sta la questione? Andette subito giù, oppure no? Perché dianzi ha detto di sì, ma proprio pochi minu...
Giancarlo Lotti: Gli'era questo qui su questo...
Avvocato Filastò: Un minuto fa, eh, Lotti. Un minuto fa l'ha detto che era andato subito giù, lei. Quando io cercavo di capire se avesse, se fosse rimasto vicino alla tenda ad aspettare, e che lei avesse detto che erano stati dieci minuti dentro la tenda, ha capito?
Giancarlo Lotti: Sì, saranno stati un momento, ma insomma per il fatto che gl'è stato rinvolto qui.
Avvocato Filastò: Com'è il fatto di questo involto? Non ho capito.
Giancarlo Lotti: Di quello che gl'avevan fatto alla donna, se gli…
Avvocato Filastò: "Il coso", cosa è?
Giancarlo Lotti: Quelle cose della donna, che tagliano, no? Io ho visto questo rinvolto e lo portavano in questo posto qui, vicino a il bosco.
Avvocato Filastò: Ma allora lei, questo involto, noi si è accertato, questo è sicuro, lei la macchina ce l'aveva sulla strada, no?
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Filastò: Asfaltata.
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Filastò: Ecco.
Giancarlo Lotti: E con questo?
Avvocato Filastò: Ora... No, con questo? Eh, lei, per tornare alla macchina, mi ha detto prima, bisogna scender giù da questo viottolo per andare alla macchina. E lei qui, poco fa...
Giancarlo Lotti: No...
Avvocato Filastò: Mi faccia finir di parlare. Poco fa lei ha detto che, a un certo punto, il Pacciani gli dice: 'vai giù', e lei prende, va giù e va alla macchina.
Avvocato Bertini: No. Ha detto: "m'incamminai". Questo...
Giancarlo Lotti: Ma mentre m'incamminai...
Presidente: No, Bertini, per cortesia, per cortesia...
Avvocato Filastò: Ah, allora lei non andò alla macchina giù.No, no, parli, parli. Dica, ha visto, poi quell'altro...
Giancarlo Lotti: Mentre gli erano su, hanno fatto, gl'hanno finito tutto della persona giù... poi vanno verso la tenda. E io vo giù subito, in quel momento. M'allontano piano piano. E dopo un pochino vedo sortire, con questo rinvolto, portarlo lì, a il bosco.
Avvocato Filastò: Ah! Ma quanto s'era allontanato lei?
Giancarlo Lotti: Di preciso, un lo so, 4-5 metri, qualcosa più. Però andavo piano, un correvo mica a andar verso la macchina, io.
Avvocato Filastò: Ah. E torna indietro per vedere queste cose, oppure le vede da...
Giancarlo Lotti: Mi fermo un momento. Non è che si... sempre dentro, in do ' c'è quei cespugli.
Avvocato Filastò: E quindi, Pacciani, 'vai giù', glielo dice due volte.
Giancarlo Lotti: Loro credevano che sia andato via. E, invece, ero un più nascosto verso il bosco.
Avvocato Filastò: Ah, allora lei si nasconde, questa seconda volta.
Giancarlo Lotti: Mica mi nascondo tutto. Insomma, un pochino. Perché...
Avvocato Filastò: Ma Pacciani lo vede o no? Pacciani lo vede o no?
Avvocato Filastò: E allora come fa a dirgli: 'vai giù'?
Giancarlo Lotti: Ma me l'ha detto innanzi.
Avvocato Filastò: Ah.
Giancarlo Lotti: Prima. Io m'ero nascosto un pochino dentro.
Avvocato Filastò: Gliel'ha detto una volta sola, prima, Pacciani, questo.
Giancarlo Lotti: Sì.
Avvocato Filastò: Eh, ma un minuto fa ha detto gliel'ha detto anche la seconda volta.
Giancarlo Lotti: No, a me me l'ha detto una volta sola.
Avvocato Bertini: (voce fuori microfono)
Avvocato Filastò: Sì, lo so che dice "me lo avrà", questo è noto che lui...
Presidente: Dobbiamo documentare quello che dichiara e basta. E passare oltre. Come quando si ha un campo.
Avvocato Filastò: Sì.
Presidente: E poi, le valutazioni, si fanno dopo, i commenti si fanno dopo. Le discrepanze si rilevano dopo...
Avvocato Filastò: A me un mi sembra di far commenti, Presidente.
P.M.: È tutto un commento.
Avvocato Filastò: Senta... Lo dice lei.
P.M.: E come a lei non le sembra, a me sembra...
Avvocato Filastò: Ma poi ci sarà il verbale e si leggerà. Questo, per esempio, è un commento che sta facendo lei. A verbale del 6 marzo del '93, lei ha detto: "Uno ha detto all'altro: stai zitto..."
Giancarlo Lotti: Perché '93?
Avvocato Filastò: '96, e dagliela! Ogni tanto mi scappa il '93, ha ragione.
Giancarlo Lotti: La gli scappa un po' spesso, questa risposta.
Presidente: Va be', Lotti, ora non provochiamo...
Avvocato Filastò: O un l'offendo mica!
Giancarlo Lotti: No, ma io...
Avvocato Filastò: Ma mi dice una cosa? Perché le dà tanto fastidio che le parli del '93, io? Un lo so, che è successo?
Giancarlo Lotti: No, io... a me un mi fa...
Avvocato Filastò: No, un lapsus, ogni tanto mi scappa il '93 invece del '96. Ma un se la prenda tanto con me, eh!
Presidente: Va bene, va bene, va bene...
Giancarlo Lotti: No, io... Un dico mica...
Avvocato Filastò: Dovessi prendermela con lei tutte le volte che dice le cose che non stanno né in cielo e né in terra, lei, a questo punto, cascava il soffitto, sa. Comunque andiamo avanti.
P.M.: Mi dica se non è un commento questo, avvocato.
Avvocato Filastò: Non è un commento, è un...
Avvocato Filastò: ... tentativo di...
Presidente: Non si può andare avanti così. Mi raccomando, cosa devo dire, cosa devo fare? Eh? Non si può andare avanti così. Eh, sennò... Ogni volta mi sembra di essere in una piazza, in un mercato, più che in un'aula giudiziaria.
P.M.: Purtroppo, Presidente.
Presidente: Questo...
Avvocato Filastò: Sì...
Presidente: Eh, andiamo.
Avvocato Filastò: Questo, sta succedendo stamani, però.
Presidente: Sì, questa mattina, questa mattina. Non ho capito perché, perché...
Avvocato Filastò: Eh, nemmeno io.
Presidente: ... è dall'inizio che c'era un'atmosfera che non riesco... Anche lui è arrivato nervoso. Non ho capito perché è arrivato nervoso.
Avvocato Filastò: Mah... Infatti.
Presidente: Va bene.
Avvocato Filastò: Va bene, Presidente. Io, per parte mia...
Presidente: Purtroppo questa atmosfera si contagia. Questo è il problema.
Avvocato Filastò: Lo so, ma io per parte mia, Presidente...
Presidente: Ecco, stiamo calmi tutti. Bene.
Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates