Social Icons

.

martedì 4 febbraio 2014

Fernando Pucci - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 06 ottobre 1997 - Dodicesima parte

Segue dall'undicesima parte.

Avvocato: Presidente, mi scusi.
Presidente: No, no.
Avvocato: Devo dire una cosa. Presidente.
Presidente: No.
Avvocato: Ho diritto di parola.
Presidente: No, voi dovete lasciar far l'esame.
Avvocato: Voglio dire, la contestazione va fatta subito. Che significa dopo?
Presidente: È una cosa...
Avvocato: Lui dice dopo. L'avvocato Filastò, sempre molto, ortodosso, per carità, di Dio, ma l'ortodossia del Codice vale anche per le altre parti.
Presidente: Va bene.
Avvocato: Quindi, se hai da contestare, contesta subito.
Avvocato Filastò: Ma certo, subito dopo la risposta.
Presidente: Ora sta aspettando la risposta di lui.
Avvocato Filastò: Ho detto che io ho intenzione di fare la contestazione dopo la risposta. Certo. Dopo. Sennò dopo quando? Dopo una settimana? Non ho capito...
Presidente: Bene. Riprendiamo.
Avvocato Filastò: Senta signor Pucci, lei vide la tenda.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Ce la può descrivere questa tenda?
F.P.: L'era una tendina di queste da due persone, l'ha visto, di quelle che mettono per andare a far merenda nel bosco, insomma. Questa roba qui. Una tendina in quella maniera l'era. Non era grande.
Avvocato Filastò: Non era grande. Ma la forma com'era?
F.P.: L'era di quelle fatte, visto...
Avvocato Filastò: A spigo, a punta?
F.P.: Sì, a codesta maniera sì.
Avvocato Filastò: Lei ha fatto un verso con le mani...
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: ... indicando una tettoia spiovente.
F.P.: Sì, a capanna l'era, insomma, fatta così.
Avvocato Filastò: Va bene. Quindi, non era tonda.
F.P.: Tonda, no.
Avvocato Filastò: È sicuro?
F.P.: Porca miseria, son sicuro sì. Sennò, allora...
Avvocato Filastò: Qui non ho contestazioni da fare. Evidentemente si può andare oltre. Lei quindi, vide Vanni che aveva un coltellaccio. È così?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Ce lo può descrivere questo coltellaccio com'era fatto?
F.P.: Come?
Avvocato Filastò: Questo coltello, di Vanni, che aveva Vanni...
F.P.: Mah, il coltello io 'un lo vidi.
Avvocato Filastò: Ah, non lo vide?
F.P.: Io vidi lui e basta.
Avvocato Filastò: Ah, il coltello non lo vide.
F.P.: Il coltello no. Sentii il rumore, ha visto, "brrr", così. E basta.
Avvocato Filastò: Senta, e poi dopo aver fatto... ha sentito questo rumore. Ma Vanni non lo vide mentre... lei ha pensato che avesse tagliato la tenda.
F.P.: No.
Avvocato Filastò: Non lo vide tagliare la tenda?
F.P.: No, 'un lo vidi il Vanni.
Avvocato Filastò: Non lo vide tagliare la tenda. E vide che avesse fatto qualche cosa dopo aver tagliato la tenda?
F.P.: Mah, no...
Avvocato Filastò: Ora, anche su questo, signor Pucci, la pregherei di pensarci bene.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Eh? Voglio sapere se lei ha sentito questo rumore del taglio alla tenda, non ha visto né il coltello e neppure il Vanni tagliare la tenda. D'accordo?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: È così?
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Dopo di questo, lei ha visto il Vanni fare qualche cosa, svolgere qualche... insomma, fare qualche altra cosa?
F.P.: No.
Avvocato Filastò: È sicuro?
F.P.: Mah, no perché io scappai subito. Venni via. Sicché...
Avvocato Filastò: Ci pensi un po' meglio, abbia pazienza. Perché è una cosa molto importante per noi questa, sa. Se lei ha visto Vanni dopo aver sentito questo rumore del taglio della tenda, vorrei che lei pensasse meglio se ha visto, se gli ha visto fare qualche cosa a Vanni.
F.P.: Mah, bisogna vedere come qualche cosa.
Avvocato Filastò: Non lo so, un movimento... Capisce? Uno taglia la tenda e poi..', non so, quello che ha fatto dopo. Se l'ha visto lei, eh; se non l'ha visto dice: non l'ho visto.
F.P.: Io 'un l'ho visto.
Avvocato Filastò: È sicuro?
F.P.: Porca mi... Sicurissimo.
Presidente: Contestazioni, se ci sono.
Avvocato Filastò: Certamente. Verbale del 9 febbraio del '96, pagina 3, il testimone ha detto: "Nello stesso tempo il Vanni si introdusse nella tenda dal lato posteriore attraverso un'apertura che aveva praticato." Ora che gliel'ho letto...
F.P.: Ecco, ora sì.
Avvocato Filastò: Ora si ricorda di questo.
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Ed è sicuro di questo, signor Pucci?
F.P.: Come?
Avvocato Filastò: Ora che le ho ricordato questo particolare, cioè a dire che Vanni si introdusse nella tenda dal lato posteriore attraverso l'apertura che aveva praticato.
F.P.: Sì, ecco. Di dietro, dalla parte di dietro della tenda.
Avvocato Filastò: Dalla parte...
F.P.: Dalla parte di dietro.
Avvocato Filastò: Fece questo taglio e si introdusse nella tenda dal taglio. Sì o no?
F.P.: Come? 'Un si capisce bene, Giudice.
Avvocato Filastò: Signor Pucci, abbia pazienza. È molto semplice: c'è la tenda, no?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Nella parte posteriore lei ha sentito questo taglio nella tenda.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Va bene?
F.P.: Con uno strappo, eh.
Avvocato Filastò: Poi io gli ho chiesto se aveva visto fare, dopo questo taglio, il Vanni qualche cosa. Ha detto di no. Ora poi io gli ho letto che lei ha detto di aver visto il Vanni infilarsi dentro la tenda da questo taglio, e lei cos'ha risposto? D'averlo visto o no?
F.P.: Mi sembra di averlo visto, sì.
Avvocato Filastò: Sì.
F.P.: Entrar dentro. Ecco.
Avvocato Filastò: Da questo taglio.
F.P.: Da quel taglio, sì.
Avvocato Filastò: Si può fermare qui il discorso.
F.P.: Io...
Avvocato Filastò: Guardi non c'è tanto da ridere, abbia pazienza.
F.P.: No, no. 'Un rido.
Avvocato Filastò: Non è che voglia intimorirlo, ma insomma, qui, questo poveretto rischia l'ergastolo. Lo sa questo lei, vero?
Presidente: Va be', domande.
P.M.: Questa è una forma...
Presidente: Va beh, domande, domande.
Avvocato Filastò: No, io, è una forma... Non è una forma, è un richiamo al testimone che sta ridacchiando, per fargli capire perché non è il caso di ridacchiare.
Presidente: Va beh, si dica di non ridere più e basta. Senza commenti, senza fare altre insinuazioni.
Avvocato Filastò: Dopo... allora, siamo arrivati al punto che questo Vanni si infila nella tenda. Va bene?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Ecco, dopo essersi infilato nella tenda, lei sente qualche cosa? Dopo che il Vanni si è infilato nella tenda?
F.P.: Mah, io, mi sembra di 'un ave' sentito niente. Ecco…
Avvocato Filastò: È sicuro?
F.P.: 'Un son nemmen tanto sicuro.
Avvocato Filastò: Sto parlando di quello da dentro la tenda, se ha sentito qualcosa dentro la tenda.
F.P.: Ma, no. 'Un lo posso ricordare.
Avvocato Filastò: Beh, però un anno fa se n'è ricordato. Potrebbe far uno sforzo e ricordarselo anche ora.
P.M.: Contestiamo.
Avvocato Filastò: No, no. Un momento. Le contestazioni le faccio io quando ritengo opportuno.
P.M.: Eh, no...
Presidente: Quando la risposta è negativa, le contestazioni vanno fatte. Perché lui deve...
(voci sovrapposte)
Avvocato Filastò: Ma sto cercando di insistere per veder se il testimone si rammenta una circostanza. Abbia pazienza, scusi.
P.M.: No, avvocato, non ho pazienza. Perché quando l'ho fatto io, m'ha contestato che era quattro volte. Lei è già a tre e ora gliela faccio io per evitare la quarta.
Presidente: Bene.
Avvocato Filastò: No, no. La faccio io la contestazione.
P.M.: No, no. Io la faccio a lei.
Avvocato Filastò: Vede, Pubblico Ministero, io sto cercando con tutta la calma possibile, di tirar fuori da questo testimone quello che ha visto. Voglio dire, capisce? Quindi le contestazioni, io aspetto a farle ; proprio quando il testimone mi ha dato la sicurezza di una risposta. . Quindi, glielo richiedo per l'ultima volta: lei non ha sentito nulla dopo...
F.P.: (Espressione di diniego).
Avvocato Filastò: E allora le contesto che lei ha detto: "Sentii delle grida di donna provenire da dentro la tenda." Questo l'ha dichiarato in quel verbale, lo stesso verbale al quale facevo riferimento prima: 9 febbraio.
Presidente: Non se lo ricorda se l'ha dichiarato o no. È questo?
F.P.: Io, mi sembra di aver sentito, si, delle grida ma sa... di preciso 'un me lo ricordo...
Avvocato Filastò: Ora, senta, siamo a questo punto qua: le sembra. Va be', ora dice che le sembra...
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Dopo di questo lei ha visto qualche altra cosa di particolare? Siamo sempre al momento in cui: taglio della tenda, lei sente questo rumore, poi vede o non vede il Vanni entrare dentro la tenda, poi sente le grida. Dopo di questo, dopo questo, momento qua, se lei ha visto qualche altra cosa.
F.P.: No, io 'un ho visto più niente, perché scappai subito.
(voce fuori microfono)
F.P.: Dopo aver sentito dire 'andate via, perché vi s'ammazza anche voi', io venni via.
Avvocato Filastò: Ecco, questo quando l'ha sentito?
F.P.: Ecco.
Avvocato Filastò: Sì.
F.P.: Sicché...
Avvocato Filastò: E questo "andate via, sennò s'ammazza anche voi”, quando l'ha sentito dire?
F.P.: L'ho sentito, io, quando s'eramo lì vicino, insomma vicino...
Avvocato Filastò: Ma prima o dopo aver sentito il taglio della tenda?
F.P.: Dopo.
Avvocato Filastò: Dopo.
F.P.: Eh.
Avvocato Filastò: Dopo.
F.P.: Dopo, sì.
P.M.: Eh: "Vi s'ammazza anche voi".
F.P.: "Vi s'ammazza anche voi", io sa...

Nessun commento:

 
Blogger Templates