Social Icons

.

lunedì 10 febbraio 2014

Fernando Pucci - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 06 ottobre 1997 - Sedicesima parte

Segue dalla quindicesima parte.

Avvocato Filastò: Presidente, mi scusi. Mi sono fatto promettere formalmente da Vanni, non apre più bocca.
Presidente: Sì, infatti l'abbiamo richiamato.
Avvocato Filastò: Grazie.
Presidente: Prego. Me l'aveva parlato già... l'avevo detto già al custode di farlo rientrare.
Avvocato Filastò: Grazie Presidente.
Presidente: Bene. Mi sono preoccupato solamente di domandare se era calmo, tutto qui.
Avvocato Filastò: No, no, è calmo.
Presidente: Ecco, bene. Signor Pucci, si è riposato, calmo. Bene, allora avvocato Filastò, può riprendere.
Avvocato Filastò: Avvocato Filastò. Grazie Presidente. L'avvocato Filastò difensore di Vanni. Signor Pucci, lei ha detto - l'ha ripetuto anche poco fa - di aver visto lì agli Scopeti quella sera due uomini.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Le chiedo, questi uomini erano a piedi quando li ha visti lei?
F.P.: Sì, a piedi gl'erano.
Avvocato Filastò: Quindi non erano a bordo di un'auto chiara, che era vicina alla tenda?
F.P.: Come?
Avvocato Filastò: Lei ha detto anche di aver visto un'auto chiara vicino alla tenda, è vero?
F.P.: Sì, è vero.
Avvocato Filastò: Quindi questi due uomini non erano a bordo di quest'auto?
F.P.: No.
Avvocato Filastò: Sicuro?
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Allora io, prima di tutto le contesto che a pagina 2 e a pagina 3 del suo interrogatorio, del suo esame del 2 gennaio del '96, lei ha detto: "Una volta fermatici all'inizio della stradina", mi segue? "Fermatici” lei e Lotti, ovviamente.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: "Che conduce nella piazzola, ricordo bene che notammo una macchina di colore chiaro, ferma a pochi metri di distanza da una tenda..."
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: "E alla nostra vista due uomini, che si trovavano a bordo di quell'auto, scesero da essa e si misero a vociare contro di noi con atteggiamento minaccioso."
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Sì?
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Allora scesero dalla macchina.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Sì?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Scesero dalla macchina?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Poi è una cosa che lei ha ripetuto anche dopo, perché le è stata mostrata la piantina e lei ha detto : "Eravamo appena scesi - questa è la pagina 3 di questo verbale - "dal mezzo, quando ci vennero incontro due uomini, che si trovavano su un'auto sulla stradina che conduce alla piazzola, ferma a metà strada fra l'asfalto e la piazzola stessa ove notammo anche una tenda da campeggio." Quindi erano su quest'auto queste due persone?
F.P.: Sissignore.
Avvocato Filastò: E scesero dalla macchina.
F.P.: Sì.
Presidente: Cioè, non ho capito ora io qui il... un attimo, avvocato, me lo spieghi lei, questa macchina dov'era?
Avvocato Filastò: Ecco Presidente, qui c'è un contrasto...
Presidente: Eh, lo vedo, lo vedo.
Avvocato Filastò: ... abbastanza grave, su come erano, come si trovavano queste due persone che lui ha visto, avrebbe visto. Perché qui, in questo verbale, che poi è ripetuto questo, e la contestazione riguarda, senza stare a leggere, con la buona pace dell'avvocato Curandai, e anche il 23 gennaio lui ripete la stessa cosa. Che queste due persone...
P.M.: Possiamo leggerla, perché forse non è evidente. Non so.
Avvocato Filastò: Sì, dunque.
P.M.: Nella seconda non mi sembra che sia proprio così. Tant'è che noi... gli viene chiesto quante macchine c'erano, c'era una macchina sola.
Avvocato Filastò: Lo dice, lo dice.
F.P.: Ce n'era una sola delle macchine.
P.M.: C'era una macchina sola...
Avvocato Filastò: Sì, una macchina sola però...
P.M.: È risolto il problema. :
Avvocato Filastò: Sì, sì. No, non è risolto il problema perché o queste due persone sono scese da questa macchina, o. ..
P.M.: Se c'era una macchina sola, quella dei francesi è pacifico che ci fosse.
Presidente: Ho capito, però lui dice di aver visto delle persone scendere da quella macchina.
(voci sovrapposte)
P.M.: E se c'erano saliti Presidente, non...
Avvocato Filastò: Va be', ma insomma, ma che senso ha far così.
Presidente: Va bene, le domande avvocato, non facciamo polemiche.
Avvocato Filastò: Io sto chiedendo a questo testimone di dirci se queste due persone erano a piedi o stavano su questa macchina, prima di farsi vedere e sono scese dalla macchina, oppure no. Questa è la domanda.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Allora sono scesi dalla macchina?
F.P.: Sono scesi dalla macchina sì.
Avvocato Filastò: E allora perché oggi ci ha detto di no?
F.P.: Come no?
Avvocato Filastò: No.
F.P.: Ma chi gliel'ha detto di no?
Avvocato Filastò: Lei.
Presidente: Avvocato... Signor Pucci.
F.P.: Io ho detto sì.
Avvocato Filastò: C'eravamo tutti qui, guardi, me lo ricordo molto bene e poi vedremo la deregistrazione, ma lei ha detto di no. Che queste due persone, che la macchina... non c'era nessuno sulla macchina.
F.P.: Ho detto di sì io.
Avvocato Filastò: Ha detto di sì.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Va be', si vedrà dopo.
Presidente: Va be', documentiamo quel che dice, poi i commenti, le valutazioni, i contrasti, le effettività sono...
(voci sovrapposte)
Avvocato Filastò: Quindi insomma, queste due persone scendono dalla macchina.
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Chiara. L'unica macchina.
F.P.: Chiara. Sì, chiara l'era.
Avvocato Filastò: Benissimo.
F.P.: Una macchina chiara, sì.
Avvocato Filastò: Su questo lei è sicurissimo insomma.
F.P.: Sì, sicurissimo.
Avvocato Filastò: Molto bene.
F.P.: Certo.
Avvocato Filastò: Dopo che lei... Ecco ora, mi dica una cosa, scusi, lei mi sa dire che cosa vuol dire "albore"? Se io le dico la parola "albore", che vuol dire?
F.P.: Amore. Amore...
Avvocato Filastò: No, amore. No, amore. Albore.
F.P.: No.
Avvocato Filastò: Non lo sa?
F.P.: No.
Presidente: La legge dal verbale?
Avvocato Filastò: Sì. L'ha detto lui.
Presidente: Dica, dica.
Avvocato Filastò: L'ha detto sempre in questo interrogatorio del 23 gennaio del '96. Ha detto: "C'era un po' d'albore" - fra virgolette eh, ha detto - "era notte fonda però c'era un po' di albore". Che vuol dire?
F.P.: Ah, albore vuol dire l'alba, insomma.
Avvocato Filastò: Ah.
F.P.: Io sono stato...
Presidente: Non era buio fondo...
F.P.: A scuola sono stato testone, ma...
Avvocato Filastò: Sicché era la mattina presto?
F.P.: Come?
Avvocato Filastò: Questo fatto è avvenuto la mattina presto?
F.P.: La macchina...?
Avvocato Filastò: No, questa cosa che lei ha visto è accaduta la mattina presto?
F.P.: Sì, la mattina presto.
Avvocato Filastò: Pigliamola così, la mattina presto. Senta signor Pucci, lei ha detto che dopo aver visto queste due persone scendere dalla macchina bianca, chiara... no bianca, chiara, scusi. Il Lotti disse qualche cosa, di aver riconosciuto qualcuno?
F.P.: Io...
Avvocato Filastò: Va be', le faccio una domanda più precisa: il Lotti disse 'io uno l'ho riconosciuto?'
F.P.: Sì, lo disse a quella maniera.
Avvocato Filastò: Disse così? Ma lei come interpretò questa frase, che non li aveva riconosciuti tutti e due?
F.P.: No, io lo riconobbi uno solo.
Avvocato Filastò: Anche lei ne riconobbe uno solo?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: E chi riconobbe dei due lei?
F.P.: A me mi sembrava il Pacciani, 'un lo so.
Avvocato Filastò: Quindi anche lei riconobbe solo il Pacciani, è così?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Il Vanni no.
F.P.: No, Vanni no.
Avvocato Filastò: Vanni non l'ha riconosciuto.
F.P.: No, no.
Avvocato Filastò: Va bene. Senta, quindi questa è una contestazione... Va be', non è una contestazione perché il testimone ha risposto esattamente come aveva detto il 23 gennaio '96, che il Lotti gli disse: 'io uno l'ho riconosciuto'. Ecco, ci dica un po' come l'aveva conosciuto lei il Pacciani: quando, dove lo incontrava, quando lo vedeva. Così, a ruota libera, ci racconti...
F.P.: Io lo conobbi una volta quando gli stava vicino a Montefiridolfi.
Avvocato Filastò: Anche lei sta...
F.P.: In fondo alla discesa, laggiù.
Avvocato Filastò: Benissimo. L'ha conosciuto allora.
F.P.: E basta. Poi...
Avvocato Filastò: E poi l'ha frequentato altre volte?
F.P.: Come?
Avvocato Filastò: Da allora, da quando lei l'ha conosciuto a Montefiridolfi, Pacciani l'ha frequentato, l'ha visto altre volte?
F.P.: Sì, qualche volta l'ho rivisto a Mercatale, ma...
Avvocato Filastò: Poche volte...
F.P.: Poche volte sì.
Avvocato Filastò: Poche volte?
F.P.: Poche volte.
Avvocato Filastò: Va bene. E Vanni invece? L'ha conosciuto Vanni ?
F.P.: Sì, eh, ha' voglia!
Avvocato Filastò: Lo conosce bene?
F.P.: Sì, sì.
Avvocato Filastò: Posso dire che lo vedeva quasi tutti i giorni?
F.P.: Come?
Presidente: Se lo vedeva tutti i giorni.
Avvocato Filastò: Che lei il Van... Siccome faceva il postino, quando faceva il postino veniva a portare la posta anche...
F.P.: Veniva a Montefiridolfi a portare la posta.
Avvocato Filastò: A portare la posta. Posso dire che lo vedeva quasi tutti i giorni?
F.P.: Quasi tutti i giorni, sì.
Avvocato Filastò: Va bene.
F.P.: Giusto.
Avvocato Filastò: Quindi Vanni lo conosceva bene?
F.P.: Sì.
Avvocato Filastò: Però in questa occasione lei non l'ha riconosciuto lì agli Scopeti ci ha detto?
F.P.: No in quella occasione lì no.
Segue...

Nessun commento:

 
Blogger Templates