Social Icons

.

mercoledì 30 marzo 2011

Marcello Fantoni - Deposizione del 30 maggio 1994 - Prima parte

Marcello Fantoni fu ascoltato il 30 maggio 1994 nel processo a Pietro Pacciani. Quelle che seguono sono le sue dichiarazioni.

P.M.: Sentiamo allora Delli Floriano, Presidente
Presidente: Denni Floriano.
P.M.: Sentiamo intanto Delli Floriano, se c’è…
Presidente: Al solito per favore non riprendiamo i testi che entrano sennò… Allora non vorrei…
P.M.: Verifichiamo…
Presidente: Sennò mi fate ripetere i concetti che ho già espresso. Non riprendiamo i testi a meno che questi non dicano, quando sono giunti qui, che consentono la ripresa. Signor Fantoni venga per cortesia. Ha ragione, ha ragione! Ha ragione, s’accomodi signor Fantoni. Si metta comodo lì per favore, tiriamo fuori il solito fogliolino. Ecco per cortesia vuol dare le sue generalità?
M.F.: Si. Fantoni Marcello nato a Mercatale Val di Pesa il 30.06.40.
Presidente: 30 giugno 1940, ivi residente? Residente?
M.F.: A Mercatale Val di Pesa ni comune di San Casciano.
P.M.: Abbiamo chiesto, se vuol essere ripreso…
M.F.: Non ho capito…
Presidente: Conss… Legga quella formula.
M.F.: Consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione mi impegno a dire tutta la verità e non a nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza.
Presidente: Perfetto. Signor Fantoni consente la ripresa televisiva?
M.F.: No.
Presidente: No, benissimo e allora solito discorso di prima non inquadriamo il teste. Risponda prego signor Fantoni alle domande del Pubblico Ministero.
P.M.: Signor Fantoni che attività svolge lei? Che lavoro fa?
M.F.: Ora sono in pensione e facevo il meccanico.
P.M.: Faceva il meccanico… Aveva un’officina lei?
M.F.: No ero un dipendente.
P.M.: Dipendente. Dove?
M.F.: A san Casciano Val di Pesa.
P.M.: Meccanico di automobili?
M.F.: Si.
P.M.: Anche elettrauto o solo meccanica?
M.F.: Si faceva un po’ di tutto. Ero meccanico.
P.M.: Un po’ di tutto. Senta una cosa signor Fantoni, lei conosce il signor Pacciani?
M.F.: Si perché stava vicino a me.
P.M.: A lei di casa?
M.F.: Si.Di fronte, vicino.
P.M.: Esattamente ci vuol dire il luogo? In che via abita lei?
M.F.: Io abito in Piazza del popolo 3.
P.M.: Ecco, piazza del popolo! Vicino all’abitazione del signor Pacciani di piazza del popolo.
M.F.: Si.
P.M.: lei abitava già lì quando venne il signor Pacciani a abitare in piazza del popolo…
M.F.: No io abitavo già.
P.M.: Ecco, lui è venuto successivamente.
M.F.: Si.
P.M.: Senta signor Fantoni, lei frequenta, ha mai frequentato Fese de l’unità… cose di questo genere?
M.F.: Senta le feste io ci vado normalmente come…
P.M.: Bene.
M.F.: Qualsiasi tipo di festa.
Presidente: Come si va nei paesi ogni festa che c’è tutti vanno alla festa.
M.F.: Più o meno.
P.M.: E’ mai stato a cena a qualche festa de l’Unita?
M.F.: No.
P.M.: A cena mai.
M.F.: No.
P.M.: Ricorda di aver riparato l’autovettura di Pacciani in occasione di una festa de l’unità? E’ mai successo un episodio simile?
M.F.: No.
P.M.: Ricorda allora di aver riparato auto di Pacciani in altre occasioni? In occasioni diverse?
M.F.: Dipende quale macchina perché ci aveva…
P.M.: Ci dica lei allora, ha mai riparato una o più macchine di Pacciani?
M.F.: La Cinquecento.
P.M.: La Cinquecento. Che tipo di riparazione ha fatto?
M.F.: Tipo di riparazione eh c’era l’accensione non andava, cioè c’era i cavi invertiti dell’accensione.
P.M.: Di una Cinquecento?
M.F.: Si.
P.M.: Si ricorda in che occasione era? Se era di giorno, se era di notte?
M.F.: No era dopo cena.
P.M.: Era dopo cena.
M.F.: Si.
P.M.: Non era comunque una Festa de l’Unità?
M.F.: No, no, no assolutamente.
P.M.: Senta una cosa sa, collocare nel tempo questo dopocena e come la venne a trovare Pacciani? A casa? Per strada?
M.F.: No, allora io lavoravo e non ero tornato ancora da lavoro e lasciò detto a mia moglie che era rimasto fermo e se io andavo a rimettergliela in moto, a dargli un’occhiata…
P.M.: Lei ci andò?
M.F.: Dopo cena. Si.
P.M.: Ricorda in che località era?
M.F.: Certo. Davanti a un’officina meccanica.
P.M.: In che paese?
M.F.: A San Casciano… A Mercatale Val di Pesa.
P.M.: Non sicuramente a Cerbaia?
M.F.: No, no, no.
P.M.: Senta una cosa, ha mai saputo o riparato guasti ad auto diverse? Del Pacciani? Sa se aveva auto diverse innanzitutto? Dalla Cinquecento?
M.F.: Ci aveva la Forde.
P.M.: Lei sulla Ford ha mai fatto riparazioni?
M.F.: No, assolutamente no.
P.M.: Pacciani le ha mai detto se aveva avuto guasti alla Ford?
M.F.: Me lo disse si.
P.M.: Ricorda che guasto era?
M.F.: Mah mi disse che lui non riusciva a rimetila in moto… Questo me lo disse circa una settimana fa, del fatto, perché mi venne incontro e mi disse: Guarda io sono rimasto fermo… Come?
P.M.: Una settimana prima del fatto, non una settimana fa…
M.F.: Dopo del fatto lui mi venne incontro, un giorno tornavo da casa, cioè tornavo o da lavoro o da icchè, mi venne incontro e mi disse: guarda Marcello son rimasto fermo… l’accensione… Insomma lui parlava ma io… Cioè non è che l’ascoltassi tanto, comunque mi disse che lui non riusciva a rimettere in moto questa macchina.
P.M.: Quest’auto Fiesta?
M.F.: Me lo disse lui.
P.M.: Poi cosa ne… Come l’abbia riparata lei non lo sa.
M.F.: No non lo so, non lo so, certamente l’avrà portata da i’ su’ meccanico oppure da i’ concessionario dove l’aveva presa, io questo non lo so.
P.M.: Senta il signor Pacciani ha dichiarato, in un memoriale fatto al GIP, che esattamente la sera dell’8 settembre ’85 o del 9, non si capisce, “mi trovavo a cena a Cerbaia” lui dice, “con la mia famiglia, alla festa, fino alle 9 e 30 di sera. Al ritorno a casa mi bruciò l’interruttore di minima alla Fiesta Ford. Dopo poco, che avevo comprato da poco dal carrozziere Gianni di Mercatale. Vicino al tavolo c’era a cena un meccanico di Mercatale, Fantoni Marcello con sua moglie, chiamai lui e me la fece ripartire collegando i cavi della sua batteria”, è vero questo?
M.F.: No.
P.M.: Non ho altre domande, grazie.

Nessun commento:

 
Blogger Templates