Social Icons

.

mercoledì 6 ottobre 2010

Italo Buiani - Deposizione del 29 giugno 1994 - Seconda parte

Segue dalla prima parte.

Presidente: Vogliamo continuare con quelli di parte civile e poi Pubblico Ministero?
P.M.: Come crede.
Presidente: Già che siamo sulla parte civile, se non avete nulla in contrario, avvocato Pellegrini.
Avvocato Pellegrini: Signor Buiani, allora, quando lei dice "scuro di carnagione" cosa intende? Vuole essere un attimo più preciso su questo punto? Una persona, non un africano, insomma, ovviamente, no? Una persona che ha preso il sole?
Avvocato Bevacqua: Io mi oppongo a queste domande, scusi eh presidente!
Presidente: Facciamolo dire.
A.B.: L'ha già detto, punto e basta. Vogliamo dire "come lui" (indicando Pacciani)?
Presidente: Facciamolo dire.
I.B.: Avvocato, mi scusi, io volevo dire come me, guardi, se mi consente, perchè io dico quello, spontaneamente,
A.P.: Lei si considera di carnagione scura?
I.B.: Si, piuttosto scura però son nato in Italia, la mia famiglia da 200 anni vive a San casciano.
Presidente: Può essersi anche un pò anche abbranzato lei però eh?
I.B.: Si, perchè ora essendo in pensione...
Presidente: Beato lei
I.B.: ...sono ritornato a fare tutte quelle cose...
Presidente: Allora, guardiamo bene il teste vero, naturalmente, comunque mi pare che abbia una carnagione scura ma anche mi sembra abbronzato.
I.B.: Abbronzato si.
Presidente: Va bene.
A.P.: Senta, la persona che lei vide in quella macchina, ah, intanto, questa macchina le si parò davanti da destra o da sinistra?
I.B.: Da destra, uscì da destra.
A.P.: Da destra e la si, poi, immettendosi sulla strada asfaltata girò sulla propria sinistra o girò sulla propria destra?
I.B.: La macchina che mi tagliò la strada non andò verso San Casciano ma andò verso Tavarnuzze.
A.P.: Cioè da dove proveniva lei?
I.B.: Si, esatto, da dove provenivo io, da dove venivo io, si.
A.P.: Bene, lei ha riconosciuto in qualche occasione la persona, o a ritenuto di riconoscere, la persona che vide quella sera in quella macchina, l'ha potuta identificare?
I.B.: In un secondo tempo, molto dopo, perchè io l'ho inseguita questa immagine per circa sette anni, che m'è rimasta dentro, però ero svantaggiato per il fatto, forse che lavoravo a Porta al Prato e la domenica forse non frequentavo i posti dove, o le circostanze dove, io la domenica la passavo alla Misericordia di San Casciano all'epoca e mi impegnava molto la domenica sera, il sabato ci avevo da fare sempre dei lavoretti nel mio campino che c'ho da 16 anni.
A.P.: Si e allora? Lei dice "L'ho inseguita" e poi finalmente?
I.B.: L'ho inseguita dove, appunto l'ho trovata sul giornale La Nazione di 2 anni, 2 anni e mezzo fa e ho trovato questa foto che mi ha fatto fare un sussulto quande l'ho vista.
A.P.: E cioè? Era la foto di chi?
Presidente: Non ci tenga in apprensione.
I.B.: Cioè, lì dell'imputato, che è con le figlie in un aia, in uno spiazzo, dove le figlie una c'ha un flauto e una suona la fisarmonica.
A.P.: Quindi lei ha riconosciuto in Pietro Pacciani la persona che vide quella sera?
I.B.: Si quella sera, esatto.
A.P.: Ho capito, m'è sfuggita. C'era un'altra domanda da fare. Bene grazie. Non ho altre domande.
Avvocato Colao: Se mi è consentita una precisazione che mi era sfuggita, lei ha detto che era partito alle 21:00, no, circa, al momento in cui le è stata tagliata la strada dalla Ford Fiesta che ore saranno state?
I.B.: Ma, guardi, malgrado l'ora tarda è una strada che non scorre molto, prima del Galluzzo c'è sempre tutti quei rallentamenti, c'è sempre coda, io penso saranno state le 9:25, 9e30, ma senz'altro perchè era buio.
A.C.: Era buio, ma lei con i fari ha illuminato completamente la macchina, questo è sicuro?
I.B.: Si, perchè m'è passata così, davanti, era illuminata molto bene.
A.C.: Bene, grazie.
I.B.: Prego.
Avvocato Pellegrini: Mi è tornata a mente la domanda che volevo fare presidente, se mi è consentito, lei di questo episodio, di questa macchina che le taglia la strada ha conservato per anni un ricordo preciso, c'è una relazione nella sua memoria fra questo episodio che di per se è abbastanza banale con il fatto che dopo qualche giorno si seppe dalla stampa che in quei luoghi era avvenuto un certo omicido?
I.B.: Appunto, appunto, che la sera quando io tornai a casa, proprio i giorni seguenti, l'ho sempre seguite tutte queste cose delle coppiette, quella fu poi la goccia che fece poi traboccare il vaso e cose e il bicchiere e lo dissi, appunto coi colleghi, con quegli uomini della Polizia ferroviaria, fu di lì che andai, non mi ricordo che data, ma verso il 15, o forse prima, in Questura a testimoniare.
A.P.: Quindi si può dire, mi dica se è corretto, che l'omicidio, l'avvenimento così grave accaduto nei giorni successivi ha fissato nella sua memoria quell'episodio...
Avvocato Bevacqua: Lo dice lei avvocato?
A.P.: Chiedo se è corretto a fare questa affermazione ?!
Presidente: Avvocato questa è una conclusione, lasciamo stare,
Avvocato Bevacqua: Abbia pazienza!
I.B.: M'era già rimasto.
Avvocato Pellegrini: Si sta parlando di relzione tra questo episodio e l'episodio successivo, ecco, come le due cose, in qualche modo, nella sua memoria, nel suo ricordo, hanno un collegamento...
Avvocato Bevacqua: Ha avuto un sussulto no? Ha avuto un sussulto.
I.B.: Mi era già rimasto questa cosa perchè mi sembrava strano che uno, mi uscisse un uomo solo da questa viottola, quello mi era già rimasto.
Presidente: Quello gli era già rimasto. Lo aveva già detto prima.
Avvocato Pellegrini: Bene, grazie.
Presidente: Che età poteva avere quest'uomo?
I.B.: Ma, io, come dissi allora, era piuttosto giovanile, io dissi sui 40, così, 45.
Presidente: Bene, avvocato Santoni, prego.
Avvocato Santoni: Si ricorda com'era vestito questa persona?
I.B.: Avvocato è quasi una cosa impossibile perchè come la fotografia che si fa a mezzo busto, capito, si guarda, generalmente, si guarda verso gli occhi, verso i capelli, verso, quello si, coso, si.
A.S.: Appunto, aveva la cravatta?
I.B.: Ma, mhm questo, non glielo potrei dire, se aveva la cravatta, però, distinto, era però non gli posso dire se aveva la cravatta.
Presidente: Distinto nel senso che lei ha detto prima.
A.S.: Nel senso che prima aveva specificato. Per caso la domenica lei ritornò sulla strada di Scopeti? Cioè quella che va dal ponte a casa sua, che è alla fine della strada, mi sembra d'aver capito.
I.B.: No, ho già detto che non ci sarei andato comunque, però io la domenica ero a una gita con la Misericordia.
A.S.: Non me ne ricordavo.
Presidente: Era nelle Marche avvocato.
I.B.: Nelle Marche.
A.S.: Non me lo ricordavo presidente, mi scusi.
Avvocato Fioravanti: Le grotte di Frasassi ci sono.
I.B.: Si, bellissime.
Avvocato Fioravanti: Ha visto? Io sono marchigiano e lo so.
I.B.: Ohoo mi fa piacere avvocato che apprezzi..
P.M.: E ora siamo a posto!
A.F.: L'abbiamo spiegato, Genga...
Presidente: Ci fa piacere, le Marche tra l'altro sono una regione splendida, allora, signori avvocati di parte civile avete finito. Pubblico Ministero prego.
P.M.: Direi, Presidente, nessuna domanda, grazie..
Presidente: Nessuna domanda. Avvocati difensori prego, avvocato Bevacqua.

Nessun commento:

 
Blogger Templates