Social Icons

.

giovedì 16 ottobre 2014

Lorenzo Allegranti - Processo contro Mario Vanni +3 - Udienza del 16 dicembre 1997 - Prima parte

Presidente: Bene, allora il Vanni? Lotti non è venuto oggi? 
Avvocato Bertini: Non si è visto, Presidente,
Presidente: Niente, allora Lotti sembra assente. 
P.M.: Mi dicono che stamani non c'è, anche chi si occupa della Protezione stamattina non è venuto.
Presidente:Sì. L'avvocato Filastò che sostituisce anche l'avvocato Bagattini, per Faggi. Zanobini c'è, per Corsi. Bertini c'è, per Lotti. L'avvocato Colao per tutte le parti civili, le altre parti civili. Bene. Allora, doveva venire, come si chiama?
Avvocato Filastò: (voce fuori microfono)
Presidente:Come dice, avvocato?
Avvocato Filastò: (voce fuori microfono) 
P.M.: È uno dei testi della difesa.
Avvocato Filastò: Il dottor Nocentini arriverà più tardi.
Presidente: Ah, ecco, va bene, quello poi per...
Avvocato Filastò: Verso le 11 e un quarto.
Presidente: Allegranti, benissimo.
Avvocato Filastò: Ci sarà appunto il dottor Nocentini, appunto, e poi l'avvocato Zanetti.
Presidente: Bene. Allegranti è quello dell'autoambulanza, no? (voce fuori microfono) Sì.
Presidente: Buongiorno. Come si chiama lei?
Lorenzo Allegranti: Allegranti Lorenzo.
Presidente: Dove è nato, e quando? Dove è nato lei?
Lorenzo Allegranti: Nato a Xxxxx il XX/XX/XX
Presidente: Residente?
Lorenzo Allegranti: Residente a Xxxxx. ù
Segr. d'udienza: A voce alta, deve leggere.
Presidente: Ad alta voce, deve leggere. Deve leggere prima, via; deve leggere ad alta voce, sono gli impegni che assume, ad alta voce, di fronte alla Corte e a tutti.
Lorenzo Allegranti: Si puole attendere un secondino?
Presidente: Ah, sì sì. Speriamo che sia sempre così attento nelle cose.
Lorenzo Allegranti: "Consapevole della responsabilità male... 
P.M.: Male?
Presidente: No, male non c'è.
Lorenzo Allegranti: Morale.
Presidente: Morale e giuridica.
Lorenzo Allegranti: ... morale e giuridica che assume...
Presidente: Assumo con la mia deposizione.
Lorenzo Allegranti: Nella mia deposizione, mi impegno a dire tutta la volontà...
Presidente: La verità. 
P.M.: Ha problemi di lettura, Presidente?
Presidente: E a non nascondere...
Lorenzo Allegranti: Sì sì.
Presidente: No, "sì sì". Ripeta: "e a non nascondere".
Lorenzo Allegranti: E a non nascondere nulla di quanto è avvenuto".
Presidente: No: "è a mia conoscenza".
Lorenzo Allegranti: "A conoscenza", eh.
Presidente: Un po' di poesia, no? Va bene. Lei si è impegnato a dire tutta la verità di quello che sa, va bene? Ora le saranno fatte le domande, lei risponde: dica la verità. Se non lo sa, dica non lo sa. 
P.M.: Presidente, forse è meglio, almeno io chiedo espressamente questo: il teste ha difficoltà di lettura visiva, di vista, o ha difficoltà a leggere in italiano? Possiamo chiederlo? Perché credo sia importante.
Presidente: Aspetti. Prima di questo, vorrei sapere: vuole essere ripreso dalla telecamera, o no?
Lorenzo Allegranti: È uguale.
Presidente: Va bene. 
P.M.: Cioè...
Presidente: Ha sentito la domanda del Pubblico Ministero? Lei ha difficoltà di vista o di lettura? 
P.M.: A leggere e scrivere?
Presidente: Un po' quello e quell'altro.
Lorenzo Allegranti: Sì.
Presidente: Ma lei ora porta le lenti. Le ha sempre portate le lenti, o no?
Lorenzo Allegranti: Sì, questi sono per vedere da lontano.
Presidente: Eh, con quelli allora non ci può leggere, se si vede da lontano non si può leggere; ci vuole da vicino. Forse legge meglio da vicino?
Lorenzo Allegranti: No, questi si vede da...
Presidente: Forse legge meglio senza lenti. Se lei è miope, legge bene senza lenti. Va bene.
Lorenzo Allegranti: No, io ci vedo meno, a leggere.
Presidente: Va bene. Allora, prego, avvocato Filastò.
Avvocato Filastò: Grazie, Presidente. Signor Allegranti, lei viene interrogato da me su quello che avvenne, quello che lei ha constatato nel giugno dell'82, il 19 giugno e nei giorni successivi. E, in particolare, quello che riguarda l'omicidio di Antonella Migliorini e Paolo Mainardi. Io prima volevo sapere una cosa, da lei. Lei, in seguito a certi fatti che lì avvennero, e che poi ci racconterà, si è presentato ai Carabinieri?
Lorenzo Allegranti: Sì.
Avvocato Filastò: Quali Carabinieri?
Avvocato Filastò: Quante volte, se lo ricorda?
Lorenzo Allegranti: Mah, io non mi ricordo quante volte. Ci sono andato tante volte. E dapprima mi fecero firmare un verbale, e via discorrendo. E poi, quell'altre volte, quando io c'avevo un qualche cosa, che mi arrivava una telefonata o per una cosa o per un'altra, sempre riferendosi al "mostro", io lo facevo presente. E mi dicevano 'sì, va bene', quando c'è qualchecosa d'altro, riportavo. Però, io non ho firmato più niente. E fino a quando è arrivato la condanna a morte, ecco. Arrivò la condanna a morte, ero a Rimini in ferie, e arrivò una telefonata sull'ora di cena.
Avvocato Filastò: Va bene, questo, poi, se ne parla dopo.
Lorenzo Allegranti: Ah, beh.
Presidente: A cosa si riferisce questa storia?
Avvocato Filastò: No, Presidente, ci si arriva.
Presidente: Bene.
Avvocato Filastò: Senta signor Allegranti, poi lei è stato intervistato da un regista della RAI?
Lorenzo Allegranti: Sì.
Avvocato Filastò: Per una trasmissione che si chiamava "Mixer", vero?
Lorenzo Allegranti: Mmh. intervistato da questo regista della RAI, siccome è una trasmissione a cui partecipai anch'io, cioè a dire che organizzai anch'io, io c'ero?
Lorenzo Allegranti: Non me lo ricordo, questo. Perché io, la gente sì, io sono abbastanza fisionomista, ma ce n'era tanti insomma, non so.
Avvocato Filastò: No, io non c'ero comunque, va bene. Senta signor Allegranti, poi è stato interrogato dal Pubblico Ministero, lei? Dal dottor Canessa.
Lorenzo Allegranti: No. Almeno che ricordi, no. Perché, sa, son passati qualche anno.
Avvocato Filastò: Va bene. Senta, dunque, il 19 giugno del 1982, lei prestava servizio presso un'associazione di volontari?
Lorenzo Allegranti: Sì. Ero di servizio all'associazione volontari Croce d'Oro di Montespertoli.
Avvocato Filastò: Croce d'Oro di Montespertoli. Senta, era da molto tempo che lei prestava servizio in quest'associazione?
Lorenzo Allegranti: Dalla nascita.
Avvocato Filastò: Ed era nata quando?
Lorenzo Allegranti: Nell'80 circa, era due anni.
Avvocato Filastò: E con lei prestavano servizio altri giovani, dei giovani? genitori, ma non si ritenne opportuno di metterli, di coinvolgerli.
Avvocato Filastò: Va be', insomma, lasci perdere. Comunque, erano dei giovani questi?
Lorenzo Allegranti: Sì.
Avvocato Filastò: Molto giovani?
Lorenzo Allegranti: Sui 14 anni, 15.
Avvocato Filastò: 14-15 anni.
Lorenzo Allegranti: 14-15 anni, sì.
Avvocato Filastò: Benissimo.
Lorenzo Allegranti: Perché, mi ricordo, 16 anni, potevano venire senza la firma. Erano con la firma dei genitori.
Avvocato Filastò: Dei genitori, molto bene. E vi arrivò una chiamata, la sera del 19 giugno a quest'associazione Croce d'Oro di Montespertoli, vi arrivò una chiamata?
Lorenzo Allegranti: Sì.
Avvocato Filastò: Lei saprebbe dirci chi è che chiamava?
Lorenzo Allegranti: Io non l'ho ricevuta, la chiamata.
Avvocato Filastò: Ho capito.
Lorenzo Allegranti: Perché nel momento che arrivò la telefonata io ero a mettere la macchina in garage.
Avvocato Filastò: Lei prestava servizio come autista dell'ambulanza?
Lorenzo Allegranti: Sì. ambulanza?
Lorenzo Allegranti: La patente di tutti gli autisti di tutte le ambulanze, insomma.
Avvocato Filastò: Ho capito. Ci può... Sì ricorda a che ora arrivò questa chiamata? Più o meno, eh.
Lorenzo Allegranti: Sì.
Avvocato Filastò: Non c'è bisogno di spaccare il minuto, ma insomma, grossomodo.
Lorenzo Allegranti: Verso le 11 e 20, le 11 e un quarto, così.
Avvocato Filastò: Quindi, ven...
Lorenzo Allegranti: Dieci minuti vanno e vengono.
Avvocato Filastò: 23.15-23.20. Senta, e vi dissero dove dovevate andare, ovviamente; e voi vi recaste lì a Baccaiano.
Lorenzo Allegranti: Sì.
Avvocato Filastò: Senta, e quando arrivaste voi, era già intervenuta la Polizia oppure no?
Lorenzo Allegranti: No.
Avvocato Filastò: Quindi foste i primi ad arrivare?
Lorenzo Allegranti: Sì, c'era altri, tanti passeggianti fermi dalle parti.
Avvocato Filastò: C'erano delle persone?
Lorenzo Allegranti: : Sì.
Avvocato Filastò: Per caso riconobbe mica qualcuno? Se erano persone da lei conosciute?
Lorenzo Allegranti: Mmh, no.
Avvocato Filastò: No. 

Nessun commento:

 
Blogger Templates