Social Icons

.

mercoledì 7 gennaio 2009

Due parole...

Siete tanti, davvero tanti, non troppi ma decisamente tanti! Ogni mattina, quando verifico le statistiche ed il numero di visitatori rimango impressionato dal numero di persone che ancora oggi sono incuriositi dal caso del "mostro di Firenze". Curiosi ed appassionati provenienti dall'Italia ma anche da: Spagna, Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Germania, Norvegia e perfino India... E' raro che giungano su Insufficienza di prove per errore, solitamente sono ricerche mirate a conoscere dettagli su alcuni dei protagonisti della vicenda, talvolta vogliono approfondire l'argomento, raramente si tratta di ricerche volte a vedere le foto delle vittime... Giulio mi chiede quando inserirò i post relativi agli omicidi, gli rispondo da qua, considerato che è una domanda che ho ricevuto anche da altri visitatori. Sto ancora raccogliendo del materiale, ho una decina di libri da cui ricavo le informazioni ed un paio di risme di articoli di giornale fotocopiati da consultare. Conto di inserire il post su Barbara Locci e Antonio Lo Bianco entro Febbraio. Claudia ma anche Martina e Fulvio mi chiedono chi sia il "mostro di Firenze". A saperlo! Nei post che ho inserito fino ad oggi ho mantenuto una posizione neutrale, limitandomi a riportare i dati a mia disposizione. Sono facilmente suggestionabile, le mie convinzioni sul "mostro di Firenze" sono provvisorie ed instabili. Ogni qualvolta termino la lettura di un libro sull'argomento penso d'esser venuto a capo di qualcosa ma mi ritrovo irrimediabilmente con un pugno di mosche non appena una nuova lettura mi propone scenari diversi. Andrea mi chiede quante persone siano state coinvolte nella vicenda del "mostro di Firenze". Gli rispondo che continuando a postare, come sto facendo ultimamente, ho ancora almeno un paio d'anni di lavoro. Grazie a tutti per i complimenti e per gli auguri, che ricambio con affetto. A presto!

Nessun commento:

 
Blogger Templates