lunedì 1 gennaio 2018

Top 10 libri sul 'mostro di Firenze'

La TOP 10 dei libri da leggere per non dire:
-"Giancarlo Lotti è un testimone oculare attendibile";
-"Gli adepti della setta esoterica avevano notato i ragazzi francesi già a Monte Morello"
-"Il mostro di Firenze era il magistrato il cui cognome fa rima con pigna!";

In ordine alfabetico:
-Delitto degli Scopeti. Giustizia mancata di Adriani e Cappelletti (lo trovate clickando qui)

-Dolci colline di sangue di Mario Spezi (lo trovate clickando qui)

-Il mostro di Firenze di Cecioni e Monastra (lo trovate clickando qui);

-Il mostro. Anatomia di un'indagine di Michele Giuttari (lo trovate clickando qui);

-Il mostro di Firenze esiste ancora di Valerio Scrivo (lo trovate clickando qui)

-La leggenda del Vampa di Giuseppe Alessandri (lo trovate clickando qui)

-Storia del mostro di Firenze di Frank Powerful (lo trovate clickando qui)

-Storia delle merende infami di Nino Filastò (lo trovate clickando qui);

-48 small di Alvaro Fiorucci (lo trovate clickando qui).





-






3 commenti:

Assurdo Universo ha detto...

Ciao Flanz,
complimenti per il blog!
Volevo chiederti, ma il tuo libro (quello che si vede in foto) dove è possibile acquistarlo?

Flanz ha detto...

Grazie per i complimenti. Mi spiace, non è in vendita. Si tratta di un riepilogo della vicenda realizzato da alcuni amici, recuperando alcuni testi da Insufficienza di prove. Grazie per l'interesse. Ciao!

Unknown ha detto...

Primo i miei complimenti per il lavoro immane. La lista e la prefazione, però, mi lasciano perplessi: Spezi e la pista sarda? Come si fa a reputarlo attendibile dopo il gravissimo depistaggio da lui tentato? Giuttari invece esclude la pista sarda convinto invece ( come me) della pista satanica. Chi invece esclude il Pigna dal coinvolgimento? dopo le accuse di: - la prima moglie (vedi Carlizzi e Franceschetti) morta qualche giorno prima di un intervista alla Carlizzi per una caduta in bici con trauma cranico ( come quando si prende una martellata in testa)-la Ciulli- la Milva Malatesta, il Rizzuto. Altri indizi sono il coinvolgimento con Gallo di pedofilia, la presenza sui luoghi dei delitti,